10°

22°

scuola

Dietrofront del Governo sugli scatti di stipendio agli insegnanti. Ma clima rovente

Scintille tra Carrozza e Saccomanni, poi arriva una schiarita

Dietrofront del Governo sugli scatti di stipendio agli insegnanti. Ma clima rovente
Ricevi gratis le news
0

 



ROMA, 8 GEN – Il "pasticciaccio brutto" degli "scatti" di stipendio degli insegnanti, a differenza di quello raccontato da Gadda, sembra aver trovato una soluzione: la busta paga degli insegnanti non perderà quei 150 euro percepiti nel 2013 in seguito ad una contorta vicenda di norme e blocchi.
La decisione è arrivata dopo una riunione a Palazzo Chigi tra il premier, Enrico Letta, il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, e il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza. Una riunione sulla quale ha certamente pesato anche il pressing del segretario del Pd, Matteo Renzi, che stamani di buon'ora su Twitter ha bacchettato l’Esecutivo: "il taglio agli insegnanti è assurdo. Il governo rimedi a questa figuraccia, subito. Il Pd su questo non mollerà di un centimetro".
A dispetto dell’esito positivo dell’incontro, gli attriti già emersi ieri sera tra i ministri Carrozza e Saccomanni, sono proseguiti pure oggi. La titolare dell’Istruzione aveva appena espresso la propria soddisfazione per il 'salvataggiò delle retribuzioni degli insegnanti, quando è arrivato uno stizzito commento del collega Saccomanni: "C'è stato un problema di comunicazione. Il ministero dell’Economia è un mero esecutore. Aspettavamo istruzioni che non ci sono pervenute". In una nota il Mef ha poi precisato di aver informato il Miur il 9 dicembre scorso che avrebbe proceduto al calcolo e al recupero delle somme relative agli scatti, dando quindi al Miur il tempo necessario a formulare diverse istruzioni. Tuttavia, in assenza di ulteriori provvedimenti di viale Trastevere, le strutture operative del Mef hanno proceduto secondo le informazioni disponibili e come disposto dalla legge in vigore.
La controreplica di Maria Chiara Carrozza non si è fatta attendere. Premettendo di non voler fare polemica, il ministro ha spiegato che "tra Natale e Capodanno sono stati presi questi provvedimenti per inerzia amministrativa senza comunicare ai ministri competenti che cosa stava avvenendo". Carrozza ha puntato l’indice sulla eccessiva frammentazione di gestione ("gli insegnanti per il pagamento degli stipendi dipendono dal Mef, ma sono anche dipendenti pubblici e dunque per altre cose fanno capo alla Pubblica amministrazione") e ha assicurato di non cercare alcun colpevole, ma una soluzione. "E la soluzione - ha aggiunto – può essere soprassediamo per ora e nel frattempo troviamo la soluzione". Certo è – ha concluso – che Saccomanni "non deve dimettersi". In serata la "ricucitura" tra i due esponenti del Governo. "Capitolo chiuso" ha assicurato Saccomanni: ora si vedrà come la decisione "si rifletterà in busta paga e mi auguro non si alteri il saldo finale".
I sindacati aspettano prima di cantare vittoria. "Verificheremo che la gestione amministrativa sia veloce e che negli stipendi di gennaio non ci siano sorprese dovute a cattiva burocrazia" avverte il leader della Uil scuola, Massimo Di Menna. E Mimmo Pantaleo, segretario generale della Flc-Cgil va oltre: "sarà sciopero se questa decisione non sarà definitiva e non si estenderà anche al ripristino degli scatti 2012 e 2013 e agli altri tagli delle buste paga dei lavoratori". I leader confederali Bonanni (Cisl) e Camusso (Cgil) colgono l’occasione per chiedere al Governo di aprire un tavolo di confronto con il sindacato sui problemi della scuola e della valorizzazione del suo personale. Una richiesta puntellata in serata da una notizia che rischia di aprire un nuovo fronte: una circolare del ministero dell’Istruzione chiede la restituzione al personale ausiliario, tecnico e amministrativo della scuola dell’incentivo economico, stabilito con un accordo del 2011, per mansioni che vanno oltre i normali compiti. Ma il ministro Carrozza, in diretta dal Tg1, ha già assicurato: "il personale Ata può stare tranquillo perchè stiamo lavorando in queste ore" per trovare una soluzione anche a questa nuova vicenda.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Crozza torna in Rai. Per Fazio

Fazio e Crozza sul palco di Sanremo 2013

televisione

Crozza torna in Rai. Per Fazio

1commento

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

MUNICIPIO

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

10commenti

COLLECCHIO

Una discarica nel guado del Baganza, scatta la protesta

Municipale

Incidente stradale, ieri sera, in Località "Il Moro"

Tordenaso

Addio a Bortolameotti, uomo dal cuore grande

1commento

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

1commento

TABLEAUX VIVANTS

Se bimbi e fotografi (over 60») fanno robe da circo

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

Scuole

Studenti a rischio a Corcagnano

1commento

"Robe da Circo"

Bimbi e fotografi ne combinano di "tutti i colori" Video

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

«L'emergenza sicurezza è frutto della mancata certezza delle pene e delle espulsioni difficili» dice Pizzarotti a pochi giorni dall'udienza con papa Francesco.

50commenti

Attacco dell'opposizione

«La sindaca di Felino si dimetta»

3commenti

Laguna gialloblù

L'«Imperatore» di Venezia

1commento

BASKET

Fulgor, si presenta l'orgoglio di Fidenza

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'omaggio a Verdi: un dovere e un piacere

di Francesco Monaco

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

Germania

Elezioni: vince la Merkel, estrema destra in Parlamento

FURTI

Colpi in tutta Italia, presi "maghi" chiave bulgara. Il deposito a Reggio Emilia

3commenti

SPORT

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

Sport USA

NFL, altro successo per i Falcons

SOCIETA'

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano 30 anni dopo Gallery

siracusa

Tenuta come schiava in casa, arrestato marito marocchino

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery