10°

22°

Politica

Renzi presenta l'Italicum, legge elettorale con premio di maggioranza per chi prende almeno il 35%

La direzione del Pd ha approvato la proposta con 111 sì e 34 astenuti

Il segretario del Pd Matteo Renzi durante la direzione del Pd

Il segretario del Pd Matteo Renzi durante la direzione del Pd

Ricevi gratis le news
0

Doppio turno di coalizione. È questa la novità del Partito Democratico sulla legge elettorale che Matteo Renzi ha proposto alla direzione del partito. Il sistema elettorale è stato ribattezzato «Italicum». La legge elettorale viene inserita da Renzi in un pacchetto di riforme che include la trasformazione del Senato in Camera delle Autonomie (non più organo elettivo) e la modifica del titolo V della Carta, con un taglio dei costi degli enti locali.
La proposta di legge elettorale prevede «l'assegnazione di un premio di maggioranza» a chi abbia preso «almeno il 35%» dei voti «che porti al 53% minimo e al 55% al massimo». Il premio dunque sarà «al massimo del 18%», in modo da evitare profili di incostituzionalità. «Abbiamo messo una soglia massima - ha detto Renzi - perché con la fine del bicameralismo, con la mancanza di un tetto massimo si sarebbe potuto arrivare con il 49% a modificare la Costituzione». Se nessuno raggiunge almeno il 35% dei voti si va al ballottaggio. 
La proposta prevede una soglia di sbarramento del 5% per chi si coalizza e dell’8% per chi non è in coalizione e del 12% per le coalizioni. Con meccanismo per evitare le liste civetta.
Matteo Renzi indica la tempistica per l'approvazione della nuova legge elettorale. Approvare «entro maggio» le riforme costituzionali in prima lettura e la legge elettorale in via definitiva. «Rifiuto l'idea di legare la legge elettorale al termine delle riforme costituzionali - avverte -. L'accordo sulle riforme sta in piedi tutto insieme o non sta, ma no a strane alchimie sui tempi».
La direzione del Pd ha approvato con 111 favorevoli e 34 astenuti la proposta di riforma elettorale avanzata da Renzi. Nessun voto contrario.

 

I PUNTI PRINCIPALI DELL'ITALICUM

I COLLEGI – I seggi vengono distribuiti con metodo proporzionale, su base nazionale. Ci saranno circa 120 collegi plurinominali: circoscrizioni piccole di circa 500mila elettori, per l’assegnazione di 4 o 5 seggi. Sulla scheda ci saranno i nomi di tutti i candidati nelle liste, che saranno bloccate ma corte, con criteri di riequilibrio di genere. Il Pd, ha annunciato Renzi, sceglierà i propri candidati con le primarie.

IL PREMIO E IL DOPPIO TURNO – Alla lista o coalizione che riceva almeno il 35% dei voti, viene assegnato un premio di maggioranza del 18%. Ma c'è un limite al numero di seggi che potrà ottenere con tale premio: non oltre il 55% (se ad esempio una lista avrà il 40% dei voti, sommerà un premio del 15%).

Solo nel caso in cui nessuno raggiunga il 35% dei voti, si svolge un secondo turno fra le prime due liste o coalizioni di liste. Fra il primo e il secondo turno non sono possibili apparentamenti. Chi vince il ballottaggio, prende un premio di maggioranza che gli assegna il 53% dei seggi. I restanti seggi vengono distribuiti proporzionalmente tra le altre coalizioni.

LE SOGLIE DI SBARRAMENTO – Per accedere alla Camera le coalizioni dovranno prendere almeno il 12% dei voti. Le singole liste coalizzate dovranno arrivare al 5%, all’8% le liste non coalizzate. Sono previsti criteri contro le "liste civetta".

LA "CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA" PER IL SENATO – Quando arriverà in porto la riforma del bicameralismo, il Senato non sarà più organo elettivo. Ma nel frattempo, nell’Italicum viene inserita una "clausola di salvaguardia" che rende applicabile la legge elettorale anche al Senato. Percentuali, soglie e premio di maggioranza sono le stesse della Camera, ma l’attribuzione dei seggi avviene su base regionale, come prevede la Costituzione.
Con il superamento del bicameralismo perfetto, solo la Camera darà il voto di fiducia al governo. Il Senato diventerà una Camera delle autonomie, con l’eliminazione dell’elezione diretta dei suoi membri e di ogni indennità. In questo modo, i parlamentari si ridurranno da 945 a 630.

VIA LE PROVINCE - Con la riforma del Titolo V si eliminerà la materia concorrente tra Stato e Regioni. Torneranno nella competenza statale alcune materie come le reti strategiche di trasporto, l’energia e il turismo. Alla riforma costituzionale si affiancherà l’eliminazione dei rimborsi elettorali per i consiglieri regionali e l’equiparazione dell’indennità dei consiglieri regionali a quella del sindaco della città capoluogo di regione. Verrà condotto a termine il ddl Delrio che "svuota i poteri" delle province.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Jovanotti annuncia nuovo tour, album esce 1 dicembre

MUSICA

Jovanotti nuovo album e nuovo tour

Oscar: è A ciambra il candidato italiano

cinema

E' "A ciambra" il candidato italiano agli Oscar

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter dalla pornostar

storie di ex

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter da una pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Via S. Leonardo: "La casa delle associazioni" nel mirino dei ladri

PARMA

San Leonardo, la Casa delle associazioni nel mirino dei ladri Video

E' intervenuta la polizia

il parma

Carra: "4 squadre più attrezzate di noi per la A. Puntiamo ai play-off"

bassa

Colorno-Casalmaggiore: l'esercito esclude l'ipotesi di un ponte di barche Video

Curiosità: un ponte di barche in una foto del 1920 dal libro Ricordo di Colorno di Franco Piccoli

2commenti

BARILLA

Il futuro della pasta secondo 19 giovani chef. Video: "The Pasta Opera"

Al via il "Pasta world championship" fra Milano e Parma. Il "campionato" ha una giuria internazionale

PARMA

Moletolo e Botteghino: due investiti in poche ore

Scontro auto-bici a Botteghino: un ferito. Davanti alla Overmach, dirigente dell'azienda investito da un'auto

Allarme

Tetti in eternit nell'ex fornace di Felegara: la paura dei cittadini

2commenti

salsomaggiore

Da mercoledì, una stagione da vivere con il Teatro Nuovo. Tutto il programma

CROCETTA

Scontro in via Emilia Ovest

PARMA

La Comunità nigeriana organizza una marcia contro razzismo, illegalità e violenza

Appuntamento domenica 1° ottobre

FIDENZA

Uova contro le vetrine dei negozi

Volontariato

Assistenza pubblica, numeri da record

boretto

La sorella di Bebe Brown: «Ancora troppi misteri sulla sua morte»

Sabato 7 ottobre il funerale

PARMA

Foto in vendita a Mercanteinfiera per aiutare Giocamico Video

Francesca Bocchia spiega i dettagli dell'iniziativa al padiglione 4 della fiera

FACCIA A FACCIA

Ateneo al voto, candidati a confronto

CANTIERI

Tangenziale Sud di Fidenza: iniziati i lavori

COLLECCHIO

Gli agenti fermano un camionista ubriaco e scoprono una storia di sfruttamento 

Un 48enne romeno è stato multato e gli è stata ritirata la patente. Lavora in condizioni molto dure e per pochi soldi per un'agenzia intestata a un italiano

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

1commento

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

Genova

Lo vede scassinare la finestra: "Che fai?". Il ladro: "Rubo". Arrestato

Social network

Mosca contro Facebook: "Sposti i server in Russia o sarà fermato come Linkedin"

SPORT

Formula 1

Kvyat silurato dalla Toro Rosso

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

SOCIETA'

germania

Il tedesco arrabbiato: "Ora vi dico io come si dice Bmw, Porsche..." Video

Fisco

Spesometro: una settimana di proroga

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery