13°

20°

Scuola

Allarme dei sindacati: a settembre classi-pollaio

+34 mila studenti, in città rischio classi con oltre 30 alunni

Allarme dei sindacati: a settembre classi-pollaio
Ricevi gratis le news
8

 

A settembre si siederanno sui banchi di scuola 34mila studenti in più rispetto a questo anno scolastico, nel quale il numero degli alunni era comunque già aumentato rispetto all’anno precedente. Nessuna variazione invece per il corpo docente e così soprattutto in qualche grande città del Nord si rischiano «classi-pollaio» con oltre trenta alunni. L’allarme arriva dall’Anief, associazione sindacale del settore scuola, che evidenza anche come «tra il 2007 e il 2012
l'amministrazione abbia soppresso oltre 100 mila cattedre».
Nel dettaglio per il prossimo anno scolastico sono previsti 33.997 allievi in più: l’incremento più consistente sarà nelle classi superiori con +25.546 allievi (+ 1,03%); in aumento anche gli scolari della primaria (+9.216, +0,36%). Previsto invece un lieve decremento nella scuola media: ci saranno 785 alunni in meno (-0,05% rispetto all’anno scolastico in corso). «Ma anzichè adeguare l’organico dei docenti a questo importante boom di allievi, il ministero dell’Istruzione – denuncia l’Anief – ha comunicato ai sindacati che non ci saranno variazioni del corpo docente. A ben vedere, però, la forbice prof-alunni si sta sempre più allargando. Scorrendo gli ultimi dati forniti dalla Ragioneria Generale dello Stato si scopre che tra il 2007 e il 2012 il personale della scuola ha perso oltre 124 mila posti».
L'incremento degli alunni per l’anno scolastico 2014-2015 è stato comunicato in un incontro tecnico tra ministero e sindacati. «L'incremento riguarda soprattutto alcune regioni del nord – riferisce Massimo Di Menna della Uil scuola – e il rischio è che soprattutto nelle grandi città avremo classi particolarmente numerose, con oltre trenta alunni». Ora è atteso un atto amministrativo, un decreto interministeriale (Istruzione-Economia) per la determinazione degli organici. «Sarebbe più opportuno prima provvedere alla formazione delle classi e poi verificare i posti da assegnare», dice ancora il sindacalista della Uil.
Tra i problemi – spiega Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo Confedir – c'è anche «la legge del 2011 con la quale il legislatore ha fatto cadere l’autonomia delle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, accorpandole in mega-istituti senza capo nè coda, rette da dirigenze in perenne affanno. Non è un caso che il nostro sindacato abbia deciso di contrastare questa impostazione, patrocinando gratuitamente i ricorsi ai Tar contro il dimensionamento selvaggio. Un’opera che abbinata al blocco degli organici, anche a fronte di un incremento sostanzioso di alunni, come avverrà nel prossimo anno, sta producendo timori sempre maggiori, purtroppo fondati, sulla funzionalità del servizio scolastico».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    24 Febbraio @ 18.57

    QUI , ALL' UNIVERSITA' DI PARMA , DI " 6 POLITICI" NON NE SONO MAI STATI DATI , a parte il fatto che il "6" non è un voto universitario . La sufficienza minima è notoriamente 18. L' UNICA CONCESSIONE CHE OTTENEMMO FU LA SESSIONE D' ESAME CONTINUA , cioè le commissioni d' esame si riunivano una volta alla settimana , o una volta ogni quindici giorni al massimo , sicchè ci si poteva presentare all' esame quando si era pronti , senza dover aspettare un appello ogni tre o quattro mesi . Poi, i criteri di valutazione erano gli stessi di prima. COMUNQUE ANCH' IO , ALLA SCUOLA ELEMENTARE , ERO IN UNA CLASSE , SE BEN RICORDO , DI TRENTATRE BAMBINI , CON UN SOLO MAESTRO , che non solo riusciva ad insegnarci quanto prescritto dai programmi ministeriali , ma ci faceva lezioni anche di educazione civica e codice della strada. Una sola volta lo vidi in difficoltà : quando arrivò un bambino "handicappato" , che correva urlando per la classe , non seguiva minimamente la lezione e , qualche volta , aggrediva anche gli altri bambini . L' anno dopo , però , non c' era più. Credo sia stato mandato in un apposito Istituto. E' VERO CHE C' ERANO ALTRI INSEGNANTI ED ALTRI GENITORI . Insegnanti che non prendevano un incarico annuale per poi stare tre o quattro mesi in malattia , e genitori che, se tornavi a casa con un brutto voto , ti prendevano a scappellotti , con buona pace del "telefono azzurro" , e non andavano a protestare con l' insegnante.

    Rispondi

  • Biffo

    24 Febbraio @ 16.22

    Hai ragione, anche quella dei genitori attuali; prof e genitori sono ora quelli usciti dal "rinnovamento" del '68, 6 politico, laurea regalata agli agit-prop di sinistra o di destra, aver sempre ragione e mai torto, solo diritti, nessun dovere, scooter a 14 anni ed auto propria a 18, sempre e comunque, Smartphone, Iphone a gogò, dai 700€ in su, abitini gridati costosissimi, a ricoprire miserie umane in fieri.

    Rispondi

  • gherlan

    24 Febbraio @ 15.07

    @ Biffo 11:51; anche la capacità educativa degli insegnanti era molto diversa da quella dei "prof" attuali...

    Rispondi

  • Biffo

    24 Febbraio @ 11.51

    In I Liceo Classico, al Romagnosi, eravamo in 32 o 34, ora non ricordo con esattezza; ma era la qualità educativa degli alunni, a fare la differenza con quelli di oggi. Non si sentiva ronzare un moscerino; nessuno di noi avrebbe mai osato solo rispondere, con cortesia, ad un rimprovero di un prof. Ora bastano 10 imbecilli, in una classe, che il docente dovrebbe usare una frusta elettrica.

    Rispondi

  • gherlan

    24 Febbraio @ 10.43

    Se le prigioni sono sovraffollate, anziché costruirne di nuove, si preferisce fare amnistie e indulti. Per coerenza, se ad essere sovraffollate le scuole, si dovrebbe mettere il numero chiuso fin dalle elementari. Chi entra studia, gli altri possono andare a lavorare. Mio nonno ha cominciato come famiglio a sette anni e non è mica morto, anzi è campato fino a 89 anni...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Doccia fredda al  Tardini, Parma-Empoli 0-1

serie b

Doccia fredda al Tardini, Parma-Empoli 0-1

D'Aversa ha rimescolato le carte, molte novità in formazione

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

33commenti

PARMA-EMPOLI

Ultimissime dal Tardini: D'Aversa stravolge il Parma Video

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

elettricità

Il guasto è nel campo coltivato: black-out nella zona di Gaione

incidente

86enne in bici urtato da uno scooter in via Baganza: è grave

1commento

annuncio

Parma si candida a capitale italiana della cultura 2020

7commenti

Economia

Banca di Parma entra in Emil Banca

inchiesta

Milioni nascosti al fisco, Zamparini: "Nessuna attività illecita"

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

11commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

2commenti

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

3commenti

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione