16°

Scuola

Allarme dei sindacati: a settembre classi-pollaio

+34 mila studenti, in città rischio classi con oltre 30 alunni

Allarme dei sindacati: a settembre classi-pollaio
8

 

A settembre si siederanno sui banchi di scuola 34mila studenti in più rispetto a questo anno scolastico, nel quale il numero degli alunni era comunque già aumentato rispetto all’anno precedente. Nessuna variazione invece per il corpo docente e così soprattutto in qualche grande città del Nord si rischiano «classi-pollaio» con oltre trenta alunni. L’allarme arriva dall’Anief, associazione sindacale del settore scuola, che evidenza anche come «tra il 2007 e il 2012
l'amministrazione abbia soppresso oltre 100 mila cattedre».
Nel dettaglio per il prossimo anno scolastico sono previsti 33.997 allievi in più: l’incremento più consistente sarà nelle classi superiori con +25.546 allievi (+ 1,03%); in aumento anche gli scolari della primaria (+9.216, +0,36%). Previsto invece un lieve decremento nella scuola media: ci saranno 785 alunni in meno (-0,05% rispetto all’anno scolastico in corso). «Ma anzichè adeguare l’organico dei docenti a questo importante boom di allievi, il ministero dell’Istruzione – denuncia l’Anief – ha comunicato ai sindacati che non ci saranno variazioni del corpo docente. A ben vedere, però, la forbice prof-alunni si sta sempre più allargando. Scorrendo gli ultimi dati forniti dalla Ragioneria Generale dello Stato si scopre che tra il 2007 e il 2012 il personale della scuola ha perso oltre 124 mila posti».
L'incremento degli alunni per l’anno scolastico 2014-2015 è stato comunicato in un incontro tecnico tra ministero e sindacati. «L'incremento riguarda soprattutto alcune regioni del nord – riferisce Massimo Di Menna della Uil scuola – e il rischio è che soprattutto nelle grandi città avremo classi particolarmente numerose, con oltre trenta alunni». Ora è atteso un atto amministrativo, un decreto interministeriale (Istruzione-Economia) per la determinazione degli organici. «Sarebbe più opportuno prima provvedere alla formazione delle classi e poi verificare i posti da assegnare», dice ancora il sindacalista della Uil.
Tra i problemi – spiega Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo Confedir – c'è anche «la legge del 2011 con la quale il legislatore ha fatto cadere l’autonomia delle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, accorpandole in mega-istituti senza capo nè coda, rette da dirigenze in perenne affanno. Non è un caso che il nostro sindacato abbia deciso di contrastare questa impostazione, patrocinando gratuitamente i ricorsi ai Tar contro il dimensionamento selvaggio. Un’opera che abbinata al blocco degli organici, anche a fronte di un incremento sostanzioso di alunni, come avverrà nel prossimo anno, sta producendo timori sempre maggiori, purtroppo fondati, sulla funzionalità del servizio scolastico».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    24 Febbraio @ 18.57

    QUI , ALL' UNIVERSITA' DI PARMA , DI " 6 POLITICI" NON NE SONO MAI STATI DATI , a parte il fatto che il "6" non è un voto universitario . La sufficienza minima è notoriamente 18. L' UNICA CONCESSIONE CHE OTTENEMMO FU LA SESSIONE D' ESAME CONTINUA , cioè le commissioni d' esame si riunivano una volta alla settimana , o una volta ogni quindici giorni al massimo , sicchè ci si poteva presentare all' esame quando si era pronti , senza dover aspettare un appello ogni tre o quattro mesi . Poi, i criteri di valutazione erano gli stessi di prima. COMUNQUE ANCH' IO , ALLA SCUOLA ELEMENTARE , ERO IN UNA CLASSE , SE BEN RICORDO , DI TRENTATRE BAMBINI , CON UN SOLO MAESTRO , che non solo riusciva ad insegnarci quanto prescritto dai programmi ministeriali , ma ci faceva lezioni anche di educazione civica e codice della strada. Una sola volta lo vidi in difficoltà : quando arrivò un bambino "handicappato" , che correva urlando per la classe , non seguiva minimamente la lezione e , qualche volta , aggrediva anche gli altri bambini . L' anno dopo , però , non c' era più. Credo sia stato mandato in un apposito Istituto. E' VERO CHE C' ERANO ALTRI INSEGNANTI ED ALTRI GENITORI . Insegnanti che non prendevano un incarico annuale per poi stare tre o quattro mesi in malattia , e genitori che, se tornavi a casa con un brutto voto , ti prendevano a scappellotti , con buona pace del "telefono azzurro" , e non andavano a protestare con l' insegnante.

    Rispondi

  • Biffo

    24 Febbraio @ 16.22

    Hai ragione, anche quella dei genitori attuali; prof e genitori sono ora quelli usciti dal "rinnovamento" del '68, 6 politico, laurea regalata agli agit-prop di sinistra o di destra, aver sempre ragione e mai torto, solo diritti, nessun dovere, scooter a 14 anni ed auto propria a 18, sempre e comunque, Smartphone, Iphone a gogò, dai 700€ in su, abitini gridati costosissimi, a ricoprire miserie umane in fieri.

    Rispondi

  • gherlan

    24 Febbraio @ 15.07

    @ Biffo 11:51; anche la capacità educativa degli insegnanti era molto diversa da quella dei "prof" attuali...

    Rispondi

  • Biffo

    24 Febbraio @ 11.51

    In I Liceo Classico, al Romagnosi, eravamo in 32 o 34, ora non ricordo con esattezza; ma era la qualità educativa degli alunni, a fare la differenza con quelli di oggi. Non si sentiva ronzare un moscerino; nessuno di noi avrebbe mai osato solo rispondere, con cortesia, ad un rimprovero di un prof. Ora bastano 10 imbecilli, in una classe, che il docente dovrebbe usare una frusta elettrica.

    Rispondi

  • gherlan

    24 Febbraio @ 10.43

    Se le prigioni sono sovraffollate, anziché costruirne di nuove, si preferisce fare amnistie e indulti. Per coerenza, se ad essere sovraffollate le scuole, si dovrebbe mettere il numero chiuso fin dalle elementari. Chi entra studia, gli altri possono andare a lavorare. Mio nonno ha cominciato come famiglio a sette anni e non è mica morto, anzi è campato fino a 89 anni...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salso

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Piazzale Dalla Chiesa assediato dal degrado

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

5commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

Corniglio

Lupo morto avvelenato

2commenti

Comune

Taglio alla Cosap del 10%

1commento

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno fino a venerdì

Calcio

Parma, che bel poker

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

23commenti

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Noceto

«Al Pioppo», quel luogo dell'anima

Gazzareporter

Campana del vetro con... piumino invernale Foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

SORBOLO

Verde pubblico, gestione a costo zero

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Parma

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

1commento

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

frosinone

Difende la fidanzata, massacrato di botte: muore 20enne 

3commenti

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

1commento

SOCIETA'

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

INTERVISTA

Fresu: «Il mio festival jazz a km 0»

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017