20°

35°

truffa

"Clonavano" ditte e addebitavano loro gli acquisti: coinvolto un parmigiano

Tre arrestati e venti denunciati dai carabinieri di Reggio Emilia. Nel 2013 era già finito in manette Paolo Bonini

"Clonavano" ditte e addebitavano loro gli acquisti: coinvolto un parmigiano
Ricevi gratis le news
1

 


REGGIO EMILIA, 12 MAR – "Clonavano" ditte realmente esistenti sul territorio nazionale, effettuavano acquisti di merci di varia natura – addebitando i costi alle ditte clonate - per poi rivenderle sotto costo a imprenditori compiacenti che, a loro volta, reimpiegavano le merci nelle loro attività imprenditoriali lecite. A scoprire l’ingente truffa, un 'business' da oltre 1 milione di euro che ha visto coinvolta una ventina di persone tra imprenditori e professionisti, sono stati i carabinieri di Reggio Emilia.
L’operazione ribattezzata "Total Bluff" – condotta dai militari coordinati da Valentina Salvi, sostituto presso la Procura di Reggio Emilia – ha consentito di individuare e disarticolare un’associazione a delinquere tra diversi soggetti, in prevalenza d’origine calabrese, che, clonando ditte realmente esistenti effettuavano ingenti acquisti addebitando poi i costi alle ditte clonate. Le merci acquistate venivano poi rivendute a sotto costo grazie a imprenditori terzi che riutilizzavano le merci nelle loro attività imprenditoriali. 

Sceglievano aziende con floridi bilanci, le clonavano alterando le visure camerali e inserendo una sede logistica a Reggio Emilia. In questo modo riuscivano a farsi consegnare grandi quantitativi di merce nella sede reggiana, ma le fatture arrivavano alle aziende vere. La merce poi veniva venduta a imprenditori compiacenti al 50% del suo prezzo.
I carabinieri di Reggio Emilia, nell’operazione "Total Bluff", hanno eseguito tre misure cautelari nei confronti di Enrico Gulloni, 51 anni, residente a Gioia Tauro (Reggio Calabria), Alfio Rovatti, 39 anni, di Reggio Emilia, entrambi agli arresti domiciliari, e Carlo Micò, 44 anni, di Crotone, a cui è stato applicato l’obbligo di dimora.
Nell’ottobre del 2013, nell’ambito della stessa operazione, era già stato arrestato Paolo Bonini, 53 anni, di Parma (anch'egli ai domiciliari). In tutto sono state denunciate venti persone, tra cui un parente diretto di Nicolino Grande Aracri, il boss di Cutro (Crotone) che estende il suo potere anche in Emilia. 
Sono accusate a vario titolo di associazione a delinquere, truffa e impiego di denaro e beni di provenienza illecita in attività legali. "Viste le persone coinvolte e il tipo di illeciti – ha spiegato il comandante provinciale dell’Arma di Reggio Emilia, colonnello Paolo Zito – , questa indagine ha portato alla luce un contesto satellite rispetto a quello della criminalità organizzata".
Nel corso delle indagini i carabinieri hanno sequestrato il capannone adibito a struttura logistica ed organizzativa dell’associazione a delinquere oltre alla documentazione contabile relativa a tutte le aziende clonate.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Davide

    13 Marzo @ 07.27

    In galera!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sorbolo: il girone dei golosi Foto

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

2commenti

Accoglienza

Profughi, ecco la giornata tipo

1commento

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

5commenti

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

1commento

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

1commento

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

7commenti

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

1commento

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

Milano

Avvocatessa accoltellata in studio: è grave

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

SPORT

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

11commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre