19°

29°

Indagine Kaspersky

Pornografia al primo posto delle ricerche dei baby-navigatori

Giappone al top col 74.9%, Italia al 44%

Ricevi gratis le news
6

Pornografia, violenza e droga: sono i contenuti ai quali i genitori non vorrebbero esporre i propri figli che invece puntualmente sono ai primi posti delle ricerche dei baby-navigatori. La percentuale più alta di visite a siti con contenuto erotico arriva dal Giappone (74,9%) e dalla Francia (68,9%). Al terzo posto invece il Messico con il 56,3%, in Italia la percentuale è al 44%. Lo dice una ricerca dei Kaspersky Lab.
Secondo l’indagine, inoltre, i siti che contengono contenuti violenti sono i più visitati in Messico (8,6%) e negli Stati Uniti (7%). In Europa, Regno Unito e Spagna (entrambi 4,8%), l'Italia è al 2%. Sulla base delle statistiche del Parental Control, la popolarità dei siti appartenenti a questa categoria è relativamente bassa.
I siti con contenuti legati alle droghe, così come quelli con contenuti violenti, vengono visitati con maggiore frequenza dai baby-navigatori in Messico (1,8%) e negli Usa (1,4%). Il terzo posto va al Regno Unito (0,9%), Italia 0,4%. I software illegali, invece, sono particolarmente popolari in Cina e portano il paese al primo posto tra coloro che visitano questo genere di contenuti (69,4%, contro il 24% della Spagna e il 10,6% del Giappone)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    03 Giugno @ 22.53

    reinard.alfa@gmail.com

    @Michele se non tenesse il conto degli accessi e degli utilizzatori ( secondo l'articolo ) secondo lei come farebbe Kaspersky a sapere che sui siti porno ci vanno i minorenni o " baby-navigatori " ? Il pc ha un nome che può anche essere inventato, per esempio posso chiamare il mio pc come il mio cane jolly. Ma per sapere se sono minorenne e vado sui siti porno ci vuole bel altro che un antivirus o un firewall. Riguardo alla spia ha perfettamente ragione, impensabile che una ditta seria come Kaspersky faccia cose del genere ( in teoria ) e che le divulghi a noi mortali. Per quello la rimando al mio intervento iniziale. Probabilmente uno svedese figlio di norvegesi e nipote di irlandesi risiedente in america e in attesa di green card ha espresso un parere al fast-food, qualcuno ha sentito e qualcuno ha abboccato. Fossi nella dirigenza di Kaspersky penserei seriamente a una denuncia , qui si presuppone senza mezzi termini una violazione palese della privacy.

    Rispondi

  • Michele E

    03 Giugno @ 21.50

    Stefano mi scusi io non sono un tecnico informatico ma solo un utilizzatore "avanzato". Se Kaspersky, come altri antivirus, non registra gli accessi, quantomeno mi permetta di pensare che li conti, magari per categorie, e basta un conteggio per fare una statistica, non penso siano così ignoranti in materia legale da "farsi la spia da soli" alla Fantozzi. Per quanto riguarda l'educazione questo è un altro (lungo) discorso.

    Rispondi

  • Stefano

    03 Giugno @ 17.25

    reinard.alfa@gmail.com

    @RikyToro mi permetta da umile tecnico informatico smentirla clamorosamente. il parental control non ha nulla a che fare con il monitoraggio dei siti frequentati o a cui si ha tentato accesso. Se Kaspersky ( migliore lo dice lei ma non il 90% degli Italiani ) monitorasse e tenesse memoria degli accessi ai siti visitati e poi in più li pubblicasse gli farei causa per primo. Ma non credo che sia così. E visto che non parla di minori mi permetto un aneddoto. Mio figlio parecchi anni fa mi ha parlato di un sito dove c'erano cadaveri a valanga ( lo ha fatto perchè l'ho educato senza ausilio di inutili blocchi che non servono a una mazza e che al giorno d'oggi si aggirano ancora meglio ) e io gli ho detto: se credi che ti faccia piacere vedere persone squartate fai pure, per me è uno schifo, nulla di bello da vedere. Da quel giorno non l'ha più guardato. Ma non gli ho mai proibito di guardare una donna nuda quando era un minore, non l'ho mai incitato in nessun modo e credo che l'abbia fatto, come quando ero piccolo e non si vedeva l'ora di andare dal barbiere e buttare l'occhio sul tavolino per sbirciare le riviste, o quando in colonia alla mia vigilatrice è caduto un angolo del costume e si è scoperto , ancora ricordo di quello ma non di lei. Ma le assicuro che con una buona educazione non sono diventato un maniaco sessuale e non sono deviato.

    Rispondi

  • Michele E

    03 Giugno @ 17.11

    Stefano la statistica riguarda il Parental Control, quindi suppongo siano dati a disposizione del server Kaspersky, non sniffati dalla rete. L'articolo poteva intitolarsi "Pornografia al primo posto delle ricerche dei baby-navigatori i cui genitori hanno installato il Parental Control di un noto antivirus", ma neanche Lina Wertmuller avrebbe fatto peggio.

    Rispondi

  • RikyToro

    03 Giugno @ 17.02

    @Stefano I dati non sono basati sui siti infetti ma sulle statistiche raccolte dall'applicazione integrata Parental Control che blocca i siti potenzialmente pericolosi quando ad usare il pc è un minore. E' una funzione attivabile facilmente dai genitori che hanno acquistato Kaspersky. PS: Kaspersky essendo il migliore antivirus a pagamento non occupa una piccola fetta del mercato. PS2: anche in Cina usano Kaspersky. NB: non sono l'autore dell'articolo

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

1commento

SPORT

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

SOCIETA'

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

SOS ANIMALI

Ritrovati a Bargone due cuccioli abbandonati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti