Disfatta brasiliana

L'Italia riparte: cercasi ct (e presidente). Il toto allenatori

Tra venerdì e lunedì si riunisce il Consiglio federale. Assemblea l'11 agosto

L'Italia riparte: cercasi ct (e presidente). Il toto allenatori
Ricevi gratis le news
1

Le 15.55 di ieri a Natal (le 20.55 in Italia), gli azzurri da circa un’ora sono stati eliminati dal Mondiale. In sala stampa Prandelli annuncia le sue dimissioni, al suo fianco c'è Abete che sei minuti dopo lo segue a ruota. Seduto davanti ai giornalisti c'è anche Demetrio Albertini. Lui si era fatto da parte prima di arrivare in Brasile. Anche per l’ex Milan finisce l’esperienza da vicepresidente federale e presidente del club Italia. Nel giro di pochi minuti, dal gol di Godin alla conferenza stampa post-partita, il nostro calcio si ritrova senza Mondiali, senza presidente federale e senza commissario tecnico. E anche Pirlo dice basta. Un terremoto, anche perchè nel frattempo dallo spogliatoio azzurro si levano le voci di due senatori come Buffon e De Rossi che puntano il dito su "chi non fa", su "personaggi e figurine". Anche il gruppo presenta qualche crepa da non sottovalutare. Non c'è da perdere tempo per cominciare a ricostruire. E infatti Abete convocherà "tra venerdì e lunedì il Consiglio Federale", quindi l’Assemblea "l'11 agosto o in un’altra data utile affinchè la ripresa del campionato avvenga con una nuova dirigenza e un nuovo presidente che avrà il mio appoggio". Da 25 anni Abete è in Figc, ha ricoperto diversi ruoli, dal 2007 quello di numero 1 del calcio italiano. Chi sarà il suo successore? Difficile dirlo, ma qualche nome si può fare: da Carlo Tavecchio vicepresidente vicario e presidente della Lnd Nazionale, lo stesso Albertini, oppure Pancalli che ha fatto il commissario straordinario della Federazione o ancora Abodi, attuale numero 1 della Lega di Serie B. 
Nulla è da escludere, di nomi potrebbero essercene ancora, magari di dirigenti che da anni sono in Federcalcio e che hanno lavorato a stretto contatto con Abete. Si vedrà, ma chiunque sarà avrà subito grandi incombenze a cominciare dalla nomina del nuovo commissario tecnico. Anche qui si può soltanto ipotizzare. Per adesso sono ancora senza una sistemazione allenatori importanti come Roberto Mancini e Massimiliano Allegri. Il primo, nonostante sia ancora giovane, ha grande esperienza, ha vinto in Italia e all’estero (Manchester City). Ha carisma e personalità e, sempre che questa sia una priorità, sa come trattare Mario Balotelli. In realtà anche Allegri lo conosce bene. E’ libero anche Luciano Spalletti che ha chiuso con lo Zenit e che aspetta la chiamata giusta per ripartire. Ci sarebbe anche Guidolin che un tempo piaceva alla Federazione. Prima del rinnovo di Prandelli si parlava anche di Zaccheroni, non ha brillato in questo Mondiale con il Giappone e chiuderà il rapporto con la federazione nipponica. Ancelotti sarebbe l’uomo ideale, ma ha un contratto con il Real con cui ha appena vinto la "decima". E i giocatori? La nuova Italia ovviamente dipende anche dalle idee del nuovo ct. Non ci sarà Pirlo, ma i senatori non mancano, da Buffon che non ha nessuna intenzione di chiudere con l’azzurro nonostante i suoi 36 anni, a De Rossi che in fondo non è ancora 31enne. Barzagli ne ha 33 e si vedrà, Chiellini e Marchisio non sono in discussione e anche Bonucci è soltanto un 27enne.
Tra i pali dietro a Buffon dovrebbero esserci ancora Sirigu e Perin, senza dimenticare Scuffet e lo stesso Mirante. In difesa il futuro sono ancora Darmian e De Sciglio, c'è Criscito che Prandelli ha escluso dalla lista dei 23, Abate che deve tornare ai suoi livelli dopo una stagione difficile, Ranocchia che fino al giorno prima del debutto Mondiale è stato nel gruppo azzurro. A centrocampo non ci sarà più Pirlo, ma Verratti promette bene, anzi è già una certezza e lo ha dimostrato anche nel primo tempo di ieri contro l’Uruguay. Poi De Rossi, Marchisio, Montolivo che ha saltato il Brasile per infortunio, Aquilani, Candreva, Parolo, forse Thiago Motta, ma anche Florenzi che ha fatto tutte le qualificazioni per poi essere escluso. C'è Bonaventura che nelle ultime stagioni con l’Atalanta ha dimostrato di essere da Nazionale, possono tornare utili Diamanti e Giaccherini che forse hanno perso il Mondiale quando hanno scelto di andare all’estero. Vedremo se in attacco si ripartirà sempre da Mario Balotelli, nei quattro anni prandelliani prima scelta assoluta, ma sempre di difficile gestione e adesso c'è anche il rapporto con i senatori da ricucire. Un po' lo stesso discorso vale anche per Cassano, Gilardino e Pazzini non sono giovani ma almeno per gli Europei ci si può ancora pensare. Immobile ha 24 anni e se al Borussia Dortmund ripete la stagione fatta in granata ha un posto assicurato. Ci sono Cerci e Insigne e poi i due giovani del Sassuolo, Berardi e Zaza, che meritano attenzione così come Gabbiadini. Nella speranza che il calcio italiano sforni nuovi talenti e in attesa che la Figc trovi presto il suo presidente e la Nazionale il suo commissario tecnico, qualcosa su cui lavorare c'è. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    25 Giugno @ 19.54

    federicot

    Guidolin allena l'Uruguay.....?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

La Royal Mail ha preparato i francobolli dedicati al Trono di spade

filatelia

Royal Mail, francobolli dedicati al Trono di spade

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Maleducazione, inciviltà e bullismo: quei ragazzini che invadono il centro

10commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

1commento

nel pomeriggio

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

anteprima gazzetta

Inchiesta sulle nomine al Maggiore, il punto della situazione Video

ragazzola

Più controlli sul ponte Verdi, ma c'è chi chiede l'intervento della magistratura Video

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

gazzareporter

Piazzale Buonarroti, un salotto o una discarica?

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani tra i candidati supplenti. Capofila in Toscana 2 un giovane universitario della Scuola europea di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

orrore a BANGKOK

Italiano ucciso e bruciato in Thailandia, caccia alla ex e all'amante

SPORT

Norvegia

Stella della pallamano: “Colleghi hanno diffuso mie foto intime”

lutto

Addio a Franco Costa, volto mitico di 90° minuto. Celebri le interviste all'avvocato Agnelli

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video