-3°

Emergenza

Oms: "Il virus dell'ebola cresce a velocità incontrollabile"

La Simit: "Improbabile che ci siano contagi in Italia"

Oms: "Il virus dell'ebola cresce a velocità incontrollabile"
Ricevi gratis le news
19

«Ebola avanza più velocemente degli sforzi per controllarlo». L’allarme è stato lanciato dalla direttrice dell’Organizzazione mondiale della sanità. Margareth Chan ha messo in guardia contro le «conseguenze catastrofiche» della diffusione del virus e del rischio di propagazione ad altri Paesi sottolineando che le forze "schierate" in campo a livello di singoli Paesi e internazionale sono «tristemente inadeguate». Le dichiarazioni della direttrice dell’Oms sono state fatte nel corso di un summit regionale sull'epidemia a Conakry (Guinea). "Questo incontro - ha aggiunto - segna una svolta nella lotta contro l’epidemia». «La situazione nell’Africa occidentale è una preoccupazione internazionale» ha aggiunto Margaret annunciando la convocazione di una riunione d’urgenza il 6 agosto per «valutare le implicazioni internazionali dell’epidemia» di Ebola. 

"Improbabile l'arrivo del virus in Italia"

La diffusione del virus Ebola in Italia è 'improbabilè. Lo afferma la Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (Simit) in una nota.
A sostegno di questa affermazione, scrivono gli esperti, si ricorda che i focolai di infezione si generano attraverso la trasmissione del virus da parte di un animale ospite in aree prossime alla foresta, lontane da aree metropolitane e dagli aeroporti internazionali. Inoltre la malattia si manifesta nella maggioranza dei casi con gravi sintomi che obbligano il malato al letto e ne impediscono gli spostamenti. Tenuto conto anche della relativa brevità dell’incubazione, l’ipotesi che l'infezione possa giungere via mare con persone che, partite dalle zone interessate dall’epidemia, abbiano attraversato il nord Africa via terra per poi imbarcarsi verso l’Europa è destituita di fondamento. «L'infezione da virus Ebola è solo una delle numerose infezioni emergenti segnalate negli ultimi anni - spiega Massimo Galli, infettivologo SIMIT, Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche «L. Sacco» di Milano - Di alcune di esse, come la SARS e la MERS, sono stati osservati in Italia solo casi importati, senza che si generassero nuove infezioni nel paese. Altre invece sono presenti in Italia, come la febbre da virus West Nile, mentre un’epidemia di febbre da virus Chikungunya è stata registrata in Romagna nel 2007».

Zaia: "O faremo delle verifiche o costruiremo un muro"

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, torna sul tema della necessità di verifiche sanitarie accurate sia per i profughi in arrivo in Veneto sia per i luoghi designati per la loro accoglienza. «Senza voler fare allarmismi - ha detto Zaia -, in Germania, che non mi sembra un Paese del terzo mondo, si è verificato il primo caso di Ebola, mentre a Treviso, c'è stato il caso di una donna morta per Tbc e di bambini infettati. Non vogliamo assolutamente fare la scelta di convivere con le malattie: se non verranno stabilite garanzie per i veneti, faremo un muro talmente alto da essere invalicabile».

Saranno rimpatriati i due missionari Usa colpiti dall'Ebola

I due medici missionari americani colpiti dall’Ebola in Liberia verranno trasportati negli Usa, uno alla volta. Uno di loro verrà curato all’Emory university hospital, ma la sua identità viene tenuta anonima. A rivelare il piano di reimpatriare i pazienti separatamente a bordo del charter già partito dagli Stati Uniti con a bordo uno speciale sistema di isolamento, è la rete tv  Abc. Gli stessi dirigenti dell’ospedale hanno fatto sapere che non è chiaro quando il malato o i malati arriveranno e dove verrà portato il secondo paziente. La condizione di Nancy Writebol e di Kent Brantly - secondo l'organizzazione Samarithan Purse di cui entrambi fanno parte - starebbe lievemente peggiorando. Secondo gli esperti, le loro probabilità di sopravvivenza potranno aumentare una volta nelle cure degli esperti Usa.

Gli esperti rassicurano ma cresce la paura sui social

I maggiori esperti americani di malattie infettive stanno cercando di tranquillizzare il pubblico sulla scarsissima possibilità che il virus dell’Ebola si diffonda negli Stati Uniti. Ma il timore sta crescendo e tweet allarmati si sono sparsi sui social media alla notizia del prossimo rimpatrio dei due medici Usa colpiti dalla febbre emorragica in Liberia.
«L'Ebola pone poco rischio per la popolazione Usa», ha ribadito Tom Frieden, direttore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta, pur ammettendo che siamo di fronte al «contagio più vasto e complesso mai registrato».
Per Anthony Fauci, direttore dell’Istituto Nazionale contro le malattie Infettive, «certo c'è la possibilità che qualcuno infetto con il virus in Sierra Leone o Liberia salga su di un aeroplano e venga negli Stati Uniti. Ma le probabilità che il virus si diffonda qui come sta succedendo nei Paesi colpiti in Africa sono straordinariamente basse. Sia io che i Cdc siamo fiduciosi che non ci sarà un’epidemia».
Ma su Twitter un americano ha scritto, riferendosi al rimpatrio dei due medici malati in Liberia: «Per quanto rispetti i malati con l’Ebola, davvero non li voglio negli USA o vicino agli Usa».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    05 Agosto @ 11.40

    No badrone. Bero', du badrone non avere gabido niende REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Bene, direi che questo proficuo dialogo lo potete proseguire in privato, se volete. Grazie.

    Rispondi

  • Medioman

    05 Agosto @ 09.52

    Ecco chi è il vero razzista! Hai qualcosa, contro "maggiordomi e cameriere"? Secondo me, le persone che lavorano sono molto più rispettabili di certi "intellettualoidi", che si ritengono superiori solo perché riescono a vivere senza sgobbare veramente.

    Rispondi

  • marirhugo

    04 Agosto @ 21.30

    Carola camola, scusa il ritardo; uhm davvero pregevole aprire la porta a due extracomunitari.. Maggiordomo e cameriera?

    Rispondi

  • marirhugo

    03 Agosto @ 13.16

    "Le probabilità che il virus SI DIFFONDA sono molto basse, perché abbiamo una situazione sociale molto diversa" E bravo il nostro ciccio con i suoi problemi di interconnessione

    Rispondi

  • Medioman

    03 Agosto @ 08.48

    Marirhugo, sei capace di leggere in italiano? .... le probabilità che il virus SI DIFFONDA sono molto basse, perché abbiamo una situazione sociale molto diversa. Comunque, visto che abbiamo qualche problema di "interconnessione", vorrei chiarire una cosa: se anche in Italia avessimo qualche migliaio di contagi, sarei ben più preoccupato di altre cose (ad esempio di qualche pallottola vagante) che di uno delle migliaia di virus importati. Capito mi hai??

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La festa di Natale del Bar Gianni

DADAUMPA

La festa di Natale del Bar Gianni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

tg parma

Via Spezia: rapina con coltello al centro scommesse

Un bottino di circa 1.500 euro

PARMENSE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: arrivano 55 milioni di euro

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

TG PARMA

Urta un ciclista e se ne va: caccia all'auto pirata Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Treno deraglia e finisce sulla superstrada: almeno sei morti

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Milan in ritiro fino a data da definirsi

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento