18°

USA

Brittany non ha ancora deciso se morire: la storia della ragazza con il cancro al cervello

Brittany Maynard

Brittany Maynard

2

(ANSA) - NEW YORK - Brittany Maynard si toglierà la vita sabato come aveva annunciato o rimanderà? E' un vortice di emozioni nella famiglia della giovane americana malata di cancro al cervello divenuta portavoce del movimento per la "morte con dignità" dopo aver rivelato di aver fissato al primo novembre, il giorno in cui avrebbe volontariamente cessato di vivere. Un nuovo video lascia pensare che Brittany ci abbia ripensato: nel filmato la ragazza afferma che il 2 novembre potrebbe essere ancora viva.

La storia

Brittany Maynard al Canyon: sul ciglio vertiginoso di una delle grandi meraviglie del mondo comincia davvero il conto alla rovescia verso la «dolce morte». La ragazza di 29 a cui in gennaio è stato diagnosticato un cancro al cervello ha scelto le monumentali gole del Colorado come ultima tappa della sua «bucket list», le cose belle da fare prima di morire.

Si dice che una gita al Grand Canyon sia una di quelle esperienze che cambiano la vita. Camicia gialla, maglioncino rosa, un sorriso pacato sulle labbra, Brittany si è fatta fotografare con la famiglia e il marito sull'orlo della gola. Dopo una prima operazione e un ciclo di cure, in aprile alla ragazza erano stati diagnosticati sei mesi di vita ed è stato allora che lei ha deciso di andarsene alle sue condizioni. Succederà il primo novembre, all’indomani del compleanno del marito Dan, in una casa di Portland nell’Oregon, quando, accompagnata alla famiglia, Brittany assumerà i farmaci prescritti dal suo medico. L’Oregon è uno dei cinque stati - gli altri sono Vermont, Montana, New Mexico e Washington State - che offrono protezione legale ai malati terminali che decidano di por fine alle loro sofferenze: Brittany ci si è trasferita da San Francisco proprio a questo scopo.


La ragazza può cambiare idea in qualsiasi momento ma non pensa che lo farà, perchè il suo non è un istinto suicida: «Io non voglio morire, ma la realtà è che sto morendo: voglio farlo alle mie condizioni e con dignità».
Sul suo blog Brittany ha raccontato l’ultima esperienza da turista qualsiasi, come milioni di americani e di stranieri che si affacciano sul precipizio del Canyon: «Era bellissimo: sono stata felice di mettere assieme le cose che amo di più, la mia famiglia e la natura. Purtroppo però il cancro non si è voluto far dimenticare», ha postato la ragazza sul suo blog il 24 ottobre. Alll'indomani della gita al Canyon la ragazza è stata ricoverata in ospedale con il più grave attacco epilettico nella breve storia della sua malattia che l’ha lasciata per ore incapace di parlare.

«L'attacco mi ha ricordato che i sintomi continuano a peggiorare e il tumore sta facendo il suo corso», ha scritto Brittany che sta usando i suoi ultimi giorni per sostenere l'approvazione in America di altre leggi a difesa del diritto a morire con «dignità» del malati senza speranza: «Il mio sogno è che ogni americano nelle mie condizioni possa scegliere di farlo se lo desidera».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    03 Novembre @ 12.43

    Un abbraccione alla famiglia di questa coraggiosissima ragazza! Quanta umiltà e quanta forza! Ciao Brittany,buon viaggio!

    Rispondi

  • marco

    01 Novembre @ 15.25

    Voglio vivere! Vivere il proprio destino o rifiutarlo? Mia moglie ci ha lasciati il 12 di Ottobre (20 gg fa). Gliosarcoma di grado IV. Il male le era stato diagnosticato ad inizio giugno 2013. Alessandra ha subito scelto " ...Voglio vivere e combattere perché lo devo alla mia famiglia e a tutti quelli che mi vogliono bene .... e voglio invecchiare con te". Speranze e una sola certezza, lottare sempre: un primo intervento chirurgico al cervello dopo pochi giorni, radioterapia, chemioterapia, attacchi epilettici, ricoveri in Ospedale. E sempre, un solo forte, grande desiderio, che Le faceva superare tutto: tornare a casa il prima possibile e vivere intensamente ogni istante con la sua famiglia. Poi, a marzo, quello che non avrebbe mai voluto sentirsi dire ".... la malattia avanza, però possiamo provare ad intervenire sulla recidiva e.... ". Mi ha guardato negli occhi e mi ha detto "Andiamo avanti, insieme, stammi vicino". Secondo intervento, nuovo ciclo di chemioterapia, la gioia di diventare nonna, la gioia di vedere il suo piccolo diventare grande, diplomarsi ed iscriversi all' Università, la gioia di festeggiare insieme il mio compleanno a fine settembre e poi il giorno dopo il ricovero, prima in Ospedale e poi alle Piccole Figlie. Alessandra ha scelto di vivere fino in fondo con dignità e coraggio la sua malattia, senza dettare condizioni, senza cedimenti e senza rifiuti. " Voglio vivere......" Era il suo sogno e ha lottato fino all' ultimo respiro. E sono sicuro che ha voluto dedicarlo a noi! La sua vita! Ciao, amore, tuoi per sempre! Marco

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò

lega pro

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò Diretta

Dopo 10 minuti infortunio per Giorgino: entra Corapi

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

6commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

16commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Collecchio

Ladri incappucciati messi in fuga dai residenti  

1commento

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

gazzareporter

"Via Nenni e il divieto di sosta...."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

Economia

Corsa alla rottamazione cartelle, domande prorogate al 21 aprile Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017