21°

32°

usa

Si e' suicidata Brittany: aveva un cancro al cervello

Brittany Maynard

Brittany Maynard

14

LOS ANGELES - Si è suicidata Brittany Maynard, la ragazza americana 29/enne colpita da un cancro in fase terminale, che qualche settimana fa aveva annunciato in un video di voler mettere fine alla sua vita, provocando un vivo dibattito sull'eutanasia negli Stati Uniti.
Brittany, colpita da una forma molto aggressiva di cancro al cervello, aveva annunciato il suo progetto in un video postato sul suo sito (thebrittanyfund.org) che ha fatto il giro del web: lunedì scorso era stato visto più di 9,5 milioni di volte su Youtube. «Arrivederci a tutti i miei cari amici e alla mia famiglia che amo. Oggi è il giorno che ho scelto per morire con dignità, tenuto conto della malattia in fase terminale, questo terribile cancro al cervello che mi ha imprigionato...ma mi avrebbe imprigionato tanto di più» ha scritto la ragazza in un messaggio largamente diffuso sui social network.
Sean Crowley, un portavoce dell’associazione Compassione e Scelta, che lotta per il diritto all’eutanasia, ha dichiarato che Brittany è morta verosimilmente nella sua casa sabato. ''Brittany è morta, ma il suo amore per la vita e la natura, la sua passione e il suo spirito continuano a vivere» ha aggiunto Barbara Lee Coombs, presidente dell’organizzazione che ha sostenuto Brittany. (Addio Brittany, guarda il video)

Le ultime parole di Brittany, se cambiamo menti,cambiamo mondo
Messaggio postato sul suo sito prima di suicidarsi
«Sono le persone che si fermano ad apprezzare la vita e che rendono grazie, quelle più felici. Se noi cambiamo le nostre menti, cambiamo il nostro mondo. Pace e amore a voi tutti». E’ stato questo l’ultimo messaggio di Brittany Maynard, la 29enne americana malata terminale di cancro che si è suicidata nei giorni scorsi in Oregon, come aveva annunciato con un video su YouTube diventato popolarissimo.
Nel messaggio, postato sul suo sito www.thebrittanyfund.org, Brittany «esprime profondo ringraziamento a tutti i suoi belli, intelligenti, meravigliosi, generosi amici, che lei ha ricercato come l’acqua durante la sua vita e la sua malattia per l'intuizione, il sostegno e l’esperienza condivisa di una bella vita».
Brittany Maynard era nata in California nel 1984 e si era laureata a Berkeley come insegnante. Aveva viaggiato in tutto il mondo, lavorando anche in scuole e orfanotrofi in Nepal e Costa Rica. A casa faceva volontariato per una associazione animalista. Nel 2012 si era sposata con il fidanzato Daniel Diaz, con quale avrebbe voluto fare un figlio.
Ma il capodanno del 2014, le era stato diagnosticato un tumore maligno al cervello. Tre mesi dopo era stata operata, ma il cancro era progredito e i medici le avevano dato pochi mesi di vita, da passare fra atroci sofferenze.
Brittany aveva deciso così di vivere nel modo migliore il tempo che le restava e di porre fine alla sua vita prima che le sofferenze diventassero troppo forti. Per farlo si era trasferita con la famiglia a Portland, nello stato dell’Oregon, uno dei cinque stati americani che permettono il suicidio assistito.
Con l’aiuto dell’associazione pro-eutanasia Compassion & Choices, Brittany aveva girato e diffuso un video su YouTube in cui spiegava le ragioni della sua scelta di porre fine alle sue sofferenze. Il video aveva avuto 9 milioni e mezzo di contatti ed aveva suscitato un ampio dibattito.

Unione atei, rispetto per la scelta di Brittany Maynard
Rispetto per la scelta di Brittany Maynard, la giovane statunitense malata di cancro al cervello che ha deciso di porre fine alla sua vita: è quanto chiede l'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar).
«A quanti in queste settimane hanno criticato la sua scelta - afferma Rafaele Carcano, segretario dell’Uaar - non si può che rispondere con le sue stesse parole: 'E' una scelta etica, perchè è la mia sceltà. Niente di etico hanno invece quelle morali o dottrine religiose che negano simili scelte e che si configurano come dogmatiche e totalitarie poichè pretendono di imporre urbi et orbi le loro convinzioni».
Il caso di Brittany Maynard, sottolinea l’Uaar, ci ricorda inoltre che il vuoto legislativo dell’Italia sul tema è un’urgenza non più prorogabile. «E' tempo di riprendere in mano la questione, come ha chiesto anche il presidente della Repubblica - ha proseguito Carcano - discutendo la proposta di legge di iniziativa popolare (che prevede la possibilità di rifiuto dei trattamenti sanitari e la liceità dell’eutanasia) presentata dall’Associazione Luca Coscioni e depositata in Cassazione insieme all’Uaar, ai Radicali italiani, a Exit Italia e ad Amici di Eleonora Onlus».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • silvia

    04 Novembre @ 04.22

    Questa ragazza purtroppo era una condannata a morte, il tumore l'ha condannata e l'unica cosa che le rimaneva era SCEGLIERE come morire. Io personalmente non mi permetto di giudicare nessuno ma trovo che non sia corretto criticare questa giovane per aver scelto di andarsene come voleva, ancora lucida, ancora autonoma e per non infliggere ai sui cari il dolore di vederla consumarsi lentamente, perdendo ogni controllo del suo corpo relegata in un letto di ospedale... Questa sua decisione a mio parere può assere condivisa o meno ma non giudicata. Come non andrebbe giudicato chi lascia che la malattia faccia il suo corso anche questa scelta ha una dignità. Se il tumore non lascia scampo ci resta solo la possibilità di scegliere come andarcene.

    Rispondi

  • the mouser

    03 Novembre @ 19.01

    come si fa a criticare le scelte di una giovane ragazza che in dieci mesi si è trovata dal poter essere mamma ad avere le ore contate? mi vengono i brividi solo a pensarlo, massimo rispetto per lei, per il suo coraggio, per la sua lucidità e per la sua grandissima dignità

    Rispondi

  • Enzo

    03 Novembre @ 18.48

    Vedo che l'unico mezzo di qualcuno è insultare. Insulti a parte (non mi abbasso al vostro livello) chi muore con un sondino o vomitando muore senza dignità e senza l'affetto dei familiari, state dicendo questo?

    Rispondi

  • vv

    03 Novembre @ 17.56

    @enzo: lasciamo stare la >Chiesa , nessuno ha detto che morire di tumore è poco dignitoso. Solo che la ragazza ha fatto una scelta, quella di andarsene prima che le cure per il tumore (inutili in questo caso) le rovinassero quel poco che le rimaneva da vivere. un conto è curarsi, stando molto male, sperando di vivere poi, un conto è farlo sapendo già di morire. lasciamo a tutti la propria legittima scelta, senza criticare se la sua fosse diversa, da me sarebbe bene accettata, e non criticata, nonostante sia d'accordo con la ragazza. Che ha avuto tanto coraggio, coraggio di scegliere di morire prima di soffrire. per me non si è suicidata, non ha scelto di punto in bianco di morire, l'ha uccisa cmq un maledetto tumore, solo che lei ha scelto di anticipare le cose per evitarsi mesi d'inferno. @strajè: sì, perchè l'inferno di un tumore non è solo il dolore fisico, che ha cmq dei palliativi, ma sono le condizioni in cui l'avrebbero ridotta, crisi epilettiche, non più in grado di alimentarsi, forse nemmeno parlare, con un sondino 24 ore su 24, forse nemmeno in grado di muoversi. Un tumore al cervello prende tutte le ns. capacità intellettive poco a poco, non sarebbe certo stata una bella morte, anche se, come dice lei, priva di dolore fisico. e quello psicologico dove lo mettiamo?

    Rispondi

    • Straiè

      03 Novembre @ 20.23

      Esiste una "bella morte", senza neppure il dolore psicologico?

      Rispondi

  • rodolfo

    03 Novembre @ 17.53

    Se l eutanasia fosse approvata anche nel nostro bigotto e retrogrado paese non vorrebbe dire che tutti devono praticarla. l aborto e' finalmente approvato e con questo nessuno e' obbligato a farlo. Qui si tratta di consapevole libertà hai capito ? Pensa a quando Monicelli si è cacciato giù dalla finestra per lo stesso motivo.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Salisburgo la dolce: assolo barocco tra le Alpi

VIAGGI

Salisburgo la dolce: assolo barocco tra le Alpi

di Roberto Longoni

Lealtrenotizie

Affluenza a Parma: 30,94% alle 19

elezioni 2017

Affluenza a Parma: 30,94% alle 19  Video

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna che vanno al ballottaggio

2commenti

Felino

Tenta una strage in famiglia: la figlia è gravemente ustionata. Arrestato

Nella notte a Poggio di Sant'Ilario Baganza

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

degrado

Maxi raid vandalico in via Toscana con il catrame: vetrine e auto imbrattate, gomme tagliate anche alle bici

4commenti

polizia

Torna all'Esselunga per un altro furto (di supercalcolici): denunciato un 22enne

3commenti

VIOLENZA

Ancora risse davanti alla stazione

9commenti

gazzareporter

San Pancrazio, il degrado continua Gallery

CHIESA

Montecchio, cambia il parroco: arriva don Orlandini da Reggio

Don Romano Vescovi, originario di Neviano, lascia Bibbiano per l'eremo di Salvarano (Quattro Castella)

tg parma

Al Regio l'assemblea dell'Upi con il ministro Graziano Delrio Video

polizia

Furto al Bar Squisjto ad Alberi di Vigatto

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

CRIMINALITA

Monticelli, automobilista insegue gli scippatori in viale Marconi

2commenti

Sant'Ilario d’Enza

Ladro aveva in auto del parmigiano rubato, sarà donato alla Caritas

Notato dai Cc vicino a supermarket, aveva precedente specifico

1commento

SERIE B

Mercato: Lucarelli domani annuncia il suo futuro

Abitudini

Auricolari, quando il rischio si corre a piedi

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse