15°

28°

tragedia familiare

Donna uccide figlio 13enne: "Contenta di averlo fatto"

Macerata: donna uccide figlio 13enne (foto Ansa)
Ricevi gratis le news
4

Sono contenta di averlo fatto": avrebbe detto questo ai carabinieri Deborah Calamai, 38 anni, la madre che la notte di Natale ha ucciso a San Severino Marche (Macerata) con nove coltellate il figlio 13/enne Simone. La donna è ora nel carcere di Camerino, e sempre secondo quanto riferiscono i carabinieri di Macerata, appare «tranquilla». Deborah Calamai, originaria di Firenze, era separata dal marito ed era in corso una pratica per l’affidamento esclusivo di Simone al padre, dato che la donna aveva problemi psicologici e dal 2005 era seguita da un’ospedale psichiatrico. Ieri si era incontrata con il marito, Enrico Forconi, di 43 anni, e pare che avessero avuto una discussione sempre in ordine all’affidamento dell’adolescente. Simone aveva cenato a casa della madre ed aveva ricevuto da in regalo delle costruzioni Lego. Il ragazzino avrebbe poi chiamato il padre con la scusa di essere aiutato a realizzare il modello con i mattoncini che aveva ricevuto, ma probabilmente nella telefonata c'era una richiesta implicita di aiuto per aver visto la madre in condizioni di forte stress. A quanto sembra, quindi, madre e figlio non avrebbero avuto una lite, ma è probabile che la donna abbia avuto paura che l’ex marito potesse portarle via Simone ed è esplosa la follia. Il padre della giovanissima vittima è arrivato a casa della ex dopo una decina di minuti ma Simone era già a terra priva di vita.

"Volevano portarmelo via"

«L'ho ucciso perchè me lo vogliono portare via». Così avrebbe detto ai carabinieri Debora Calamai, una donna di 38 anni che la sera della vigilia ha ucciso con nove coltellate il figlio tredicenne Simone Forconi a San Severino Marche, in provincia di Macerata. La donna è stata arrestata per omicidio e portata del carcere di Camerino.
Secondo quanto hanno potuto appurare gli investigatori, Debora era seguita per problemi psicologici e già in passato aveva dato segni di squilibrio. Lavorava, da precaria, in una casa di cura per anziani. Il figlio era in affidamento congiunto ai genitori, dopo che questi si erano separati, ma sembra che fossero in corso le pratiche per sottrarre il ragazzo alla madre e affidarlo al padre, Enrico Forconi, operaio di 40 anni.
A dare l’allarme, ieri sera dopo le 21:30, sono stati i condomini del palazzo in cui abita, in via Zampa 70 nel quartiere Settempeda. I vicini hanno sentito le urla della donna e di Simone. Il ragazzo, che frequentava la terza media, aveva cenato con la madre e stava aspettando il nonno paterno, per trascorrere il Natale con i parenti del padre.
Sembra che la donna abbia inseguito il figlio adolescente fin sul pianerottolo, colpendolo poi per 9 volte con un coltello da cucina, 4 volte al petto. I vicini di casa hanno subito avvisato il 118 e i carabinieri. I militari hanno trovato la 38enne ancora col coltello in mano. Simone era già morto.
Sul delitto indagano i carabinieri del reparto operativo di Macerata, guidati dal colonnello Leonardo Bertini, e quelli di Tolentino. L’inchiesta è coordinata dal pm di Macerata Luigi Ortenzi.

Debora Calamai il 30 gennaio si sarebbe dovuta sottoporre a una consulenza tecnica nella causa per l’affidamento esclusivo del figlio intentata dal padre del ragazzino, Enrico Forconi. Una consulenza necessaria per valutare le effettive condizioni psichiche della donna, in cura dal 2005 per problemi psichiatrici. La difesa della Calamai, gli avvocati Simona Tacchi e Mario Cavallaro, chiederà un accertamento sulle capacità di intendere e di volere della loro assistita al momento del fatto.
La donna, originaria di Firenze, era separata dal marito da almeno 4 anni. Avevano l’affidamento congiunto di Simone, ma di recente, appunto, Forconi aveva chiesto che il tredicenne venisse affidato esclusivamente a lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    25 Dicembre @ 17.56

    A parte quello che è successo, ma vi rendete conto che una donna con seri problemi psichiatrici lavorava in una casa di cura per anziani? Ma siamo matti? Voi affidereste vostra madre debole e sofferente ad una squilibrata mentale?

    Rispondi

    • Medioman

      26 Dicembre @ 01.07

      Forse non lo sai, ma lo "Statuto dei lavoratori" (che finalmente dopo quarant'anni verrà modificato) prevedeva l'obbligo di assunzione di una percentuale di "invalidi" (non ha importanza se fisici o mentali), a tutte le aziende con più di quindici addetti. Questo ha provocato la disintegrazione del sistema industriale, dagli anni settanta in poi, in centinaia di migliaia di microaziende, per rimanere nei limiti. Ciò ha provocato pure la diffusione del "subappalto", del "subsubappalto", e così via. Personalmente, ricordo molto bene un "invalido psichico" (un bestione da centoventi chili) tenuto perennemente sotto psicofarmaci, perché stesse tranquillo. Non sto' neanche a spiegare quali fossero le sue "mansioni", ma, se qualcuno gli fosse capitato a tiro in un momento sbagliato, poteva fare una brutta fine.

      Rispondi

      • Biffo

        26 Dicembre @ 17.43

        Medioman,ma tu devi capire che per una certa sinistra, noi siamo tutti uguali, non esistono differenze qualitative, psichiche o fisiche. Lo sappiamo bene che non è vero, ma i compagnucci della parrocchietta se ne fregano e continuano, imperterriti, sul loro cammino; essi sono la Via, la Verità e la Vita.

        Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

7commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

gazzareporter

"In infradito sul Penna: a proposito di escursionisti sprovveduti..." Foto

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

17commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

modena

Sgozzato durante una rissa a Sassuolo, inutili i soccorsi

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti