12°

Francia

Aereo caduto: raptus del copilota. Evitato per poco impatto con piste da sci

Il procuratore di Marsiglia: "I passeggeri urlavano"

Andreas Lubitz

Andreas Lubitz

Ricevi gratis le news
14

Il procuratore di Marsiglia ha spiegato ai giornalisti che si fa corpo l'ipotesi di un gesto volontario da parte del copilota, il 28enne Andreas Lubitz: «Il copilota ha approfittato dell’assenza del comandante. Ma non sappiamo se a monte c'era la volontà di agire come ha agito, non ne so nulla». Il comandante, tornato presumibilmente dal bagno, ha cercato di farsi aprire e poi, inutilmente, di sfondare la porta della cabina.
Dall'audio estratto dalla scatola nera ritrovata nel luogo dell’incidente dell’Airbus della Germanwings si sente inizialmente «il capitano di bordo preparare il briefing in vista dell’atterraggio a Dusseldorf», secondo la ricostruzione fatta ai giornalisti dal procuratore di Marsiglia.
«Il comandante chiede al copilota di prendere i comandi, le risposte del copilota sembrano laconiche, poi si sente il rumore del sedile che indietreggia e la porta che si chiude. Possiamo pensare che il comandante sia uscito per un bisogno personale».
«A questo punto quando è solo al comando, il copilota manipola i bottoni del flight monitoring system per azionare la discesa dell’apparecchio. L’azione su questo selezionatore di altitudine - osserva ancora il procuratore francese, ricordando che l’azione avviene quando il velivolo è ancora ben lontano dalla fase prevista per l’atterraggio - può essere solo volontaria». Si sentono quindi «diversi appelli del comandante di bordo per chiedere l’accesso alla cabina di pilotaggio, non arriva nessuna risposta da parte del copilota. Si sente un respiro umano all’interno della cabina fino all’impatto finale».

I PASSEGGERI URLAVANO. I passeggeri si sono accorti all’ultimo momento di quello che stava succedendo e si sono messi a urlare. Lo ha detto il procuratore di Marsiglia in conferenza stampa. Poco prima dell’impatto «i passeggeri urlavano, la morte è stata istantanea»: lo ha detto il procuratore di Marsiglia. «Le grida si sentono solo poco prima» dell’impatto, ha insistito. 

IL COPILOTA AVEVA SOSPESO ADDESTRAMENTO PER DEPRESSIONE. Andreas Lubitz aveva sospeso il suo addestramento come pilota per «una sindrome da burnout, una depressione». E’ quanto scrive il sito del quotidiano tedesco Faz citando la madre di un’amica d’infanzia, con cui il 28enne si sarebbe confidato in passato. 

PAGINA SU FACEBOOK: "LUBITZ EROE DELL'ISIS". Su Facebook, pochi minuti dopo che l'identità del copilota della Germanwings era stata rivelata, è comparsa una pagina che inneggia a Andreas Lubitz, definendolo, in francese, un «eroe dello Stato Islamico». Il profilo ufficiale di Lubitz è invece stato disattivato. 

TERRORISMO? IL GOVERNO TEDESCO NEGA QUESTA IPOTESI. «Secondo tutte le informazioni fin qui raccolte sulla persona del copilota non ci sono indicazioni che lascino pensare a un scenario terroristico» per la tragedia del volo Germanwings caduto sulle Alpi francesi. Lo ha detto il ministro tedesco degli Interni, Thomas de Maiziere: «Abbiamo investigato su tutto il personale», ha precisato.
Il presidente di Lufthans Carsten Spohr in conferenza stampa ha dichiarato: «Quando una persona trascina con sé nella morte altre 149 persone, non è suicidio, è un’altra cosa. Anche se non sono un giurista - ha precisato -. Siamo scioccati, possiamo solo speculare sui motivi. Non abbiamo conoscenza di quel che ha potuto muovere il copilota a fare questa terribile scelta».

EVITATO PER POCO IMPATTO CON PISTE DA SCI. E’ stata una questione di minuti e l'Airbus 320 della Germanwings avrebbe potuto cadere su uno dei più grandi complessi sciistici del mondo, la Via Lattea, che si trova sulle Alpi francesi, al confine tra Clavière e Montgenèvre. Lo spiega, chiedendo di non essere citato, un pilota con 12 anni di esperienza di volo a bordo dell’A320. Se il comandante fosse uscito poco dopo dalla cabina, il co-pilota Andreas Lubitz, avrebbe potuto avviare la manovra di discesa controllata più tardi, portando il velivolo a sorvolare una zona frequentata, con ben 244 piste di sci.


FotoIl giorno del dolore. Continuano le ricerche dei corpi

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • AndreaF

    26 Marzo @ 22.19

    Trovo il commento di tale Gio imbarazzante.

    Rispondi

  • popsylon

    26 Marzo @ 20.32

    Su altri casi stiamo aspettando da 35 anni una risposta, qui il giorno dopo sanno già tutto. Paura eh...

    Rispondi

  • Tessa

    26 Marzo @ 20.30

    La depressione tra i piloti e tra il personale di volo è abbastanza frequente..

    Rispondi

  • Samuele

    26 Marzo @ 18.40

    Pare che avesse la fidanzata italiana perciò si spiegano tante cose...

    Rispondi

    • Davide

      27 Marzo @ 02.04

      Complimenti. Due commenti e due boiate.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    26 Marzo @ 18.05

    Abbiamo visto tutti il documentario di National Geographic , della serie "indagini ad alta quota" , sul caso del volo Malaysia Airlines 370 , in cui si attribuisce il disastro a suicidio del pilota ! In tutta la storia dell' Aviazione Civile questi casi , finora , non arrivano a dieci . Quando si verifica un incidente aereo si fanno diverse inchieste : un' inchiesta giudiziaria , condotta dalla Magistratura , un' inchiesta tecnico - amministrativa degli Enti preposti all' Aviazione Civile , inchieste tecniche della Compagnia che gestisce il volo e dell' Industria che produce l' aereo . Anche loro hanno interesse a trovare eventuali difetti e porvi rimedio , perchè garantire la sicurezza è indispensabile per attrarre i passeggeri e vendere l' aeroplano. Un aereo che casca non lo compera nessuno , e , chi lo produce , fallisce. Queste indagini , però , sono meticolose e complesse . Si cercano e raccolgono i frammenti anche più piccoli , e si esaminano uno per uno . E' un lavoro che richiede diversi mesi ; qualche volta più di un anno. Spesso la causa non è una sola , ma si concatenano fattori diversi . Ne riparliamo fra sei mesi almeno. Io non sono un aviatore , ma mi vien da pensare ad un guasto dell' impianto di climatizzazione e pressurizzazione , che possa aver determinato una rarefazione dell' ossigeno a bordo , e , fors' anche , la diffusione di fumi tossici , provocando malori nei passeggeri e nell' equipaggio . La rapida discesa di quota si effettua , appunto , quando c' è un guasto alla pressurizzazione e si vuol riportare l' aereo ad un' altitudine alla quale si possa farne a meno. Se fosse accaduto questo le mascherine dell' ossigeno avrebbero dovuto scendere sui sedili ed essere ancora visibili. Strano , però , che l' equipaggio non abbia dato il "mayday", ed il pilota non abbia cercato di richiamare l' aereo quando s' è visto di fronte la montagna. Se avesse perso i sensi si spiegherebbe. Ho sentito che, qualche mese fa , un aereo della stessa classe e della stessa Compagnia ha avuto un incidente analogo in atterraggio a Colonia , ma , per fortuna , il pilota è riuscito a potare a termine l' atterraggio. L' aeroplano di questo disastro , il giorno prima , si dice sia stato a lungo fermo per una riparazione. Che riparazione era ? Mi lascia perplesso l' ipotesi che l' ISIS possa usare piloti dell' Aviazione Civile come kamikaze . Certo che pensare all' atto criminale di un pilota pazzo può far comodo a tutti.....

    Rispondi

    • Medioman

      26 Marzo @ 23.26

      Per quel che ne so, anche il fatto che rimanga una sola persona in cabina è anomalo. Mi pare che, se uno si deve assentare, debba entrare almeno uno steward (o hostess) che possa perlomeno tenere i contatti radio.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS