-1°

Napoli

Prosciutti polacchi venduti come "parmigiani"

prosciutti
Ricevi gratis le news
7

 Prosciutti provenienti dalla Polonia venduti come italiani. E’ successo a Villaricca, nel Napoletano, dove i carabinieri hanno denunciato due persone. Il riconfezionamento clandestino avveniva in pessime condizioni igienico-sanitarie in un laboratorio clandestino interrato dove i prosciutti provenienti dalla Polonia venivano disossati ed etichettati con marchi di aziende italiane, per poi essere venduti al dettaglio a prezzi vantaggiosissimi. Tra le etichette applicate anche quella del consorzio prosciutto di Parma. Una donna di 52 anni e un 54enne del posto sono stati denunciati per frode in commercio, esercizio abusivo di vendita all’ingrosso di prodotti alimentari di salumeria, violazione delle norme amministrative e sanitarie che disciplinano la somministrazione al pubblico di alimenti. Le nuove etichette applicate dagli indagati coprivano il marchio originale, rendendo invisibile l’individuazione della reale provenienza di macellazione. Tra le etichette applicate anche quella "Prosciutto di Parma stagionato italiano", il cui consorzio è stato contattato dagli inquirenti per ricostruire la procedura di marchiatura e etichettatura dei prodotti e riscontrare quella trovata sui prosciutti sequestrati. I militari stanno cercando di risalire adesso a come e verso quali punti vendita avveniva la distribuzione dei prosciutti etichettati illegalmente. Sequestrati frigoriferi, coltelli, fermagli, banchi, presse e migliaia di etichette.

Fenomeno in crescita

La scoperta di un laboratorio per falsificare il prosciutto straniero e farlo diventare magicamente italiano è la punta dell’iceberg di un fenomeno in crescita che ha portato nel 2014 ad un aumento del 180 del valore dei sequestri effettuati dai carabinieri dei Nas nel settore delle carni, rispetto all’inizio della crisi". E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare la chiusura di un laboratorio clandestino a Villaricca, nel Napoletano dove prosciutti provenienti dalla Polonia venivano disossati ed etichettati con marchi di aziende italiane, per poi essere venduti al dettaglio a prezzi inferiori a quelli di mercato. Secondo Coldiretti "le frodi a tavola si moltiplicano nel tempo della crisi soprattutto con la diffusione dei cibi low cost e sono crimini particolarmente odiosi perchè si fondano sull'inganno nei confronti di quanti, per la ridotta capacità di spesa, sono costretti a risparmiare sugli acquisti di alimenti. Oltre un certo limite - spiega la Coldiretti - non è possibile farlo se non si vuole mettere a rischio la salute".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    30 Giugno @ 11.53

    ADESSO MI FUCILERETE , MA IO VE LO DICO LO STESSO : purtroppo la "tipicità " di alcuni nostri prodotti , tra cui il prosciutto di Langhirano e il Parmigiano - Reggiano, sono diventati più un fatto commerciale che sostanziale . Una volta dovevano rispondere a "specifiche" di produzione molto severe , che , però , nel tempo , sono andate affievolendosi. Oggi , al confine del Brennero , passano ogni giorno TIR carichi di tonnellate di cosce di maiale provenienti dall' Est Europa , e , in molte stalle , i Carabinieri del NAS hanno trovato farmaci che aumentano la montata lattea di mucche che non potrebbero prendere neanche un' aspirina. A questo punto , come dice il signor Oberto , la gente assaggia , e , se non sente la differenza , compra quello che costa meno . Parliamoci chiaro : oggi il Parmigiano - Reggiano si produce nello stesso modo in cui si produce il Grana Padano . Se , poi , volete dare la colpa all' inceneritore , fate pure . E , per il prosciutto , lo stesso . Prodotti che , secondo me , hanno mantenuto finora una sostanziale tipicità , sono il salame di Felino , la spalla di San Secondo e il culatello di Zibello.

    Rispondi

  • Biffo

    30 Giugno @ 11.27

    Ma i porci, nel mondo, sono tutti simili, non facciamo i razzisti xenofobi, verso 'sti poveri animaletti col grugno e la coda a ricciolo.

    Rispondi

  • Oberto

    29 Giugno @ 22.48

    il fatto che siano polacchi spacciati per prosciutti di Parma è grave, ma se assaggiandoli non si notano particolari differenze da quello stagionato nella val Parma, questo diventa un grossissimo problema ! Detto questo io non so se sia vero quello che dice Vercingetorige, io so solo che si producono una quantità enorme di prosciutti di Parma, mai come adesso, e di porcilaie qui in giro non ce ne sono più, qualcuno mi sa spiegare da dove vengono i maiali del il prosciutto DOP di Parma?

    Rispondi

  • Filippo

    29 Giugno @ 16.49

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Qui le uniche cosce polacche ammesse sono quelle delle signorine dei night

    Rispondi

  • Vercingetorige

    28 Giugno @ 12.24

    INVECE I PROSCIUTTI PRODOTTI QUI vengono fatti con cosce di maiale provenienti da Panocchia !

    Rispondi

    • fernand

      28 Giugno @ 22.36

      vercingetorige ant te miga fat ridor nison !!!

      Rispondi

      • Vercingetorige

        29 Giugno @ 12.11

        LO SCOPO non era di far ridere ! Tutt' altro !

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Natale senza rischi per gli animali domestici

ANIMALI

Natale senza rischi: i consigli per i nostri animali domestici

di Rose Ricaldi

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La sfida degli anolini: ecco quali sono i più buoni a Parma

In gara dieci gastronomie della città

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5