-0°

12°

BELLUNO

Frana in Cadore: auto travolte, tre morti

La Procura ha aperto un fascicolo

Foto Ansa

Foto Ansa

Ricevi gratis le news
1

Tre vittime, tra cui una 14enne: è il bilancio di una frana tra San Vito di Cadore e Cortina, nel Bellunese. Una massa di terra e fango che si è mossa nella serata di ieri quando nella zona improvvisa si è scatenata una tempesta d’acqua. Una donna è in gravi condizioni.

Ecco le prime immagini video della frana ripresa dall'alto 


La bomba d’acqua causata da un temporale ha provocato rapide, frane e smottamenti. La più imponente, innescata dall’esondazione del torrente Ru Secco, ha fatto tracimare un bacino di contenimento, e travolto alcune automobili a San Vito. Due erano vuote, su una terza si trovava una coppia di giovani coniugi della Repubblica Ceca (non della Polonia, come emerso in un primo momento): la donna, una 43enne, è stata salvata ma è ferita gravemente, per il marito 56enne non c'è stato nulla da fare.
Dopo una notte di ricerche anche con l’ausilio di fotoelettriche il corpo è stato ritrovato attorno alle 8 di questa mattina a circa un chilometro a valle da dove era stata salvata la donna. E’ stato il primo cadavere a riemergere da quelle onde di melma e massi che poco dopo verso le 9 hanno restituito i corpi di una esile ragazzina, una quattordicenne non del luogo, e un’ora più tardi di un altro uomo.

UN SOCCORRITORE: "DONNA VIVA PER MIRACOLO". «Abbiamo visto l’auto schiacciata, io e i miei tre compagni e poi avvicinandoci nel buio tra pioggia e fango abbiamo visto il braccio ed il dorso di una donna che chiamava il marito mentre era incastrata con una gamba». Lo racconta il capo del Soccorso alpino di San Vito di Cadore che la scorsa notte è intervenuto sul luogo della frana del Ru Secco e ha soccorso la donna ceca.
«L'auto era in bilico su un salto di una decina di metri - dice Maurizio - e mentre gli altri tre spingevano a forza di braccia l’auto perchè non precipitasse ho estratto la donna sotto choc, ma praticamente illesa, anzi miracolata».
«Abbiamo chiamati i nostri compagni - prosegue -, eravamo in 12 in tutto, che ci hanno raggiunto a valle del paese con la nostra barella e il necessario per il pronto soccorso, quindi l'abbiamo portata sulla strada e messa in autoambulanza». Sul posto anche i vigili del fuoco che hanno aperto la carcassa per verificare se ci fossero altre persone. «Nella vettura abbiamo trovato i documenti di lei e del compagno - aggiunge - che abbiamo consegnato ai carabinieri come previsto».
Maurizio non vuole far conoscere nulla di sè: «il salvataggio l'ha fatto un gruppo e non una persona e la soddisfazione di una vita salvata è l’unica cosa che ci interessa anche se questo avviene in tragiche circostanze». 

LA PROCURA HA APERTO UN FASCICOLO. La Procura di Belluno ha aperto un fascicolo d’inchiesta, al momento contro ignoti, per la frana di San Vito di Cadore. Lo ha detto all’agenzia Ansa il procuratore Francesco Saverio Pavone. Il magistrato, spiegando che il fascicolo è assegnato al pm Simone Marcon, ha detto che vengono valutate in questo momento le ipotesi di disastro colposo o omicidio colposo. 

Invia foto e testimonianze: clicca qui

Cadore immerso nel fango: le foto

Video: i danni e i soccorritori al lavoro

IL SINDACO: "AREA ANCORA PERICOLOSA". «Abbiamo fatto un sopralluogo stamattina sul luogo dove si è innescata questa grossa frana e la situazione è ancora di pericolo». Così a Sky TG24 il sindaco di San Vito di Cadore, Franco De Bon.
«Una grande massa di materiale non compattato, semi liquido, è ancora presente - ha aggiunto - e sta ostruendo in questo momento il canale e il libero flusso del Ru Secco. La funzionalità idrica di questo rio, a nostro avviso, sembra essere compromessa. Tutte le opere di difesa sono state sommerse, per cui adesso c'è un lungo canale di ghiaia che ricopre questo rio. E questo - conclude De Bon - a fronte di una possibile precipitazione, potrebbe innescare un ulteriore movimento franoso».


ANCORA UNA CALAMITA' NATURALE IN VENETO. Il Veneto è ancora una volta flagellato da eventi atmosferici estremi. Dopo la tromba d’aria dell’8 luglio sulla Riviera del Brenta, con 4 morti, questa volta è stata una "bomba d’acqua", scatenatasi tra Cortina e San Vito di Cadore, nella Valle del Boite, a causare una serie di frane e smottamenti. La più imponente, innescata dall’esondazione del torrente Ru Secco, che ha fatto tracimare un bacino di contenimento, ha travolto tre automobili a San Vito.
Le tre vetture erano parcheggiate davanti ad una piccola baita vicina ai tracciati delle piste da sci, pochi chilometri sopra il paese. La furia dell’acqua e del fango ha strappato via le automobili e le ha scaraventate nel greto del torrente, decine di metri più in là. La frana, venuta giù come già in passato dalle pendici del monte Antelao, ha invaso la statale Alemagna, isolando così anche Cortina d’Ampezzo, e ha raggiunto un’abitazione, dove non c'era nessuno, innescando allagamenti e colate di fango che hanno interessate altre case ed esercizi commerciali.
Travolto anche un piccolo ponte lungo la pista ciclabile di San Vito. Nella zona stanno lavorando da ore una trentina di vigili del fuoco e di volontari. Ma San Vito non è stato l’unico colpito dal fortissimo nubifragio. Un’altra frana è scesa a valle nella zona di Borca di Cadore, a Cancia, dove nel luglio del 2009 un fenomeno analogo causò la morte di due persone, madre e figlio, sepolte nella loro baita da fango e sassi, ed una terza si è scaricata invece nei pressi di Auronzo, ricoprendo la strada regionale 48 delle Dolomiti. Qui il fenomeno è stato provocato dalla tracimazione del torrente Giralba. Come sulla statale Alemagna, anche in questo caso la circolazione è bloccata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    05 Agosto @ 18.17

    ANCHE QUI , sulle valli del Trentino - Alto Adige , è passato , ieri sera , quel temporale , ma non mi risulta ci siano stati danni particolari . Un normale temporale , con qualche lampo , qualche tuono ed un po' di pioggia . Sull' altro versante , invece , è successo tutto 'sto disastro ...........

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidenti due

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

anteprima Gazzetta

Un altro grave incidente sulla Massese

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

3commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

3commenti

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

28commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema. Dopo 35 anni...

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS