-1°

Italia-Mondo

Il protagonista dell'estate? E' il gelato

Il protagonista dell'estate? E' il gelato
1

Cambiano i gusti, passano le mode, ma il gelato non conosce declino, soprattutto in estate.
È questo il risultato di un’analisi del Cogel, il Comitato italiano dei gelatieri della Fipe-Confcommercio, sull’andamento della stagione. Tramontato il fantasioso «puffo» azzurro e messo nel cassetto dei ricordi il giallo «pokemon», i consumatori quest’anno sembrano rispolverare la tradizione. Cresce la richiesta di tutte le creme, dalla nocciola al cioccolato anche se in versione speziata (peperoncino) con una divagazione in tema per i gusti alle verdure.

Anche nel 2008, il gelato si conferma uno dei grandi protagonisti dell’estate. Dall’inizio della stagione estiva il consumo del prodotto è già aumentato del 10% e la tendenza non sembra destinata ad essere invertita. Complice il caldo ma soprattutto la crisi economica della terza e quarta settimana, molti italiani scelgono di pranzare direttamente in gelateria, con l’avallo del medico che consiglia però di completare il pasto con un frutto. Sulla base di questa nuova tendenza, si registra un’intensificazione degli incontri tra gelatieri e chef per dare vita alle «Ristogelaterie». Si tratta di una nuova formula che punta a fare sempre di più del gelato una vera e propria pietanza, utilizzando le ricette della cucina italiana.

Proprio in considerazione di questo andamento, gli italiani stanno diventando sempre più esigenti ad alcuni fattori: gli ingredienti (35%), le calorie (30%), l’igiene della gelateria (20%) e il servizio (10%). La scelta del locale è però ancora dettata dall’impulso (75%) piuttosto che dagli orientamenti suggeriti dalle guide e da altre pubblicazioni enogastronomiche (25%).

Il gelato è considerato sempre di più anche un’attrattiva turistica, come dimostra il numero in crescita di stranieri che dichiara di averne una vera passione ed ammette di aver scelto l’Italia come luogo di vacanza anche per gustare il prodotto originale.
I tedeschi sono i più grandi estimatori e considerano il gelato uno degli emblemi del “made in Italy”. Seguono gli scandinavi e gli olandesi, poi gli americani più avvezzi però ad un gelato ad alto contenuto di grassi.
Il basso costo del prodotto e la sua valenza nutritiva fanno amare il gelato anche agli immigrati. Sudamericani e nordafricani ne sono grandi consumatori, ma al crescere della scolarizzazione aumenta la ricerca dell’eccellenza.

Per riconoscere un buon gelato artigianale con ingredienti naturali e sempre freschi basta osservare con attenzione i colori specie nei gusti alla frutta. Quelli troppo vivaci sono sintomo di un uso massiccio di ingredienti non naturali. Sospetti sono anche quei gelati troppo «grandi» a parità di prezzo: potrebbero essere gonfi d’aria, belli a vedersi ma meno apprezzabili nel gusto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luigi

    11 Luglio @ 22.05

    Si, ma la Nestlè non ne approfitta. Oggi ha cominciato a mettere in cassa integrazione un pò di esuberi.... Oh, stiamo parlando della ex Italgel, ex Tanara, vèh

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

lega pro

Parma: missione punti e continuità

Crociati in campo al Tardini, oggi, alle 14.30 contro il Teramo

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

2commenti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

Crisi di governo

Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale. Renzi: "Torno a casa davvero"

turchia

Autobomba nel centro di Istanbul: 13 morti e decine di feriti

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti