ospedale

Giro di vite sugli orari dei medici

medico
Ricevi gratis le news
1

«Giro di vite» sugli orari dei medici. Il 25 novembre infatti scadrà il termine entro cui l'Italia, ultima in Europa, dovrà adeguarsi ad una direttiva Ue del 2003 sull'orario di lavoro, da cui i medici italiani del Servizio sanitario erano stati esclusi da una serie di normative nazionali. Ora però l'Europa ha avviato una procedura di infrazione ricorrendo alla Corte di Giustizia, e previsto sanzioni amministrative in caso di mancato adempimento.
Le norme prevedono i limiti massimi di 12 ore e 50 minuti di lavoro giornaliero e di 48 ore di lavoro settimanale, straordinario compreso. In un giorno, il limite minimo di riposo è di 11 ore.
Regole che, se applicate alla lettera, «rischiano di mettere in crisi o far chiudere diversi reparti ospedalieri», dice a denti stretti un medico dell'ospedale Maggiore. E non è il solo. «È una legge che non condivido e che può mettere in ginocchio l'organizzazione del lavoro - fa notare un altro - Altro che 48 ore settimanali, io sono arrivato a farne 61 in tempi di penuria di personale. Non è solo indispensabile per la vita del reparto, ma anche per garantire la continuità assistenziale». «Non siamo operai alla catena di montaggio, il nostro lavoro mal si concilia con vincoli di orario» dice un altro professionista.
Il problema non è da poco e all'Azienda ospedaliero-universitaria stanno già preparando riunioni e incontri per affrontarlo. L'Italia finora è riuscita ad eludere la norma Ue inquadrando i medici come dirigenti, quindi senza obblighi stringenti di orario. Ma ora le regole Ue pongono anche problemi di copertura assicurativa, che potrebbe essere negata in caso di errore compiuto fuori dagli orari stabiliti.
Per rimediare ai turni che rimarrebbero scoperti con questa legge sarebbero necessarie, secondo alcune stime, dalle 4 alle 5 mila nuove assunzioni di medici in Italia.
«Sono misure facilmente comprensibili: chi vorrebbe farsi curare od operare da un medico stanco? Ma sono norme ampiamente disattese nei nostri ospedali, dove a causa del blocco del turn over e dei pesanti tagli nel finanziamento, i medici sono sempre più frequentemente obbligati a saltare i turni di riposo ed a lavorare oltre 60 ore settimanali - dice Franco Masini della Cgil medici locale - Il Governo Renzi sta proseguendo in un progressivo impoverimento della sanità pubblica, con un nuovo definanziamento vero mascherato da falsa razionalizzazione. Contro queste misure i sindacati dei medici hanno indetto uno stato di agitazione, che avrà un primo momento in una manifestazione nazionale il 28 novembre a Roma». m.t.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    04 Novembre @ 10.53

    INSOMMA , MI PARE D' AVER CAPITO CHE , IN SOSTANZA , I MEDICI DIPENDENTI A "TEMPO PIENO" dovranno lavorare non più di 48 ore a settimana e dovranno avere almeno 11 ore continuative di riposo ogni 24 . Il problema può sorgere con le "guardie" . Oggi , in Reparto , c' è almeno un Medico che , dopo aver lavorato di giorno normalmente come i suoi Colleghi , si trattiene in Ospedale anche per la notte , a ricevere gli eventuali ricoveri d' urgenza e a dare assistenza urgente ai ricoverati . Spesso , il giorno dopo , deve di nuovo lavorare normalmente in Reparto come i Colleghi . Questo , dal 25 novembre , non sarà più possibile. Sinceramente io non ci trovo niente di scandaloso , anzi ! Oggi succede , per esempio , che un Chirurgo , che ha operato il giorno prima , debba eseguire un intervento d' emergenza , magari pure difficoltoso , nel cuore della notte , poi , il giorno dopo , debba tornare in Sala Operatoria di nuovo . NON DIMENTICHIAMO CHE , PIU' UN MEDICO E' STANCO , MAGGIORI SONO LE POSSIBILITA' CHE SBAGLI ! Certo , verrà meno la retribuzione delle "guardie" , e rimarrà solo una piccola indennità , notturna e festiva . E comunque , la situazione che vi ho descritto , è quella "storica" . Già oggi , in alcuni Reparti , il Medico di "guardia" di notte , il mattino seguente , va a casa . Spesso , specie nelle Cliniche Universitarie , si fa fare la "guardia" agli Specializzandi , cioè ai giovani Medici iscritti alla Scuola di Specializzazione , e non credo che questi rientreranno sotto la normativa europea . Può darsi pure che gli Ospedali , se non avessero Medici "strutturati" sufficienti a coprire le 24 ore , facciano "accorpamenti delle guardie " , cioè affidino , di notte e di festa , diversi Reparti ad un unico Medico. Comunque le divergenze tra Medici e gestori del Servizio Sanitario Pubblico ( Stato e Regioni) non si limitano all' orario di lavoro , ma riguardano anche altre questioni , come la limitazioni delle prescrizioni , l' attribuzione al Medico di funzioni burocratico-amministrative , la minaccia di sanzioni , le Convenzioni scadute da anni . Tutto ciò porterà allo sciopero nazionale dei Medici del prossimo 16 dicembre.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande