12°

19°

ospedale

Giro di vite sugli orari dei medici

medico
Ricevi gratis le news
1

«Giro di vite» sugli orari dei medici. Il 25 novembre infatti scadrà il termine entro cui l'Italia, ultima in Europa, dovrà adeguarsi ad una direttiva Ue del 2003 sull'orario di lavoro, da cui i medici italiani del Servizio sanitario erano stati esclusi da una serie di normative nazionali. Ora però l'Europa ha avviato una procedura di infrazione ricorrendo alla Corte di Giustizia, e previsto sanzioni amministrative in caso di mancato adempimento.
Le norme prevedono i limiti massimi di 12 ore e 50 minuti di lavoro giornaliero e di 48 ore di lavoro settimanale, straordinario compreso. In un giorno, il limite minimo di riposo è di 11 ore.
Regole che, se applicate alla lettera, «rischiano di mettere in crisi o far chiudere diversi reparti ospedalieri», dice a denti stretti un medico dell'ospedale Maggiore. E non è il solo. «È una legge che non condivido e che può mettere in ginocchio l'organizzazione del lavoro - fa notare un altro - Altro che 48 ore settimanali, io sono arrivato a farne 61 in tempi di penuria di personale. Non è solo indispensabile per la vita del reparto, ma anche per garantire la continuità assistenziale». «Non siamo operai alla catena di montaggio, il nostro lavoro mal si concilia con vincoli di orario» dice un altro professionista.
Il problema non è da poco e all'Azienda ospedaliero-universitaria stanno già preparando riunioni e incontri per affrontarlo. L'Italia finora è riuscita ad eludere la norma Ue inquadrando i medici come dirigenti, quindi senza obblighi stringenti di orario. Ma ora le regole Ue pongono anche problemi di copertura assicurativa, che potrebbe essere negata in caso di errore compiuto fuori dagli orari stabiliti.
Per rimediare ai turni che rimarrebbero scoperti con questa legge sarebbero necessarie, secondo alcune stime, dalle 4 alle 5 mila nuove assunzioni di medici in Italia.
«Sono misure facilmente comprensibili: chi vorrebbe farsi curare od operare da un medico stanco? Ma sono norme ampiamente disattese nei nostri ospedali, dove a causa del blocco del turn over e dei pesanti tagli nel finanziamento, i medici sono sempre più frequentemente obbligati a saltare i turni di riposo ed a lavorare oltre 60 ore settimanali - dice Franco Masini della Cgil medici locale - Il Governo Renzi sta proseguendo in un progressivo impoverimento della sanità pubblica, con un nuovo definanziamento vero mascherato da falsa razionalizzazione. Contro queste misure i sindacati dei medici hanno indetto uno stato di agitazione, che avrà un primo momento in una manifestazione nazionale il 28 novembre a Roma». m.t.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    04 Novembre @ 10.53

    INSOMMA , MI PARE D' AVER CAPITO CHE , IN SOSTANZA , I MEDICI DIPENDENTI A "TEMPO PIENO" dovranno lavorare non più di 48 ore a settimana e dovranno avere almeno 11 ore continuative di riposo ogni 24 . Il problema può sorgere con le "guardie" . Oggi , in Reparto , c' è almeno un Medico che , dopo aver lavorato di giorno normalmente come i suoi Colleghi , si trattiene in Ospedale anche per la notte , a ricevere gli eventuali ricoveri d' urgenza e a dare assistenza urgente ai ricoverati . Spesso , il giorno dopo , deve di nuovo lavorare normalmente in Reparto come i Colleghi . Questo , dal 25 novembre , non sarà più possibile. Sinceramente io non ci trovo niente di scandaloso , anzi ! Oggi succede , per esempio , che un Chirurgo , che ha operato il giorno prima , debba eseguire un intervento d' emergenza , magari pure difficoltoso , nel cuore della notte , poi , il giorno dopo , debba tornare in Sala Operatoria di nuovo . NON DIMENTICHIAMO CHE , PIU' UN MEDICO E' STANCO , MAGGIORI SONO LE POSSIBILITA' CHE SBAGLI ! Certo , verrà meno la retribuzione delle "guardie" , e rimarrà solo una piccola indennità , notturna e festiva . E comunque , la situazione che vi ho descritto , è quella "storica" . Già oggi , in alcuni Reparti , il Medico di "guardia" di notte , il mattino seguente , va a casa . Spesso , specie nelle Cliniche Universitarie , si fa fare la "guardia" agli Specializzandi , cioè ai giovani Medici iscritti alla Scuola di Specializzazione , e non credo che questi rientreranno sotto la normativa europea . Può darsi pure che gli Ospedali , se non avessero Medici "strutturati" sufficienti a coprire le 24 ore , facciano "accorpamenti delle guardie " , cioè affidino , di notte e di festa , diversi Reparti ad un unico Medico. Comunque le divergenze tra Medici e gestori del Servizio Sanitario Pubblico ( Stato e Regioni) non si limitano all' orario di lavoro , ma riguardano anche altre questioni , come la limitazioni delle prescrizioni , l' attribuzione al Medico di funzioni burocratico-amministrative , la minaccia di sanzioni , le Convenzioni scadute da anni . Tutto ciò porterà allo sciopero nazionale dei Medici del prossimo 16 dicembre.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

AVEVA SOLO 48 ANNI

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa

Calcio

Parma, tre punti d'oro

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va