12°

dramma

Birmania: frana travolge cercatori di giada, oltre 100 morti

Birmania: frana travolge cercatori di giada, oltre 100 morti
Ricevi gratis le news
0

(ANSA) - BANGKOK, 22 NOV - Passavano la vita a scavare, alla ricerca di qualche frammento di giada nei detriti della vicina miniera, sperando di risollevare le proprie condizioni di vita: ieri questi disperati cercatori sono morti a decine, forze centinaia, nel nord della Birmania, quando una frana in piena notte ha travolto il loro accampamento accanto alla grande miniera a cielo aperto della pietra preziosa alla quale avevano legato il loro destino.
La tragedia - il bilancio provvisorio parla di 100 morti e altrettanti dispersi - rappresenta il più grave incidente del genere nello stato settentrionale Kachin, il cui sottosuolo è stato esplorato in modo selvaggio negli ultimi anni - con precarie condizioni di sicurezza - per alimentare un fiorente business di esportazione in particolare verso la Cina, fonte di enormi guadagni per pochi.
Lo smottamento è avvenuto poco dopo le 3 del mattino, per cause ancora non chiarite. Un enorme cumulo di detriti, prodotto degli scavi e depositato in posizione evidentemente pericolosa, ha improvvisamente ceduto rovesciandosi a valle. Per le centinaia di minatori «improvvisati» che dormivano attorno allo stabilimento vicino alla città di Hpakant (950 km a nord dell’ex capitale Rangoon), non c'è stato niente da fare. I soccorritori, ostacolati dal maltempo, hanno recuperato finora 99 corpi: uno solo era in vita quando è stato estratto dalle macerie, ma è morto poco dopo. Secondo le autorità locali, ci sono almeno altre decine di dispersi, possibilmente oltre il centinaio.
L’incidente è avvenuto in una zona impervia e off-limits agli stranieri. Nello stato Kachin, dove è tuttora in corso una guerra separatista contro l’esercito birmano, il mercato della giada è in pieno boom grazie all’inesauribile domanda dalla confinante Cina. Le tante miniere nel Kachin, da dove si estrae giada tra la più pregiata al mondo, attirano cercatori di fortuna da tutto il Paese, che rovistano tra i detriti all’esterno delle miniere nella speranza di mettere le mani su un pezzo di pietra preziosa, che possa alleviare le condizioni di povertà in cui vivono. Spesso, queste ricerche clandestine avvengono al buio, su montagne ridotte a un paesaggio lunare a causa degli scavi massicci e senza alcun rispetto per l'ambiente.
Il business della giada è uno dei simboli delle estreme disuguaglianze tra la massa della popolazione birmana e una piccola cricca di militari e affaristi legati all’esercito, che per decenni hanno venduto di contrabbando le ricchezze naturali della Birmania dirottando i proventi verso i loro conti correnti personali. Incidenti ai lavoratori delle miniere accadono spesso, con vittime che neanche vengono riportate.
Secondo un rapporto dell’organizzazione non governativa Global Witness, pubblicato in ottobre, il commercio di giada nel 2014 ammonterebbe a 31 miliardi di dollari, una somma dieci volte più grande di quella ufficiale, e che equivarrebbe a metà del Pil nazionale: il gruppo l’ha definita «forse la più grande rapina di risorse naturali della storia moderna». Tale ricchezza non raggiunge però la popolazione, ed è anzi causa di una devastazione sociale; nella zona delle miniere di Hpakant, gran parte della popolazione e dei minatori è dipendente dall’eroina e dalle metanfetamine, disponibili a prezzi irrisori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS