-2°

Italia-Mondo

Eurostar si spezza durante una manovra - Le Ferrovie: "La sicurezza dei treni non è in pericolo"

Eurostar si spezza durante una manovra - Le Ferrovie: "La sicurezza dei treni non è in pericolo"
0

Un Eurostar si è  «spezzato» mentre veniva trasferito dall’officina  della Martesana alla stazione centrale di Milano: il convoglio era vuoto e viaggiava a velocità ridotta e nessuno è rimasto ferito. Lo rendono noto con un comunicato i delegati Rsu/Rsl dell’Assemblea nazionale  ferrovieri, che definisce l’accaduto «un episodio gravissimo, che sarebbe stato un disastro se lo spezzamento del convoglio  fosse avvenuto pochi minuti dopo, in linea, ad alta velocità e carico di viaggiatori».

L’incidente riferito dal sindacato è avvenuto la mattina del 14 luglio, ma è emerso solo oggi. Si sarebbe verificato poco  prima della partenza del treno Eurostar 9427, Milano-Roma delle 7. «L'Etr 500 si è spezzato in due tronconi tra le carrozze 11 e 12. Con tutta probabilità la causa sarebbe da attribuire  ad usura o inadeguatezza manutentiva dei materiali del gancio»,  spiegano i delegati sottolineando che «fortunatamente il fatto  è avvenuto a bassa velocità, con il treno vuoto con la sola  conseguenza di ritardi e soppressioni di corse per Roma. Questo  però - sempre secondo i delegati alla sicurezza - non deve  sminuirne la gravità».

LE FERROVIE: "SOLO UNA MANOVRA SBAGLIATA, NESSUN PERICOLO". Con una nota le Ferrovie dello Stato negano le accuse dei sindacati riguardo alla sicurezza dei treni."E’ falso quanto denunciato dai delegati delle RSU/RLS dell’assemblea nazionale dei ferrovieri: mai messa a rischio la sicurezza dei viaggiatori, nessun legame tra quanto accaduto a Milano e le ipotesi formulate nella nota di scarsa manutenzione o di usura del treno - dice un comunicato ufficiale delle Fs -. I fatti sono questi: in una manovra sbagliata, il personale di macchina, mentre interveniva da una parte del treno il sistema frenante, attivava contemporaneamente un’accelerazione contraria cosicché uno dei ganci, sollecitati in modo improprio, si è rotto. Questo è stato verbalizzato e firmato dagli stessi macchinisti interessati nel loro rapporto di servizio, che è un documento ufficiale ed è a disposizione per qualsiasi verifica.
In ogni caso, anche con questa manovra errata, mai la sicurezza è stata messa in discussione perché i treni sono progettati da almeno 150 anni con il sistema di frenatura continua (“condotta in pressione lungo tutto il treno”) affinché proprio nei casi in cui il convoglio per una qualsiasi causa dovesse spezzarsi, il risultato sarebbe quello di una immediata e contemporanea frenatura di ognuna delle due sezioni, in perfetta sicurezza".

"Siccome quanto dichiarato da De Angelis e dalle RSU/RLS è falso ed è stato ad arte strumentalmente amplificato - continua la nota delle Ferrovie - saranno adottati immediati provvedimenti disciplinari. E giacché tali dichiarazioni gettano ombra sull’operato dell’azienda, le Ferrovie dello Stato procederanno anche dal punto di vista giudiziale. La sicurezza, come già affermato, non è mai stata messa in discussione: le Ferrovie dello Stato vantano il primato della sicurezza in Europa e nel mondo, attestato da organismi internazionali indipendenti. Su questo tema l’azienda non può accettare basse strumentalizzazioni che ne compromettano la credibilità".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017