10°

20°

rimini

Il Cocoricò riapre dopo 4 mesi di stop. E vieta l'ingresso ai minorenni

Ingresso vietato ai minori, installate 70 nuove telecamere

cocoricò
Ricevi gratis le news
0

Cocoricò: si torna in pista con nuove regole. Ieri sera, dopo uno stop di quattro mesi imposto dalla questura dopo la morte di un sedicenne per overdose di ecstasy, la discoteca di Riccione ha riaperto i battenti puntando molto sul fattore sicurezza. Prima novit, gi annunciata nei giorni scorsi, il divieto di ingresso per i minori di 18 anni. Una decisione ritenuta «saggia, ma tardiva" dal pap di Lamberto Lucaccioni, il ragazzo umbro deceduto lo scorso luglio.
I controlli sono rigidissimi e il personale all’ingresso irremovibile: documento di identit alla mano o si resta fuori. Qualcuno ieri sera ha gi avuto dimostrazione che non ci sono margini di manovra. Due ragazze arrivate a Riccione in treno per la serata Tunga, programmata per l’inaugurazione, non avevano con s la carta di identit e i buttafuori non hanno voluto sentire ragioni: «Spiacenti sono le regole». Si torna a casa. Stessa sorte per una ragazza che, pur avendo la tessera universitaria e la tessera sanitaria, stata costretta a fare dietrofront. Altra novit, gi consuetudine nella maggior parte dei locali all’estero, il divieto di rientrare una volta usciti. O meglio: chi vuole rientrare deve pagare nuovamente il biglietto per intero. È stato dunque abolito il sistema del 'timbrò sulla mano che consentiva di uscire e poi rientrare. "Questo - ha spiegato il direttore del Cocoric Mauro Bianchi - per evitare il 'nomadismò da e per il parcheggio dove qualcuno potrebbe andare per bere o assumere stupefacenti». E proprio i parcheggi sono stati fra l’altro transennati e illuminati a giorno. Vietato naturalmente entrare con bottiglie di alcolici. Qualcuno ci ha provato, ma stato subito intercettato prima della selezione all’ingresso e le bottiglie sono state sequestrate. Nuove anche le due ampie aree relax fuori dalla 'piramidè. Il tutto vigilato, dentro e fuori, da 68 telecamere ad alta definizione. «Non un Cocoric blindato ma controllato - precisa Bianchi -. Come abbiamo sempre fatto, cerchiamo di rendere il divertimento sicuro. Non ci siamo certo svegliati oggi. Manteniamo rapporti stretti con questura e carabinieri e segnaliamo persone sospette. Pi teniamo fuori i malintenzionati, meglio . Ci prendiamo le nostre responsabilit come prima della tragedia di questa estate». Il riferimento appunto alla morte di Lamberto Lucaccioni, il 16enne sentitosi male al Cocoric a luglio per un’overdose di ecstasy. Proprio questo episodio, sommato ad altre «irregolarit» verbalizzate dalle forze dell’ordine negli ultimi tre anni, avevano portato al provvedimento di chiusura per 4 mesi disposto dal questore di Rimini Maurizio Improta. La serata inaugurale, intanto, scivolata via tranquilla. Centinaia di ragazzi, gi in fila dalle 23, aspettavano dall’estate di tornare in pista al Cocoric. Il prossimo banco di prova sar domani: dopo la parentesi Tunga si riprende con la classica serata 'Coccò. Per l'occasione, ricorda il direttore Bianchi, verr proiettato il filmato di sensibilizzazione contro l’uso di droghe. «Speriamo che i nostri giovani colgano il messaggio», chiude.

Il commento del papà del 16enne morto per overdose di ecstasy

E’ una decisione «saggia, ma tardiva» quella di vietare ai minorenni l'ingresso al Cocoric di Riccione, secondo i genitori del sedicenne umbro Lamberto Lucaccioni, che cos hanno commentato - con l’ANSA - la riapertura del locale avvenuta ieri sera dopo quattro mesi di stop.
Lo hanno fatto attraverso il loro legale, l’avvocato Roberto Bianchi, il quale ha spiegato che sono ancora distrutti dal dolore il pap e la mamma del sedicenne di Citt di Castello morto nel luglio scorso per una overdose di ecstasy dopo essersi sentito male nella discoteca di Riccione, ma hanno ripreso il lavoro e sentono forte intorno a loro l’affetto di tutta la comunit cittadina.
Non hanno invece mai incontrato i familiari dell’unico indagato per questa vicenda, un 19enne fratello di un amico di scuola di Lamberto, che confess ai carabinieri di Riccione di aver dato la droga al ragazzino, n la famiglia del ragazzo che ospit Lamberto la sera del tragico evento.
Quanto ai gestori della discoteca, «con questi quattro mesi di stop - ha detto l’avv. Bianchi all’ANSA, commentando alcune dichiarazioni che gli stessi avrebbero fatto in passato - hanno pagato il conto alla giustizia amministrativa, ma non con la famiglia Lucaccioni» che li ritiene «corresponsabili di quanto successo». (ANSA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Meteo e blocco del traffico

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

Il Mangia come scrivi “De Luca, Righetti, Soneri Gallery

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

castellarquato

Sventato un furto in un salamificio

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

formula uno

Cosa c'è dietro la crisi Ferrari

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

SPORTIVE

Stile e potenza: nuove Porsche 718 Boxster GTS e Cayman GTS