12°

reggio emilia

Ciclisti aggrediscono una automobilista: traditi dalla App

Avevano condiviso tempi e percorrenze, individuati dai Cc

Ciclisti aggrediscono automobilista, traditi dalla App
Ricevi gratis le news
25

La condivisione dei risultati sportivi su un applicativo per cicloamatori è costata cara a due ciclisti responsabili dell’aggressione a una automobilista: i carabinieri di Baiso (Reggio Emilia) analizzando i dati dell’App sono riusciti a rintracciarli. I due - un 38enne di Castellarano e un 50enne modenese - avevano aggredito la donna, 'reà di averli superati con una manovra giudicata azzardata, prendendo a pugni e calci la sua auto.
Tenuto conto dell’orario di passaggio e del tragitto effettuato dai ciclisti, grazie all’ausilio dell’applicazione 'Strava gps correre ciclismò utilizzato per confrontare lo spazio percorso con il relativo tempo realizzato dalla maggior parte dei ciclisti dilettanti della zona, i carabinieri hanno individuato i due sospetti. La prova definitiva l’ha data direttamente la vittima che ha riconosciuto i due, denunciati per concorso in ingiurie, minacce e danneggiamento dell’auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sabcarrera

    21 Dicembre @ 18.00

    Le automobili occupano tutta la carreggiata anche se a bordo c'è una persona sola e indovina chi è di intralcio al traffico quando ci sono code chilometriche sulle strade. Un po' di moto vi farebbe bene e farebbe bene a tutti noi dato che si sarebbe meno inquinamento, meno effetto serra e meno inquinamento acustico e meno morti sulle strade. E un informazione per voi, stare in mezzo alla carreggiata è più sicuro perché costringe l'automobilista a fare un sorpasso in regola invece di sfiorare il ciclista.

    Rispondi

    • fi_ma

      22 Dicembre @ 17.19

      boh...hai anche ragione....ma se io sono in bici posso metterla sul piano di principio finchè voglio ma faccio di tutto per evitare di esser tirato giù. contro una macchina in bici secondo me mi va male...oh, credo eh.

      Rispondi

    • salamandra

      21 Dicembre @ 22.21

      E anche, in città, di evitare quelli che ti aprono la portiera senza guardare...

      Rispondi

  • fi_ma

    21 Dicembre @ 15.46

    daniele, tu immagino sia di quelli che in via argini stanno diligentemente in fila indiana. suppongo che tu non abbia mai fatto caso che se anche state in fila indiana e siete più di 3-4 sorpassare diventa impossibile perchè la strada non lo permette....e guarda, io posso anche fumarci su. ma farmi 10 km fino a basilicanova in coda dietro a quattro pistola non è particolarmente esaltante. se ti capita pensaci.

    Rispondi

    • salamandra

      21 Dicembre @ 18.17

      Se trovi un trattore che fai?

      Rispondi

      • fi_ma

        22 Dicembre @ 10.49

        il trattore è UNO, se c'è spazio lo sorpassi. E' lungo come non più di tre biciclette. Altre domande edificanti?

        Rispondi

        • Daniele

          22 Dicembre @ 12.47

          Non faccio strada argini ma normalmente sì, vado in fila indiana. Piste ciclabili purtroppo non ce ne sono, qua in Italia siamo indietro anni luci. Bisogna trovare un compromesso tra ciclisti e automobilisti. Il ciclismo è uno sport che sta prendendo sempre più piede e quindi sarebbe ora che uscissero delle norme adeguate sia per ciclisti che per gli automobilisti. Se mi dovesse capitare aspetterei. Come aspetto quando c'è la nebbia o peggio ancora la neve e si forma la coda perché c'è quello che fa i 20 all'ora. E' snervante, lo so, ma cosa si può fare?

          Rispondi

  • Daniele

    21 Dicembre @ 12.23

    Reazione sbagliata ed è giusto che siano stati puniti. Da ciclista dico che molti ciclisti non hanno il buon senso di mettersi in fila indiana quando sopraggiunge una macchina. Molti automobilisti però sono troppo spesso intolleranti, impazienti, cafoni e incapaci di guidare. La strada è "vostra" quanto “nostra” (dei ciclisti) quindi mettetevi il cuore in pace. I primi a non rispettare il codice stradale siete proprio voi: Non rispettate i limiti I primi a stare in mezzo alla strada siete proprio voi. Quanti di voi guidano il più a destra possibile? Nessuno. Se a volte non stiamo proprio a destra è perché le strade non lo permettono. Le buche dan fastidio sia in macchina ma anche in bici (credetemi!) Spesso e volentieri ci sorpassate in curva o in prossimità di una curva (come insegnano a scuola guida no?!) Ci riempite si smog apposta come vendetta per avervi intralciato. Sì quelle belle “sgasate” che lasciano quel nuvolone nero con i bei vostri diesel euro -15 Evitate di commentare che nessuno alla guida è un santo (compreso il sottoscritto).

    Rispondi

  • Biffo

    21 Dicembre @ 12.03

    Questi aspiranti campioni di biciclo si abbigliano in modo ridicolo, con magliette a fior di pelle, caschi da testa ovale, tutine aderenti, che gli stringono le chiappe e le p....; perciò sono nervosi, anche perché costano un patrimonio. La bici l'hanno pagata migliaia di Euro, ed è montata a schiappe che non sanno nemmeno dove infilare i piedi

    Rispondi

  • LaoTzu

    21 Dicembre @ 11.32

    Mi imbatto spesso su gruppetti di ciclisti della domenica, bardati come se stessero facendo il Giro d'Italia, che viaggiano sulle provinciali fuori città affiancati in gruppetti di due o tre, ingombrando buona parte della corsia su cui procedono. E col cavolo che si spostano, e se gli fai appena un cenno col clacson, fanno finta di non sentire o ti riempiono di insulti e minacce. Bene quindi se alcuni di questi arroganti signori viene giustamente punito.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

RIMINI

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Anniversario

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Lettera della madre del 17enne travolto e ucciso sulla Massese un anno fa a Cascinapiano

LUTTO

E' morto Luigi Renzi, popolare ex gestore del bar Capriccio

PARMA

Scuole elementari: due casi di scabbia al Maria Luigia

CONDANNA

Si avventa contro la fidanzata e le fa sbattere la testa contro la portiera dell'auto

IL CASO

Numero telefonico «rubato», prima vittoria per una 85enne

Salsomaggiore

Teatro Nuovo, sciolto il contratto con i gestori

Ferrovia

I pendolari della Parma-Brescia: «Ogni giorno è un'odissea»

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

Salsomaggiore

Addio al prof Vighi, una vita per lo sport

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

montecchio

L'assume come badante ma voleva altro: denunciato per tentata violenza sessuale

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

fiere

Cibus 2018 scalda i muscoli: attesi 80mila visitatori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

2commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Incidente in una ditta: morti tre operai, uno è gravissimo

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

1commento

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti