22°

Italia-Mondo

Crolla roccia a Ventotene: morte due ragazzine in gita scolastica

Crolla roccia a Ventotene: morte due ragazzine in gita scolastica
Ricevi gratis le news
0
Due ragazze sono morte nel crollo di una parete di una roccia sull'isola di Ventotene, in provincia di Latina. Le vittime hanno tra i 13 e i 14 anni. Una delle due ragazze è morta sul colpo, l’altra è stata rianimata sul posto ma non ce l’ha fatta.
 
Erano in una zona non interdetta. È quanto si apprende dalla Protezione civile della Regione Lazio.
La Protezione civile sta mandando nell’isola due elicotteri: uno con a bordo volontari per aiutare nei soccorsi e un altro per aiutare i ragazzi della scuola media «Anna Magnani» a rientrare quanto prima a Roma e raggiungere le loro famiglie. 
 
 
Era con i ragazzi della scuola media Anna Magnani di Roma quando è avvenuta la tragedia. «Ho visto due enormi massi di tufo staccarsi all’improvviso dalla parete rocciosa, ho visto quei massi travolgere le ragazze»: a parlare è Matteo Valle geologo e accompagnatore della Mediterranea Viaggi che stava con gli studenti sulla spiaggia di Cala Rossano.  «I massi di tufo sono caduti perpendicolarmente alla spiaggia, una spiaggia che l’amministrazione comunale considera sicura -aggiunge Matteo Valle con la voce rotta dal pianto - Il crollo è avvenuto istantaneamente, niente lasciava presagire una cosa di questo tipo». 
 
 
 Si chiamavano Sara Panuccio e Francesca Coconnello le due studentesse romane. Le due ragazze di 14 anni frequentavano la terza media dell’istituto Anna Magnani di Roma La ragazzina ferita e ricoverata in codice rosso a Latina si chiama Atena Raco, 13 anni. La studentessa, nel crollo della parete rocciosa a Ventotene che ha ucciso Francesca Colonnello (e non Coconnello come si era appreso in precedenza) e Sara Panuccio, ha subito un trauma da schiacciamento. 
 
 
Il sindaco - «Questa mattina gli addetti dell’impresa che si occupa della manutenzione delle spiagge avevano pulito quella zona e mi hanno appena detto che nulla faceva presagire la tragedia: nessun frammento di roccia, nessuna piccola parte di parete che cominciasse a franare. E' stato un crollo improvviso». Così il sindaco di Ventotene, Giuseppe Assenso, ricostruisce gli istanti che hanno preceduto il crollo della parete rocciosa che ha ucciso le due studentesse romane.

 Il sindaco, dopo aver prestato i primi soccorsi ad una delle due ragazzine e al giovane ferito, ha raccontato che l’intera scolaresca era sulla spiaggia di Cala Rossano come avviene quotidianamente con molte gite scolastiche. Un piccolo gruppo di giovani si è staccato per cercare un pò di ombra e si è messo proprio sotto il costone di roccia che sovrasta la spiaggia. Improvvisamente il rumore della pietra che veniva giù e poi le urla dei ragazzi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie, perdono Brad se ha imparato lezione

cinema

Angelina Jolie: "Perdono Brad se ha imparato la lezione"

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La cucina piace bella piccante

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Barchette di carciofi con curry e curcuma

di Silvia Strozzi

Lealtrenotizie

Madregolo, schianto tra un'auto e una moto: un ferito grave

incidente

Madregolo, schianto tra un furgone e una moto: un ferito grave

ladri in azione

Sorbolo, foto-cronaca da un tentato furto in abitazione

carabinieri

Lite con coltello in via Lazio: e così viene incastrato per furto

2commenti

basilicagoiano

Spaccata al bar: videopoker svuotati in un casolare

Calcio

Per il Parma un altro ko

10commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

1commento

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

11commenti

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

41commenti

dopo Parma-Empoli

Lucarelli: "Tante ingenuità, ma puniti oltre misura" Video

1commento

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

terremoto

Messico, strage nel crollo di una scuola. Oltre 200 vittime totali

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...