-1°

francia

Sophie Marceau rifiuta la Legione d'Onore

Sophie Marceau rifiuta la Legione d'Onore
5


(ANSA) - PARIGI - Se la tengano pure. Clamoroso gesto di Sophie Marceau, l’attrice francese di 49 anni, che ha opposto il gran rifiuto alla Legione d’Onore, massima onorificenza della Rèpublique. Ad indignare l’indimenticata protagonista de 'Il tempo delle Melè è stata l’attribuzione dello stesso riconoscimento, pochi giorni fa, al principe ereditario saudita nonchè ministro dell’Interno di Riad, Mohammed ben Nayef.
Su Twitter la spettacolare comèdienne (che già diede del ''cialtrone» a Francois Hollande per la love story clandestina con Julie Gayet) ha pubblicato un articolo sulle 70 esecuzioni capitali perpetrate da inizio anno in Arabia Saudita. «Ecco perchè ho rifiutato la Legion d’Onore», puntualizza l’attrice nel suo stringato cinguettio, unendosi all’ondata di indignazione che ha visto in prima linea associazioni e intellettuali. L’attribuzione del brillocco napoleonico al rappresentante di una monarchia accusata di violare i diritti umani ha irritato tanti francesi. La cerimonia si è tenuta venerdì scorso, tra gli ori dell’Eliseo, nel più stretto riserbo. Se a Parigi lo si è venuto a sapere è solo perchè nel frattempo i media sauditi l’annunciavano in gran cassa a Riad. Ingenuo Eliseo, ai tempi di internet la notizia si è ritorta come un boomerang sulle rive della Senna. Con un effetto ancora peggiore. Nel comunicato saudita si legge che la massima onorificenza è stata attribuita a Ben Nayef «per i suoi sforzi nella regione e nel mondo nella lotta contro il terrorismo e l'estremismo». E però a Parigi in tanti hanno ricordato le violazioni dei diritti umani e i contratti milionari strappati dalla Francia alla monarchia waabita per la vendita dei caccia da guerra Rafale. La Legione al principe? All’Eliseo minimizzano. «Lo facciamo spesso con le personalità straniere, è una pratica protocollare corrente». Del resto, aggiungono fonti vicine al presidente, anche Hollande è stato «decorato con l'ordine supremo del Regno» durante una visita a Riad. In diretta su radio France Inter si è giustificato anche l’ex premier e neo ministro degli Esteri, Jean-Marc Ayrault. Si tratta solo di una «tradizione diplomatica, potrei citarvene tante altre». «Non c'era nulla di solenne», ma «capisco» le reazioni negative.
Istituita da Napoleone Bonaparte, l’onorificenza è già stata rispedita al mittente da colossi nazionali come Sartre e Simone de Beauvoir, Courbet, Lafayette, Brigitte Bardot e Claude Monet. L'ultimo a dire «no grazie» fu, l’anno scorso, Thomas Piketty, autore del libro best seller «Il Capitale nel XXI secolo». Ora si aggiunge alla lista anche Sophie Marceau, la più 'francesè delle francesi, icona di stile e naturale eleganza. In questi ultimi giorni - e per questioni ben meno 'engage» - ha parlato di lei anche la stampa rosa. Dopo la fine della love story con Christophe Lambert, la collezionista di pretendenti pronti a tutto per lei ha un nuovo fortunatissimo amore, il cuoco star della tv, Cyril Lignac. (ANSA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Berta

    11 Marzo @ 16.34

    A dire il vero, in 'italiano'' il termine 'brillocco' non è accettato e si usa solo in certe regioni centromeridionali perlopiù col significato improprio di brillante. Mentre qui si parla di un'onorificenza tipo medaglia: una spilla con un ciondolo. E 'ciondolo' in francese si dice, appunto, 'breloque'. In francese, non in italiano...

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    11 Marzo @ 12.09

    la rivolta di atlante

    BEN FATTO. È ORA DI FARE CAPIRE AL MONDO ARABO CHE NON TUTTI GLI OCCIDENTALI SONO DEI PAUROSI SENZA PRINCIPI. LA NOSTRA CIVILTÀ È LA NOSTRA BANDIERA.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    11 Marzo @ 11.42

    Brava, bella e intelligente.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    11 Marzo @ 10.44

    Brava, bella e intelligente.

    Rispondi

  • RENZ

    11 Marzo @ 10.08

    R E N Z

    "L’attribuzione del brillocco napoleonico..." è molto bella. Finalmente qualcuno che usa le possibilità espressive della lingua italiana. Ci sono dei cronisti con una padronanza di vocaboli che non supera quella di una badante ucraina.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria