10°

20°

SANITA'

Un medico per 16 ore al giorno. 7 giorni su 7

Un medico per 16 ore al giorno. 7 giorni su 7
Ricevi gratis le news
6

E’ una vera e propria rivoluzione quella che avverrà, a breve ed a tutto vantaggio dei cittadini, negli studi dei medici di famiglia: l’assistenza sarà infatti garantita h16 e 7 giorni su 7 con gli studi aperti dalle 8 alle 24, mentre nelle ore notturne entra in campo il 118. Ma soprattutto, a regime niente più file per pagare ticket e prenotare visite: si farà tutto direttamente nello studio medico.

La nuova organizzazione è prevista nell’Atto di indirizzo per il rinnovo della convenzione di medicina generale, che il Comitato di settore Governo-Regioni ha approvato oggi.

Mai più file estenuanti al pronto soccorso, dunque, perché il medico di fiducia non c’è. E presto anche niente attese per pagare il ticket o prenotare una visita: operazioni che bypassando il Cup (Centro unico di prenotazione) si potranno fare rapidamente dallo studio del medico. Un meccanismo che potrebbe portare anche maggiore trasparenza nella gestione delle liste d’attesa.

La novità di maggior rilevo è però quella che assicura agli assistiti la disponibilità del medico per 16 ore al giorno e 7 giorni su 7. Una continuità assistenziale che dovrà essere garantita dalle 8 del mattino alla mezzanotte da medici di famiglia e guardia medica, oramai assimilati in un ruolo unico. Nelle ore notturne sarà invece attivo il 118. Una «staffetta che consente di avere più medici disponibili nell’arco della giornata, andando a coprire anche fasce orarie come quelle delle 8 alle 10 del mattino o del primo pomeriggio, dalle 14 alle 16, oggi meno coperte. E che generano così intasamenti nei pronto soccorsi a discapito di chi ha una vera emergenza», spiega il segretario del sindacato dei medici di medicina generale Fimmg, Giacomo Milillo.

A garantire la continuità delle cure saranno le Aft, Aggregazioni territoriali funzionali, non un luogo fisico, ma un nuovo modello organizzativo che consentirà comunque ai cittadini di trovare il medico per tutto l’arco della giornata. Terminato il turno del proprio medico di fiducia, ce ne sarà comunque un altro a disposizione, collegato a un data base che consentirà in qualsiasi momento di avere sottomano il profilo sanitario dell’assistito. I servizi di pediatria saranno invece garantiti dalle 8 alle 20 per cinque giorni la settimana. Il nuovo modello di assistenza di base dovrebbe inoltre favorire la nascita di nuovi maxi-ambulatori, con presenza di più medici, dove è possibile fare prime analisi cliniche, accertamenti diagnostici meno complessi e piccola chirurgia ambulatoriale.

Anche se sotto sigle diverse (come Case della salute in Emilia e Toscana o Ucp nel Lazio) oggi lungo lo Stivale si contano già oltre 800 di queste strutture, «che dovrebbero ora diffondersi in tutto il territorio nazionale grazie alla nuova convenzione, sempre che arrivino poi le autorizzazioni regionali», precisa Milillo. L’atto di indirizzo, «è un atto doveroso, dopo sei anni di blocco della convenzione. Aggiustamenti saranno necessari ma il giudizio è positivo. Fermo restando - conclude il leader sindacale - che vigileremo sul rispetto dei livelli occupazionali».

La nuova Convenzione rappresenta un segnale «positivo» anche secondo il Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, purché, tuttavia, «il tutto avvenga senza ulteriori costi per le famiglie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Selene

    14 Aprile @ 20.04

    E' la solita manovra politica per fare gli ennesimi tagli sulla sanità a danno dei cittadini. Se oggi le case della salute funzionassero sarei la prima ad essere contenta. Invece il mio medico riceve solo per appuntamento e tranne quando va in ferie non è possibile avvalersi di altri suoi colleghi della struttura. Ammesso ma non concesso che sia una cosa proficua per l'utente cambiare medico ogni volta che si ha bisogno di una visita. Per non parlare poi che gli appuntamenti sono sempre sistematicamente in ritardo di almeno un'ora se non due. Voi pensate che il medico di base con 30 anni di servizio accetterà di fare i turni fino a mezza notte in queste cosiddette case della salute ? direi proprio di no. Alla fine assumeranno dei giovani medici neo laureati solo per coprire gli orari meno comodi per tutti. e pensate che il nuovo servizio di guardia medica verrà a casa nostra in caso di bisogno. E scattata la mezzanotte invece occorrerà chiamare il 118. Pensate un po': si cerca di alleggerire il pronto soccorso e poi alla fine si intasa il 118 in orario notturno.

    Rispondi

  • Gianni Cesari

    14 Aprile @ 19.55

    giannicesari

    Eppure DEVE esserci un rovescio della medaglia! Questa sarebbe una rivoluzione, e queste ultime non sono indolori. Io non credo (e pretendo) di reperire il medico di fiducia 16 ore al giorno, e magari un altro medico, che condivide lo studio ma non mi conosce, potrebbe seppur in buona fede prendere decisioni orfane di esperienza sul caso specifico.

    Rispondi

  • fortunato

    14 Aprile @ 17.21

    ma siamo sicuri che ciò avvenga ? Sarebbe proprio un miracolo.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      14 Aprile @ 19.53

      Per il momento è un "atto di indirizzo" per il rinnovo della Convenzione coi Medici di Medicina Generale. Contestualmente sarà abolita la Guardia Medica ( Continuità Assistenziale ) , i cui Sanitari andranno a rinforzare gli Ambulatori "di gruppo" , soprattutto per coprire l' orario fino a mezzanotte. Da mezzanotte fino alle otto del mattino resteranno solo il "118" e il Pronto Soccorso degli Ospedali , di cui si teme perciò un ulteriore sovraccarico notturno.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    14 Aprile @ 12.01

    LA SMETTANO DI RACCONTARE FROTTOLE ! Questi ambulatori "di gruppo" ( che esistono già, anche se con orari più ristretti ) , avrebbero lo scopo di alleggerire il Pronto Soccorso degli Ospedali , che dovrebbe essere un Servizio per l' Emergenza - Urgenza , dalla gran massa di accessi abusivi per questioni che , di Emergenza - Urgenza , non hanno niente . MA TENERE GLI AMBULATORI DI MEDICINA GENERALE APERTI 16 ORE AL GIORNO , 7 GIORNI SU 7 , NON SERVE A NIENTE SE I MEDICI " DI BASE" PRETENDONO DI RICEVERE SU APPUNTAMENTO , E SE CIASCUNO DI LORO VUOLE RICEVERE SOLO I PROPRI ISCRITTI NEI PROPRI ORARI DI AMBULATORIO . Perché il sistema funzioni è necessario che i pazienti possano essere ricevuti anche senza appuntamento ( come al Pronto Soccorso ) , e che , nelle 16 ore di apertura dell' Ambulatorio , uno qualsiasi dei Medici del Gruppo assista non solo i propri iscritti , ma anche quelli degli altri. Sapete che putiferio verrà fuori per realizzare tutto questo ? Per esempio si dirà che un ammalato , con le sue patologie , con la sua storia , è conosciuto dal suo Medico Curante , ed è imprudente farci mettere le mani da un altro . Si dirà che bisogna preservare il rapporto fiduciario tra il paziente e chi lo cura , che può non esserci con tutti i Medici del Gruppo. QUESTO E' L' ENNESIMO ABORTO DEI "MANAGERS" DI ISPIRAZIONE BOCCONIANA CHE , SENZA SAPERE COS' E' UN CLISTERE , IMPERVERSANO E SPADRONEGGIANO SULLA MEDICINA ! Resterà anche da vedere cosa si vuol fare per le visite domiciliari . Sono molto disagevoli per il Medico , perché il contrassegno dell' Ordine non esime dal rispetto delle isole pedonali e delle ZTL ( da quelle sono esenti solo quelli che parcheggiano sotto i Portici del Grano , e sotto i "du brassè"........) , e non esime dal rispetto dei divieti di sosta , delle corsie preferenziali per gli autobus , eccetera , eccetera , per cui , oggi , è difficile ottenere una visita a domicilio. E' vero che molte richieste possono essere ingiustificate , ma ci sono casi in cui possono essere opportune , per esempio per ammalati gravi , o per persone febbricitanti che non si sentono di stare ore , scosse dai brividi della febbre , in una sala d' aspetto , col rischio , peraltro , di contagiare gli altri. Naturalmente , per far tenere aperti gli Ambulatori 16 ore al giorno , 7 giorni su 7 , bisognerà riconoscere ai Medici un adeguato corrispettivo.

    Rispondi

  • Gigi

    14 Aprile @ 07.43

    Sono proprio i pediatri che non ci sono mai! Loro dovrebbero esserci 7 giorni su 7!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Meteo e blocco del traffico

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

Il Mangia come scrivi “De Luca, Righetti, Soneri Gallery

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

castellarquato

Sventato un furto in un salamificio

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

formula uno

Cosa c'è dietro la crisi Ferrari

SOCIETA'

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

SPORTIVE

Stile e potenza: nuove Porsche 718 Boxster GTS e Cayman GTS