22°

32°

L'ALLARME

"Superbatterio": è la fine degli antibiotici?

Donna resistente alle cure. Le 5 cose da sapere

C'è il "superbatterio": è la fine degli antibiotici?
Ricevi gratis le news
1

IL FATTO Dalle campagne cinesi alla Pennsylvania passando per mezza Europa, Italia compresa. Il "viaggio" della variante genetica mcr-1, che conferisce ai batteri la resistenza alla colistina, l’ultimo baluardo tra gli antibiotici, sta per toccare tutto il mondo, aumentando la paura di un’era in cui non ci saranno armi contro le infezioni. A lanciare l’ultimo allarme sono stati gli scienziati del Dipartimento alla Difesa Usa, che hanno individuato una infezione da Escherichia Coli nelle urine di una donna della Pennsylvania che oltre a mcr-1 aveva anche le varianti che danno resistenza a tutti gli altri antibiotici in uso. 

L'ALLARME Dell’argomento si sta occupando, su impulso della Gran Bretagna, perfino il G7 in corso in Giappone. Ad alzare ulteriormente il livello di allarme è stata la scoperta, descritta a novembre su Lancet Infectious Diseaes, del gene mcr-1 in alcuni allevamenti e in alcuni pazienti in Cina, frutto dell’uso intensivo di colistina sugli animali.

IN ITALIA In Italia i batteri resistenti a tutti gli antibiotici sono già arrivati. Da noi i problemi non sono per l’Escherichia Coli come nel caso statunitense ma per un’altra classe di batteri, le clebsielle pneumoniae resistenti ai carbapenemi, che nel 30-40% dei casi sono ormai resistenti anche alla colistina.

LE SOLUZIONI Due le soluzioni al problema indicate dagli esperti. Da una parte bisogna limitare l’uso dei farmaci, sia negli allevamenti che nell’uomo, un problema che secondo l’Ecdc tocca particolarmente l’Italia, al top nelle classifiche sia di uso che di resistenza. Dall’altra è necessario trovare nuovi antibiotici. In questo campo sono allo studio anche soluzioni "creative", come un sistema di "pay or play" per cui le aziende che non fanno ricerca pagano una quota a quelle che invece la fanno. In mancanza di nuove armi, afferma un rapporto del governo britannico, nel 2050 le infezioni resistenti potrebbero fare 10 milioni di morti l’anno.

LE MORTI Ogni anno 25mila europei muoiono a causa di infezioni da batteri resistenti. Il numero è dell’European Centers for Diseases Control (Ecdc), che ogni anno rende note le cifre del fenomeno. Per l’Italia le stime sono tra le più alte del continente, con fino a 7mila persone colpite da infezioni nosocomiali ogni anno secondo la Società di Malattie infettive (Simit). Ecco i numeri principali forniti dall’agenzia europea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Indiana

    28 Maggio @ 10.43

    Indiana

    Rendetevi conto di quello che mangiate! Evitate la carne e comprate latte,formaggio e uova solo da aziende in cui gli animali non soffrono e non vengono spremuti in poste o batterie ma vivono al pascolo. Lí schifezze non gliene danno e se devono usare farmaci non vendono i prodotti di quell'animale finché non è guarito. Visitare fattorie in cui gli animali vivono bene e sono rispettati é anche molto educativo per i bambini e un'ottima occasione per una gita in famiglia! E poi,dopo che gli avete accarezzati e guardati negli occhi,provate a mangiarli se ne avete il "coraggio"!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti