20°

SCONTRO FRA TRENI

L'avvocato bacia i piedi alla pm. Polemica per una foto

Scontro treni: foto dell'avocato che bacia piedi pm. Polemica
Ricevi gratis le news
0

Un uomo inginocchiato simula di baciare un piede di una donna che sorride compiaciuta: è la foto pubblicata oggi da Il Giornale secondo cui i protagonisti dello scatto sono la magistrata della Procura di Trani Simona Merra, che è nel pool che indaga sul disastro ferroviario avvenuto in Puglia lo corso luglio, e l’avvocato Leonardo De Cesare, difensore di uno degli indagati, il capostazione di Andria Vito Picarreta. La foto, corredata da un articolo in cui si parla anche di altri magistrati della procura tranese e di esposti nei loro confronti all’attenzione del Csm, è stato postato su facebook dalla figlia di una delle vittime del disastro, Daniela Castellano che all’ANSA dice: «Siamo scioccati, allibiti e arrabbiati» e rileva che la «logica vorrebbe che la pm abbandonasse il caso» perchè «noi parenti non possiamo vivere con l’incubo che le indagini possano essere influenzate da qualcos'altro».
Tra i commenti su Fb, Daniela spiega di temere la "familiarità» che si evincerebbe dalla foto tra il pm e l'avvocato: «E' una indagine delicata - sottolinea - vogliamo sia fatto tutto con estrema professionalità e tutto ciò è inammissibile». Daniela ricorda che «finora non abbiamo saputo nulla e l’unica cosa che è venuta fuori è questa foto: è come se mio padre lo avessero ucciso due volte». «Tutti noi parenti - aggiunge - vogliamo chiarezza su questa indagine. Tutte le famiglie con cui sono in contatto sono saltate sulla sedia appena hanno visto questa foto». «E' il caso - prosegue Daniela - che la Procura di Trani si pronunci e dica se ritiene le indagini possano essere in qualche maniera ostacolate o compromesse: non è giusto nei confronti dei 23 morti e dei loro cari - conclude - leggere certe cose». 

La foto è di una festa di compleanno. Risale all’inizio dell’estate 2013. Il party di una amica comune. Lo scatto coglie in un momento di goliardia». Così l'avvocato Leonardo De Cesare, legale del capostazione di Andria Vito Piccarreta iscritto nel registro degli indagati per lo scontro tra treni che ha causato 23 morti sui binari della Bari Nord, ricostruisce il contesto della foto pubblicata da Il Giornale e che ha suscitato la protesta della figlia di una delle vittime dello schianto.
Nella foto De Cesare è ritratto mentre, nel contesto di una festa, mima di baciare i piedi al pm della Procura di Trani Simona Merra, componente del pool d’inchiesta sulla strage del 12 luglio sui binari della Bari Nord, tra Corato e Andria. 

E’ «serena» e non ritiene di dover abbandonare l’indagine sull'incidente ferroviario in cui lo scorso 12 luglio in Puglia morirono 23 persone il pm della procura di Trani Simona Merra di cui oggi Il Giornale ha pubblicato una foto mentre l’avvocato difensore del capostazione di Andria indagato, Vito Piccarreta, finge di baciarle i piedi. "Non ritengo di dover formulare alcuna richiesta di astensione perchè non ci sono gravi motivi di opportunità - spiega Merra all’ANSA - ma se il Procuratore riterrà di sollevarmi da questo incarico chiaramente mi adeguerò».
La pm spiega che la foto «risale a luglio del 2013», e precisa di aver «avuto una conoscenza limitata» a quel periodo "con l’avvocato De Cesare». Merra ricorda che erano a una festa e durante un gioco fatto alla presenza degli altri invitati lei era stata schizzata con acqua e l’avvocato le stava solo chiedendo scusa.
La pm precisa di aver gestito il fascicolo, di cui è coassegnataria insieme ad altri colleghi, «serenamente e senza condizionamento». «Ho fatto una relazione al procuratore facente funzioni - evidenzia - e gli ho rappresentato come stanno le cose. Dopodichè sono serena. E’ tutto alla luce del sole».  Merra ribadisce di non aver «nulla da nascondere: ho una vita trasparente», dice. «De Cesare - sottolinea - difende Piccarreta che noi abbiamo interrogato tutti e cinque insieme alla presenza anche del procuratore. Non c'è stata nessuna attività che io ho svolto in autonomia. E’ un fascicolo molto delicato dove ogni provvedimento viene firmato almeno da due sostituti. Mai singolarmente». «Non ho fatto nulla - prosegue - e non avrei motivo di favorire nessuno perchè il mio compito è accertare la verità. A prescindere da quelli che possono essere gli avvocati che difendono gli indagati».
«La posizione di Piccarreta - rileva la pm - tra l’altro si è cristallizzata da subito e c'è poco da discutere».
«Io - rimarca Merra - devo dare conto al mio capo e se quel capo riterrà che io debba rinunciare a gestire questo fascicolo, ancorchè è un fascicolo mio perchè io ero di turno quel giorno e sono il pm tabellarmente competente, mi adeguerò. Però rispondo in prima persona degli atti che firmo e non comprometterei mai il mio ruolo per nessuno: avvocati, indagati e chicchessia».
«I miei fascicoli sono qui - conclude - mai nessuno ha potuto fare considerazioni sul mio operato. Ci sarà una ragione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

IGERS

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

2commenti

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

GAZZAREPORTER

Parma 2017, bello spettacolo Barriera Garibaldi...

1commento

Incidente

Auto contro scooter a Fontevivo

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

2commenti

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

1commento

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

7commenti

Comune

Sciopero generale di venerdì 27 ottobre, i servizi garantiti

ambiente

Prima l'acqua poi il vento, ma misure d'emergenza fino a giovedì

6commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

RUGBY

Doppia intervista: Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

3commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

Gossip Sportivo

Nuovo look, Wanda Nara è diventata mora

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

2commenti

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

L'UTILITARIA

Skoda Fabia Twin Color più ricca

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro