turismo

Boom di case vacanza, gli italiani si scoprono albergatori

Da Booking.com, crescita esponenziale. Top Roma, Milano e Bologna

Boom case vacanza, italiani si scoprono albergatori
Ricevi gratis le news
0

Non solo seconde case, pied à terre strategicamente acquistati a due passi dal Duomo o da San Pietro. Ma anche manieri, piccoli castelli, super attici con affaccio da cartolina e piscina incastonata in terrazza. E, in questa stagione, ville al mare, casali in campagna trasformati in residenze di lusso o quella casetta nel paese di montagna ereditata dai nonni, che ora si rivela un gioiello per gli inglesi in cerca del «real» Italian Lifestyle.
Anche in Italia è boom del turismo delle case vacanza. Non solo nella grandi città, ma da nord a sud in tutta la penisola. A raccontarlo è Booking.com, colosso olandese di prenotazioni on line che oggi conta 975 mila strutture in oltre 224 paesi, viaggiando al ritmo di un milione di notti prenotate ogni 24 ore.
«In verità Booking si è sempre occupato anche di questo settore - raccontano Chiara Valentinetti e Valentina Amori, Senior e Account Manager del gruppo in Italia - Ma oggi è un prodotto ricercatissimo, in crescita esponenziale e con un ritmo molto più sostenuto delle prenotazioni degli hotel. Su 23 milioni di camere che offriamo nel mondo - dicono - tre arrivano da questo tipo di mediazione». Contando le sistemazioni, solo su Booking, sono «oltre 475 mila case vacanze, per oltre 24.700 destinazioni».
E l’Italia è nel pieno del trend. «Nell’ultimo anno abbiamo registrato una crescita del 100% del numero di registrazioni di case vacanze - spiegano dal portale - In tre anni ne abbiamo aggiunte più di 40 mila. E oggi sono più di 55 mila».
Il boom «vero» è scoppiato tre anni fa, non troppo lontano, se tra le primissime mete offerte si annoverano Bali e la Toscana. In Europa a farla da padrone oggi è la Spagna, ma anche Francia, Germania, Inghilterra e l’Italia, dove Roma, quest’anno supportata anche dal Giubileo, si conferma la città con più offerta e domanda «con soggiorni medi di tre notti».
Ma se è chiaro che, complice anche la crisi economica e occupazionale, far fruttare ciò che si ha inventando un nuovo bussiness familiare può essere la chiave di svolta, perchè si sceglie una casa vacanza piuttosto che un albergo? «Per avere a disposizione uno spazio maggiore e tutti i confort che una stanza d’hotel non permette - spiega la Amori - E’ la soluzione ottimale per le famiglie con bambini, ma anche per godere in esclusiva di servizi che in un hotel dovresti condividere con altri, come ad esempio la piscina». Se su Booking (e Villas.com, portale specializzato del gruppo) si può scegliere tra 12 diverse tipologie di sistemazione, gli italiani preferiscono appartamenti e residence. A proporre strutture ''sono più singoli privati che società».
E, forse un pò a sorpresa, dopo Roma le città più richieste sono Milano e Bologna e solo dopo Firenze e Venezia. Segno che a sfruttare l’opportunità non sono solo i turisti, ma chi lavora, ad esempio nel caso di Bologna, nel campo fieristico. E se all’estero c'è chi offre sistemazioni persino in case sull'albero nel mezzo della foresta indiana, jacuzzi su reef point in Canada o, nel Regno Unito, a bordo di un vero «Yellow Submarine», come la canzone dei Beatles, in Italia c'è anche chi «ha attrezzato la barca in Sardegna trasformandola in struttura ricettiva». Oppure ecco il lusso tutto nostrano di dormire in dimore storiche private come il Castello di Volognano, in Toscana, o in quello di Tassarolo, in Liguria. Di affacciarsi sui Faraglioni da Villa Silia a Capri, di riscoprire la Puglia delle masserie di famiglia in pietra bianca o, perchè no, di dormire all’ombra della Cupola di S. Maria in Fiore a Firenze, senza per forza spendere un patrimonio. E cosa curiosa, il punteggio giudizi delle case per le vacanze in Italia è più alto di quello degli hotel. Segno, che gli italiani stanno decisamente imparando come si fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

7commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova