22°

La storia

Meriem, la jihadista di Padova

La ventenne, studentessa modello, viveva da 10 anni in Italia a Arzegrande.

Meriem, la jihadista di Padova

Meriem "non vede l'ora di tagliare la testa a un infedele"

Ricevi gratis le news
8

"Non ci fermeremo fino alla conquista di Roma": sono bastati pochi mesi per trasformare una studentessa marocchina modello, appassionata di informatica e in Italia da 10 anni, in una terrorista pronta a immolarsi per la causa dell’Isis. Meriem Rehaily, la ragazza ventenne di Arzegrande (Padova) fuggita dalla casa dei genitori il 14 luglio di un anno fa per raccogliere il richiamo del jihad, è inseguita da un mandato d’arresto emesso dalla Procura antiterrorismo di Venezia sulla base di quanto gli investigatori dei Ros di Padova hanno scoperto sui suoi contatti, prima di eclissarsi e nei mesi immediatamente successivi. Il sospetto è che possa tornare sui suoi passi, per attuare un’azione kamikaze sotto la bandiera dell’Is.

Sono proprio i messaggi e i file audio scambiati con le amiche a tracciare un nuovo profilo di Meriem, pronta ad abbandonare i familiari e una vita spensierata per imbarcarsi in un aereo che da Bologna l’aveva portata a Istanbul, e da lì in Siria, per ingrossare le fila dei combattenti del Califfato. Una fuga progettata e attuata grazie agli amici conosciuti in internet. Senza nessun ripensamento. "Scusa cara mamma - scrive "Rim l’italiana" come si fa chiamate in rete - ci vediamo in Paradiso". Oggi la studentessa potrebbe far parte della brigata Al Khansa, composta esclusivamente da donne, soprattutto di origini europee e russe, addestrate all'uso delle armi e degli esplosivi. Le sue ultime tracce la danno sotto i bombardamenti di Raqqa. "Ho chiamato i miei genitori sotto le bombe" dice, non nascondendo la commozione, in un file audio scambiato con una amica. Piange anche mentre parla con i genitori e rifiuta l'ennesimo invito a tornare a casa.

A spingere Meriem ad abbracciare la causa di al-Baghdadi, al punto da scrivere alle compagne "non vedo l’ora di piegare uno e togliergli la testa", la visione su internet del video di una donna musulmana che racconta di essere stata violentata da cinque uomini delle forze armate di Assad, davanti ai figli. L'episodio, come riferisce una delle sue insegnati, l’aveva portata negli ultimi giorni trascorsi sui banchi di scuola ad una riflessione. Per avere la meglio su quelli che definisce i "nemici sionisti", la ragazzina non vede che una sola strada. "Dobbiamo rispettare la nostra religione anche a costo di morire - riporta con una calligrafia ordinata e precisa - anche allevando i nostri figli secondo i valori islamici, rendendoli pronti per il loro ruolo nella lotta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jeffroy

    05 Settembre @ 11.06

    eh, ma il pericolo sono le destre xenofobe e populiste come raccontano i giornali ! noi però dobbiamo distinguere tra terrorista e musulmano moderato, quello che si è, come sostengono i padroni piddini e cattosinistroidi, INTEGRATO , NATO QUI ED è ... europeo !!!

    Rispondi

  • Filippo

    05 Settembre @ 09.47

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Sbaglio o il tono di questo articolo è lievemente comprensivo verso questa criminale?

    Rispondi

    • 05 Settembre @ 11.26

      Sbaglia.

      Rispondi

  • gianlucapasini

    04 Settembre @ 20.04

    Questo smentisce quanti ritengono che solo l'emarginazione sociale o la mancata realizzazione, per motivi economici, spinga dei disperati al terrorismo.

    Rispondi

  • filippo

    04 Settembre @ 12.41

    lA SOLITA FARSA....INTEGRAZIONE INESISTENTE....anzi a qualcuno è venuto in mente di regalare la cittadinanza a tutti..lo ius soli, di cui il PD si è fatto promotore...il PD....

    Rispondi

  • Rinascimento

    04 Settembre @ 00.18

    Dai, direi che s'era integrata anche bene. Forse avremmo potuto fare ancora di più, però, per farla sentire del tutto a suo agio e ben accetta all'interno della nostra società. Tipo sgozzarci da soli come dei maiali.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

22commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»