milano

Corona torna in carcere

Per la vicenda degli 1,7 milioni di euro nascosti nel controsoffitto

Corona torna in carcere

Corona circondato da agenti penitenziari (foto d'archivio)

Ricevi gratis le news
5

La Squadra Mobile di Milano sta eseguendo l’arresto dell’ex fotografo Fabrizio Corona e di Francesca Persi, titolare dell’Atena, agenzia che si occupa di eventi e promozioni, accusati di intestazione fittizia di beni in relazione a 1,7 milioni di euro sequestrati nei giorni scorsi.

L’ex fotografo ha anche l’aggravante di aver commesso il fatto durante l’affidamento in prova ai servizi sociali. La richiesta di arresto è stata avanzata dal pm della Dda di Milano Paolo Storari e firmata dal gip Paolo Guidi.

Nei giorni scorsi, infatti, la sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano (giudice Giuseppe Cernuto) ha sequestrato all’ex "re dei paparazzi" un "mare" di contanti per un totale di oltre 1,7 milioni di euro (nascosti in pacchetti nel controsoffitto di un immobile di Francesca Persi). Soldi su cui gli inquirenti stanno ancora indagando per ricostruirne la provenienza.

La difesa dell’ex fotografo dei vip sostiene che si tratti di compensi "in nero" (sui quali non è stata versata l’Iva) delle sue apparizioni degli ultimi mesi in discoteche e locali notturni e che Corona sia ancora in tempo per versare le imposte dovute. Un’udienza sulla conferma o meno del sequestro, intanto, è fissata per il 24 gennaio prossimo. Nel frattempo, però, la Procura di Milano ha chiesto e ottenuto dal gip un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per Corona per intestazione fittizia di beni in relazione alle somme sequestrate. Ordinanza eseguita oggi dalla Squadra mobile di Milano.

Corona, scarcerato nel giugno 2015 dopo 2 anni e mezzo di detenzione, quasi un anno fa, dopo l’affidamento alla comunità di Don Mazzi, aveva potuto tornare a vivere nella sua casa a Milano perché aveva ottenuto l’affidamento in prova "sul territorio". E nei giorni scorsi, a seguito della decisione del gip sulla continuazione tra alcuni reati delle condanne definitive, il cumulo pena residuo per l’ex "re dei paparazzi" era stato ricalcolato in 5 anni e 1 mese (sotto i 6 anni che lo avrebbero fatto tornare in carcere), consentendogli, dunque, di proseguire nell'affidamento.

Il sequestro dei contanti "in nero", però, rischiava di complicare nuovamente il suo percorso e di portare alla revoca dell’affidamento in prova. Lo scorso luglio, tra l’altro, Corona era stato già "ammonito", con tanto di restrizioni nelle prescrizioni per una vacanza a Capri non autorizzata, con tanto di foto hot su uno yacht pubblicate su riviste di gossip.  A far rientrare in carcere Corona è stata, però, l’ordinanza di custodia eseguita oggi e non una decisione del Tribunale di sorveglianza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniela

    11 Ottobre @ 12.31

    Poi ci sono pedofili, già condannati, che commettono abusi su bambini affidati ad una comunità perchè hanno i genitori in carcere a cui danno 2 anni con pena sospesa (notizia di qualche giorno fa). Questi non sono criminali seriali, mocchè..... Sarebbe bello che i magistrati si mostrassero così inflessibili anche per i reati violenti come abusi sui bambini, stupri, percosse, rapine etc. etc. ... invece di rimandare questi delinquenti in giro a piede libero con pena sospesa.

    Rispondi

    • ab9pr

      11 Ottobre @ 16.57

      alberto_bianco@alice.it

      Tutto giusto ma non per questo dobbiamo lasciare libero Corona a cui hanno trovato 1.700.000 € in contanti nel contro soffitto della titolare della sua agenzia, frutto di compensi in nero delle sue serate "impegnative" e "sudate" come ospite in locali e discoteche. Per il cumulo di condanne se non erro doveva fare più di 10 anni di carcere e ha chiesto la grazia quasi in ginocchio perchè era depresso e dimagrito in carcere ... l'hanno fatto uscire e poi prende tutti per il c .... in questo modo???!!! I magistrati sarebbe bene (non bello) che lavorassero duro per applicare la legge con pene severe sempre quando ci sono reati gravi di ogni natura, ma purtroppo non è solo colpa dei magistrati, di mezzo ci sono anche avvocati difensori che difendono colpevoli anche reo confessi per poter alleggerire quanto più possibile pene che invece dovrebbero essere salatissime

      Rispondi

  • Bastet

    11 Ottobre @ 10.45

    Si da da fare la Magistratura con corona!Magari farlo anche con stupratori e pedofili, ben peggiori di corona...

    Rispondi

    • Daniela

      11 Ottobre @ 12.28

      sono d'accordo con Bastet!!!

      Rispondi

    • ab9pr

      11 Ottobre @ 11.24

      alberto_bianco@alice.it

      Non so nemmeno perchè lo hanno fatto uscire. La questione non è essere migliore o peggiore ... chi commette un reato deve essere punito con la pena di legge. Italiano, straniero, Corona o no.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Stallone è morto". Ma era una bufala online

cinema

"Stallone è morto". Ma era una bufala online

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

64 offerte di lavoro per articolo Gazzetta 20 febbraio 2018

LAVORO

64 nuove offerte

Lealtrenotizie

Preso il rapinatore con roncola della sala scommesse

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

3commenti

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

tgparma

Meteo: da domani rischio neve in città, domenica arriva il gelo

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

15commenti

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

IL CASO

Colf estorce 3.000 euro all'ex datore di lavoro. E patteggia 3 anni

tg parma

Gazzola: "Abbiamo piena fiducia nel mister" Video

2commenti

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

Allarme

Parma, in 10 anni 166 medici in pensione. E chi li sostituisce?

fab lab

La stampa 3D "parmigiana" restituisce le dita a Cornelio Nepote Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Una scintilla per le idee. La vera vittoria di Parma 2020

di Marco Magnani

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

2commenti

ITALIA/MONDO

tribunale

Corona, l'ex fotografo esce dal carcere e va in comunità

vandalismi

Imbrattata con svastiche la targa di Moro a Roma Foto

SPORT

guinness

Trainato da una Levante, Barrow sullo snowboard a 151,57 km/h: è record

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

Spettacolo

Gibson, la storia del rock è sommersa dai debiti Video

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

3commenti

MOTORI

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day