10°

20°

tragedia

Germania, esplodono due impianti chimici: un morto sei dispersi

Germania, esplodono due impianti chimici: diversi dispersi e feriti
Ricevi gratis le news
0

Un morto, sei dispersi e sei feriti è il bilancio ufficiale dell’esplosione. Lo hanno reso noto le autorità in una conferenza stampa a Ludwigshafen.  Il portavoce della città di Ludwigshafen ha confermato che «non sussistono pericoli di salute» in seguito alla nube che si è sollevata dopo l'esplosione. Lo ha detto durante la conferenza stampa nella città renana. Un portavoce dei vigili del fuoco ha aggiunto che l’avviso agli abitanti dei quartieri di Ludwigshafen e Mannheim coinvolti (circa 21.000) di rimanere chiusi in casa restano in vigore fino a quando il fumo non si sarà spento. Il vento ha indirizzato i fumi verso nord-nordest, in direzione Mannheim, «ma non sono stati registrati aumenti di veleni nell’area», ha aggiunto. Anche il fuoco, pur sotto controllo, non è ancora completamente spento, ha proseguito il portavoce dei vigili: «agiamo in maniera molto cauta», ha detto. Quindi ha spiegato che l'esplosione è avvenuta «a una tubatura che si collega con le navi» che trasportano liquidi infiammabili.

Esplosione: paura in Germania

Esplosioni in due impianti chimici della Basf, in Germania. Una a Lampertheim, l’altra al porto fluviale di Ludwigshafen, città che distano circa 30 chilometri l’una dall’altra. Ci sarebbero alcuni dispersi e diversi feriti, ma non è ancora chiaro il numero delle persone rimaste coinvolte. In seguito all’esplosione avvenuta nel porto fluviale di Ludwigshafen, Basf ha reso noto di aver sospeso le attività industriali dell’area per motivi di sicurezza. Restano in vigore le misure di sicurezza per l'allarme dei fumi per i cittadini che sono stati invitati a restare in casa, a chiudere porte e finestre e a spegnere gli eventuali impianti di aria condizionata e ventilazione. L'allarme si è esteso anche alla città di Mannheim, che si trova sull'altra sponda del fiume Reno. L’esplosione in un’area degli impianti chimici Basf, al porto fluviale di Ludwigshafen, è stata determinata da lavori a tubature che vengono utilizzate per il trasbordo di liquidi infiammabili e gas dalle navi agli stabilimenti di produzione. Lo ha reso noto una portavoce dell’azienda. 

In totale sono circa 21.000 le persone coinvolte dalle misure di sicurezza in seguito all’esplosione nell’area degli impianti della Basf. Si tratta di due quartieri a nord di Ludwighshafen, Edigheim e Pfingstweide e di tre quartieri di Mannheim, sull'altra sponda del fiume Reno: Sandhofen, Scharhof e Kirschgartshausen, che insieme totalizzano circa 13.000 abitanti. Ad essi le autorità hanno chiesto di restare in casa, tenere chiuse porte e finestre e spegnere impianti di ventilazione e aria condizionata. 

La polizia di Ludwigshafen ha reso noto che non vi è alcun indizio di un possibile attentato terroristico nell’esplosione avvenuta nell’area degli impianti Basf, al porto fluviale della città. Lo riporta l’agenzia Dpa.

Secondo le autorità della città di Mannheim, che si trova sull'altra sponda del Reno rispetto a quella dell’esplosione, «le misurazioni non hanno rivelato sostanze nocive nell’aria». Lo rivela la Dpa. Gli abitanti di tre quartieri che si trovano sulla riva del Reno sono stati invitati comunque a tenere porte e finestre chiuse per rischio di problemi respiratori dovuti al cattivo odore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

RUGBY

Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro