11°

26°

Italia-Mondo

Venezia: ha il velo, vietato l'ingresso al museo

12

Indossava il "niqab", il velo che lascia scoperti solo gli occhi e le è stato impedito l'ingresso nelle sale di Cà Rezzonico, il celebre palazzo sul Canal Grande che ospita il museo del settecento veneziano.
Accompagnata dal marito e dalla figlia, la donna aveva pagato il biglietto alla cassa senza nessuna obiezione da parte del personale, ma quando è salita ai piani superiori per visitare le sale è stata invitata a togliersi il velo o a restare fuori per motivi di sicurezza.
Il conservatore del museo Filippo Pedrocco ha preso le distanze dall’episodio e si è scusato: "E' stata la libera iniziativa di un guardiano, che ha commesso un grave errore – ha dichiarato ai quotidiani locali – Prenderemo provvedimenti". Per questioni di sicurezza – spiega il conservatore del museo – a Carnevale, per esempio, le persone che entrano mascherate vengono invitate a scoprirsi il volto, ma la regola va interpretata e in questo caso, dice, "la signora aveva tutto il diritto di visitare il museo".
Non la pensa così la deputata del Pdl Suad Sbai, che è anche presidente delle donne marocchine e ha lavorato alla Federazione dei musulmani moderati nell’ambito della Consulta per l’Islam. "In Italia esiste dal 1975 una legge che vieta di girare con il volto coperto – sottolinea, in merito all’art.5 della legge Reale sull'ordine pubblico – e bene ha fatto quel guardiano a farla rispettare".

Voi a chi date ragione? E come si possono risolvere questioni simili? Dite la vostra utilizzando lo spazio commenti nella colonna centrale a fianco di questo articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ososita

    28 Agosto @ 16.16

    Il guardiano ha fatto più che bene. Non solo la legge parla chiaro, ma è il buon senso che da sè basta e avanza! Vorrei ricordare che solo i delinquenti hanno necessità di coprirsi il volto (carnevale non lo considero nemmeno).... Sennò da domani tutti col passamontagna!!! Un'ultima cosa, a chi fa tanto il progressista: provate ad andare in un paese islamico con una croce al collo... e vedete l'effetto che fa!

    Rispondi

  • silvia

    28 Agosto @ 02.32

    do ragione al guardiano

    Rispondi

  • Hyksos

    27 Agosto @ 10.08

    La legge italiana (l. Reale, del 1975) è sbagliata e illiberale, andrebbe cambiata al più presto, non siamo più negli anni di piombo.

    Rispondi

  • ste

    27 Agosto @ 09.00

    per le donne è una tortura e sicuramente devono smetterla.....\r\nma se in italia c\'è una legge VA RISPETTATA....\r\nnon possiamo continuare a cambiare le leggi per gli altri...\r\nsarà banale ma quando noi andiamo in un altro stato ci adeguiamo alle regole di quel paese...

    Rispondi

  • Gianni

    27 Agosto @ 08.47

    Mi meraviglio che si dedichi del tempo a riportare notizie del genere.La legge italiana parla chiaro e non ammette ignoranza (e neanche eccezioni )

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Intervista al direttore generale

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

Sport Paralimpici

Giulia, pesce combattente

Busseto

Addio a Scrivani: ha insegnato a generazioni a guidare

      Lega Pro

E adesso la Lucchese

MEDESANO

Pellegrini 2.0: una app sulla via Francigena

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

2commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio benigno" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

1commento

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

9commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

1commento

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium