MILANO

Berlusconi, stop al mensile da 1,4 milioni a Veronica. Lei dovrà anche restituire 60 milioni

Revocato l'assegno di divorzio

Berlusconi, stop al mensile da 1,4 milioni a Veronica. Lei dovrà anche restituire 60 milioni
Ricevi gratis le news
2

Veronica Lario non ha diritto all'assegno di divorzio di 1,4 mln al mese e dovrà restituire a Silvio Berlusconi circa 60 mln di euro. Lo ha deciso Corte d'Appello di Milano che ha accolto l'istanza dell'ex premier di applicare la recente sentenza sull'assegno di divorzio della Cassazione per cui conta il criterio dell'autosufficienza economica e non il tenore di vita goduto durante le nozze. Il cavaliere aveva sostenuto che la sua ex moglie con liquidità per 16 milioni, gioielli e società immobiliari, è autosufficiente. Veronica Lario dovrà restituire a Silvio Berlusconi circa 60 milioni di euro. E’ quanto si evince dal provvedimento, immediatamente esecutivo, dei giudici della Corte d’Appello di Milano in merito all’assegno di divorzio tra i due ex coniugi. Da quanto è stato riferito è stata accolta la tesi del legale di Berlusconi, Pier Filippo Giuggioli, che già prima del nuovo orientamento giurisprudenziale, poi applicato, aveva sostenuto l’autosufficienza economica di Veronica. La restituzione decorre dal marzo 2014, da quando fu dichiarato il divorzio. 

Lei può ricorrere in Cassazione

Veronica Lario, che oggi si è vista azzerare dalla Corte d’Appello di Milano Sezione Famiglia l'assegno mensile di 1,4 milioni deciso in sede di divorzio e quindi costretta a ridare a Silvio Berlusconi circa 60 milioni, può ancora impugnare il provvedimento che fa decorrere la restituzione della somma dal marzo 2014.
Il ricorso in Cassazione della ex first lady è quasi scontato, anche se, va sottolineato, di recente la Suprema Corte, riguardo all’assegno di divorzio ha stabilito che conta il criterio dell’autosufficienza economica e non il tenore di vita tenuto durante il matrimonio.

In pratica gliene restituirà 43

Facendo i calcoli, in base alla sentenza d’appello, Veronica sulla carta dovrebbe restituire all’ex marito poco più di 60 milioni. Ma in pratica gliene dovrà tornare circa 43. In sospeso, e al di fuori del procedimento con cui è stato azzerato l’assegno di divorzio, ci sono infatti dei conti da saldare tra i due ex coniugi. Lei che ha chiesto il pignoramento di 26 milioni di euro (ora bloccati sui conti dell’ex premier) che comprendono una quota, quella più consistente, del mancato pagamento da parte di lui di una serie di mensilità dell’assegno stabilito in sede di separazione. Un’altra quota, per un importo più contenuto, riguarda alcune mensilità dell’assegno divorzile ora revocato. Con tali compensazioni extra divorzio, e che riguardano solo il periodo di separazione, Veronica in pratica dovrà ridare all’ex marito circa 43 milioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    18 Novembre @ 14.15

    vignolipierluigi@alice.it

    Ho scritto che è un milione e quattrocentomila euro e non 1, 4 milioni!

    Rispondi

  • Gio

    17 Novembre @ 11.34

    Giorgio R.

    In effetti era veramente sproporzionato quanto doveva dare l'ex marito

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS