10°

20°

Italia-Mondo

Causaso e Artico: la Russia traccia nuove sfere d'influenza

Causaso e Artico: la Russia traccia nuove sfere d'influenza
0

La Russia mostra i muscoli e continua a delimitare le sue sfere d'influenza.
Il presidente Dmitri Medvedev ha firmato un trattato di cooperazione e di difesa reciproca con l'Ossezia del sud e l'Abkhazia. Le due regioni georgiane secessioniste, che hanno dichiarato l'indipendenza con l'appoggio della Russia, da oggi sono legate a doppio filo con Mosca. Il capo del Cremlino ha definito la firma dei trattati «un avvenimento storico», «una logica conseguenza degli avvenimenti avvenuti nella regione a partire dagli anni Novanta e senz'altro la continuazione di quegli sforzi che la Russia ha fatto dall’8 agosto» (con la guerra con la Georgia, ndr). «L'obiettivo delle nostre azioni - aggiunge Medvedev - era quello di frenare gli aggressori georgiani, di ristabilire la pace e la stabilità nel Caucaso e di creare le condizioni per lo sviluppo libero e democratico del popolo abkhazo e dell’Ossezia del sud. La ripetizione di un’aggressione da parte della Georgia porterebbe ad una catastrofe su scala
regionale. Noi non permetteremo una nuova avventura militare e nessuno deve illudersi su questo».

LA "CONQUISTA" DELL'ARTICO. La Russia mette i paletti anche sulla questione dei confini al Polo Nord. Un'altra questione rilevante dal punto di vista strategico e cara al premier (ed ex presidente) russo Vladimir Putin. La Russia rivendica l'estensione del suo spazio marittimo nell’Artico e ha annunciato di voler tracciare «la frontiera esterna» della sua piattaforma continentale nella regione. «Bisogna che assolviamo a tutte le formalità per tracciare la frontiera esterna della piattaforma continentale - ha dichiarato oggi il presidente Medvedev, parlando al Consiglio nazionale di sicurezza -. È un nostro dovere diretto», ha detto Medvedev parlando al Consiglio nazionale di sicurezza. Il nostro principale obiettivo è fare dell’Artico una riserva di risorse per la Russia del XXI secolo. Secondo gli esperti, la piattaforma continentale dell’Artico potrebbe ospitare circa un quarto delle riserve mondiali di idrocarburi. L’uso di queste risorse costituisce una garanzia della sicurezza energetica per la Russia nel suo insieme».

Il leader del Cremlino ha incaricato il governo di preparare entro il 1° dicembre prossimo un piano per attuare la politica statale russa volta a valorizzare l’Artico.
Il segretario del consiglio nazionale di sicurezza, Nikolai Patrushev, ha escluso il rischio che scoppi una guerra a causa delle risorse artiche, tuttavia ha precisato che Mosca «intende difendere i suoi interessi in quella zona. Come fanno altri Paesi di quella regione» (un chiaro riferimento a Canada e Stati Uniti). Secondo Patrushev, il 18% del territorio artico appartiene alla Russia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Gazzareporter

Strada Beneceto: raccolta... poco "differenziata"

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport