-5°

Italia-Mondo

Cani sui treni? Solo se piccoli e in gabbia

Cani sui treni? Solo se piccoli e in gabbia
6

Niente più cani sui treni. Eccezione per quelli piccoli, e rigorosamente in gabbia. E' questa la soluzione al problema pulci e zecche sui treni studiata da Ferrovie dello Stato, che dal primo ottobre vieta il trasporto ai cani (ma anche ai gatti) che pesano più di sei chili. Restano quindi fuori bassotti, dalmata, cocker e meticci. Ma anche i gatti obesi.

Sia i migliori amici dell'uomo che tutti gli altri esseri viventi non umani, avranno poi bisogno di un certificato del veterinario rilasciato da meno di un mese che attesti che l'animale è "sano". Unici esenti da tale documento richiesto dall'Istituto superiore di sanità, i piccoli pesci. I cani guida per i ciechi, invece, continueranno tranquillamente a viaggiare. Chi trasgredirà alle norme sopraindicate dovrà pagare 100 euro.

Per combattere le zecche, sempre dal primo ottobre saranno utilizzate modernissime procedure di disinfestazione e i servizi di pulizia saranno affidati a nuove ditte. Gli animalisti, però, intanto insorgono: l'Enpa ha già dichiarato che si opporrà con i suoi legali, e lo stesso farà la Lav.

Siete d'accordo con il provvedimento? Dite la vostra nello spazio commenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Corrado Amadasi

    22 Settembre @ 17.15

    Approvo pienamente la norma. Anzi, vieterei proprio l'accesso alle carrozze passeggeri a tutti i cani sia grandi che piccoli.

    Rispondi

  • alberto

    22 Settembre @ 14.52

    io sarei del parere di guardarci un po' in faccia secondo me avremmo bisogno di una lezione di vita da parte degli animali,siamo arrivati ad un punto che facciamo schifo a noi stessi basta guardare la gioventu' del giorno d'oggi,tutti da eliminare,mi spiace ma e' la pura verita' . buona giornata si fa' per dire ,ciao

    Rispondi

  • rosario

    22 Settembre @ 13.56

    Ecco un'altra cavolata all'italiana, adesso diamo la colpa anche agli animali... Si parla di non abbandonare i cani, quando questi non possono andare in macchina senza rete, non posso andare in giro se non con la museruola, non posso andare in vacanza al mare, non posso entrare in un bar per un caffè, con tutti questi non posso, uno che detiene un animale come me, dove deve vivere in un isola? E poi dicono di non abbandonarli, queste sono cose italiane. Adesso sarà obbligatorio a spese del cittadino un certificato medico che dichiara se sei una persona pulita costo € 50.00. Vedrete!! Io continuo a fare ciò che per me e per il mio amato cane è più giusto...Senza privarlo di vivere...

    Rispondi

  • g

    22 Settembre @ 13.34

    Questo zelo e accanimento contro i quadrupedi (multe nei parchi, nelle stazioni ferroviarie) per mascherare altri problemi (vandalismo, sporcizia, scarsa attenzione e lassismo organizzativo) ribalta il problema (pulizia) senza di fatto risolverlo, esasperando i cittadini che pagano per i servizi pubblici. Gli animali sono parte del nucleo familiare... o questo significa determinarne l'abbandono per mancanza di automobile?. L'ennesima norma restrittive per coprire mancanze delle ferrovie? Ma e' patetico!. Attendo che la persecuzione vergognosa continui sugli autobus, corriere, tram, ascensori, scale mobili, marciapiedi, e sale di aspetto. Un muro di patenti e certificati non risolve i problemi di un paese che vuole essere un esempio di coabitazione pacifica e tollerante. Tanto vale ammettere che interessa solo ingrassare le casse e creare addizionali disagi. Altro che belpaese...

    Rispondi

  • M.

    22 Settembre @ 12.12

    No assolutamente non sono d\'accordo. Pulite di più i treni piuttosto, spesso fanno schifo non per gli animali che ci passano ma perchè non vengono puliti da mesi. E non sono sempre gli animali a portare pulci e zecche, allora non facciamo salire nessuno che non abbia un certificato che si è fatto la doccia con degli antiparassitari la mattina della partenza!\r\nMa per favore, se passerà questo divieto io non prenderò più il treno, e non sarò l\'unica. W alle campagne contro l\'abbandono degli animali e contro l\'inquinamento. L\'unico risultato sarà più persone che viaggiano in macchina e più animali abbandonati. Ma pulci e zecche continueranno a viaggiare sui treni!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto