-2°

Italia-Mondo

Vespaio di polemiche per il "no" della Carfagna al Gay pride

Vespaio di polemiche per il "no" della Carfagna al Gay pride
Ricevi gratis le news
5

Ha scatenato molte polemiche l'intenzione del ministro delle Pari opportunità Mara Carfagna di non concedere il patrocinio al Gay Pride. La manifestazione è prevista per il 28 giugno a Bologna. Il motivo del rifiuto della Carfagna? Secondo il ministro gli omosessuali non sono discriminati, quindi «i Gay pride non servono».

Le dichiarazioni hanno scatenato un vespaio di polemiche. «Come fa il ministro Carfagna a sostenere che non esistono discriminazioni sui luoghi di lavoro per le persone omosessuali?», si chiede il presidente nazionale di Arcigay Aurelio Mancuso.
Critiche si levano anche dal Partito democratico e dal Partito dei comunisti italiani (Pdci), ai quali per Forza Italia ribatte Isabella Bertolini (che bolla il Gay pride come «un'iniziativa censurabile»). Secondo l'ex deputato di Rifondazione Vladimir Luxuria (al secolo Vladimiro Guadagno), il ministero delle Pari opportunità «non intende assolvere al compito di dare e garantire pari opportunità. Si tratta quindi di un ministero inutile che di fatto non ci rappresenta». A Luxuria risponde direttamente il ministro Carfagna: «Il signor Vladimiro Guadagno confonde il Ministero per le Pari opportunità con l’ufficio stampa e propaganda del movimento Lgbt». Per la Carfagna, le Pari opportunità riguardano più che altro le donne lavoratrici e madri, i minori, gli anziani e i portatori di handicap. «Se il signor Guadagno non si sente rappresentato da queste priorità - continua il ministro - significa che non ha alcun rispetto per chi è veramente discriminato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Jacopo

    20 Maggio @ 12.08

    E' ora di finirla con queste carnevalate. Io porto il massimo rispetto per gli omosessuali e transessuali, non credo tuttavia che queste manifestazioni servano a qualcosa, se non a scandalizzare e ad incrementare i sentimenti omofobici negli eterosessuali. Per sentirsi uguali agli altri credo infatti che debbano comportarsi in conformità con gli essi, non esporsi a pertto nudo con bretelle e payette, piume rosa e slogan pornografici. Qui non si tratta più di ugualianza, di diritti negati, di pregiudizio, si tratta solo di malcostume. Insomma ognuno in casa sua faccia quello che vuole ma in piazza ci vuole un po' di decoro!

    Rispondi

  • Paola

    20 Maggio @ 10.59

    Già, infatti la 16enne accoltellata qualche giorno fa dalla madre per averle confessato di essere lesbica non si sentirà poi tanto discriminata.. Forse la Ministra ha dimenticato di essere in Parlamento per discutere dei problemi della Polis e non di quelli dei suoi amici.

    Rispondi

  • adriano

    20 Maggio @ 10.58

    Reputo il gay pride una carnevalata inutile. Non è discriminazione, ma da fastidio l'ostentazione.

    Rispondi

  • Francesco

    19 Maggio @ 19.48

    Beh, poi non si puo' neanche favorire la concorrenza !

    Rispondi

    • Ari

      20 Maggio @ 10.26

      La battuta di Francesco è simpatica, ma la ministra ha ragione.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5