-2°

Italia-Mondo

Il Papa: "I Paesi cristiani perdono l'identità"

Il Papa: "I Paesi cristiani perdono l'identità"
Ricevi gratis le news
0

Proprio nel momento in cui «nazioni un tempo ricche di fede e di vocazioni vanno smarrendo la propria identità, sotto l’influenza deleteria e distruttiva di una certa cultura moderna» è importante «portare la parola di Dio nelle case». Così, nello stesso giorno in cui il Papa ha aperto il Sinodo lanciando nuovamente l’allarme per la perdita dei valori cristiani, in serata ha dato il via ad una "maratona" di lettura della Bibbia, che durerà, ha spiegato alle migliaia di fedeli e pellegrini all’Angelus domenicale, una settimana. Il Pontefice ha benedetto la una singolare iniziativa, promossa dalla Rai, dal titolo "Bibbia giorno e notte". Si tratta della lettura continua di tutto il testo sacro del cristianesimo, per sette giorni e sei notti, fino a sabato prossimo 11 ottobre, in diretta televisiva. La sede è la Basilica romana di Santa Croce in Gerusalemme, e i lettori che si susseguiranno saranno quasi 1.200, di 50 Paesi diversi, in parte scelti con criterio ecumenico e molti che si sono liberamente iscritti.  In mattinata il Papa aveva aperto il sinodo dei vescovi dedicato proprio alla Bibbia.

«Questo evento - ha sottolineato Benedetto XVI - ben si affianca al Sinodo dei vescovi sulla Parola di Dio, e io stesso darò avvio alla lettura del primo capitolo del Libro della Genesi. La Parola di Dio - ha sottolineato Ratzinger - potrà così entrare nelle case: un seme che, se bene accolto, non mancherà di portare frutti abbondanti». E mai come in questo periodo storico ce n'è bisogno, ha ammonito il Papa, preoccupato delle conseguenze del «rigetto di Dio» provocato da «certa» cultura moderna. Ma così «l'uomo si ritrova più solo e la società più divisa e confusa». Per questo Benedetto XVI considera «indispensabile per i cristiani di ogni continente porre la parola di Dio al centro della vita».  Durante l’Angelus, il Papa ha anche spiegato che i vescovi del Sinodo che si è aperto oggi a Roma danno un «aiuto» e consolidano la «comunione ecclesiale» tra il Pontefice e il resto della Chiesa cattolica. Il sinodo durerà tre settimane e si concluderà il 26 ottobre. A questo «organismo importante» partecipano 253 Padri sinodali: 51 dell’Africa, 62 dell’America, 41 dell’Asia, 90 dell’Europa e 9 dell’Oceania, oltre a numerosi esperti e uditori e 'delegati fraternì delle altre confessioni cristiane e alcuni invitati speciali.

Tra le novità del Sinodo di quest’anno gli interventi del patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I, e - prima assoluta di un non cristiano - il rabbino capo di Haifa, Shear Yashyv Cohen, che parlerà di come il popolo ebraico interpreta le Sacre scritture. Non ci sarà, invece, nessun rappresentante della Cina continentale, poiché la Repubblica popolare non ha permesso a nessuno vescovo di partecipare all’assise in Vaticano. Per la prima volta, inoltre, il segretario speciale del sinodo è un africano, Laurent Monsengwo Pasinya, arcivescovo di Kinshasa. Entra poi in vigore il nuovo regolamento sinodale, che istituzionalizza il dibattito libero alla fine di ogni assemblea, una novità della scorsa assemblea che ha suscitato grande approvazione tra i padri sinodali.

(Aga)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande