15°

Italia-Mondo

Classi separate per stranieri, la Camera dice sì

Classi separate per stranieri, la Camera dice sì
8

Classi per soli stranieri per "favorire l'integrazione". Per "consentire agli studenti non italiani che non superano le prove e i test di frequentare corsi di apprendimento della lingua italiana". Questo ha chiesto ieri la Lega Nord in una mozione presentata alla Camera dal presidente dei deputati del Carroccio Roberto Cota. "Le classi di inserimento - ha detto - servono a prevenire il  razzismo e a realizzare una vera integrazione".

Per votare la mozione, passata con 265 sì e 246 no, si è presentato anche Umberto Bossi. Il dibattito si è infiammato. Durissimo l’intervento di Piero Fassino. "In questo modo –  ha detto, riscuotendo forti applausi da sinistra e dure contestazioni dai banchi del Carroccio – si regredisce, si  inserisce un elemento di discriminazione. Una discriminazione  moralmente più abietta perchè la si inserisce tra i bambini e  i più piccoli". "Lo spirito del provvedimento – ha replicato Cota – è proprio quello  di garantire pari opportunità agli studenti stranieri. Noi  vogliamo una società dove chi arriva abbia tutti i diritti, ma  rispetti i nostri diritti, apprenda la nostra lingua e le nostre  regole".

"La mozione approvata dalla Camera – ricorda il leghista– impegna il  Governo a rivedere il sistema di accesso degli studenti  stranieri alla scuola di ogni ordine e grado, autorizzando il  loro ingresso previo superamento di test e specifiche prove di  valutazione; a istituire classi di inserimento, che consentano  agli studenti stranieri che non superano le prove e i test sopra  menzionati di frequentare corsi di apprendimento della lingua  italiana, propedeutiche all’ingresso degli studenti stranieri  nelle classi permanenti; a non consentire in ogni caso ingressi  nelle classi ordinarie oltre il 31 dicembre di ciascun anno, al  fine di un razionale ed agevole inserimento degli studenti  stranieri nelle nostre scuole e a prevedere, altresì, una  distribuzione degli stessi proporzionata al numero complessivo  degli alunni per classe, per favorirne la piena integrazione e  scongiurare il rischio della formazione di classi di soli alunni  stranieri. Il testo impegna inoltre il Governo a favorire,  all’interno delle predette classi di inserimento, l’attuazione  di percorsi monodisciplinari e interdisciplinari, attraverso  l'elaborazione di un curricolo formativo essenziale, che tenga  conto di progetti interculturali, nonchè dell’educazione alla  legalità e alla cittadinanza".
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gilberto

    16 Ottobre @ 08.53

    Quando si accolgono gli immigrati negli appositi centri si dovrebbero immediatamente avviare alla conoscenza della lingua , che cosa fanno altrimenti tutto il giorno ? Inoltre si dovrebbe anche verificare se in cosi' poco tempo sono in grado di farsi intendere e soprattutto di capire la ns lingua,oltre ad un corso vero e proprio di istruzione alle ns regole civiche ed al rispetto di esse. In sintesi un modo civile di porre condizione alla loro accoglienza , . . . . . che nessuno ha l'obbligo di imporre mentre chi la riceve ha quello della gratitudine. Grazie.

    Rispondi

  • nico

    15 Ottobre @ 20.09

    Vorrei sommessamente far notare agli entusiasti lettori (presumo leghisti) che non è stata approvata nessuna legge, bensì una mozione che impegna il governo a preparare (con calma) un testo che vada in quel senso. Quel testo dovrà poi rientrare in parlamento (Camera e Senato). Tutto questo per dire che i tempi sono ancora lunghi e il Pdl potrebbe anche decidere di convincere Bossi a ammorbidire il tutto.

    Rispondi

  • giancarlo

    15 Ottobre @ 19.11

    Preoccupante questo rigurgito razzista che si evince dai commenti. In Italia sono presenti nelle scuole di ogni ordine e grado circa 950 mila studenti extracomunitari. Li mettiamo tutti nelle classi differenziate ad imparare una lingua che è anche scarsamente conosciuta e praticata da chi propone questi provvedimenti? Ricordate la segregazione razziale in Sud Africa e negli USA fino agli anni 60? E che dire dei nostri emigranti che in un recente passato hanno dovuto abbandonare il proprio Paese e disperdersi in tuttii continenti per poter mangiare? Sarebbero forse stati contenti vedere i propri figli frequentare classi differenziate ?

    Rispondi

  • SARA

    15 Ottobre @ 13.10

    SONO PIENAMENTE D'ACCORDO.... SPERIAMO!!

    Rispondi

  • roberto

    15 Ottobre @ 12.44

    Era ora. Direi che si tratta di un provvedimento "normale" e che sicuramente aiuterà a meglio integrare questi ragazzi nella nostra società.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

I carabinieri in piazza Gioberti dove è stato rinvenuto il corpo

Ultim'ora

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

LEGA PRO

Il Parma sbanca Gubbio 4-1. Recuperati 2 punti al Venezia

In gol Calaiò, Nocciolini e Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino. Crociati terzi a 8 punti

1commento

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

21commenti

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

Parma

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

7commenti

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Dai lettori

"Borgo delle Colonne e piazzale D'Acquisto: parcheggi selvaggi ma niente multe di notte" Foto

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

SOCIETA'

la peppa

Tartine fiorite

centro giovani

"Noi che....": così si raccontano i giovani di Parma Il video

1commento

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017