19°

Italia-Mondo

Cortei in tutta Italia contro la riforma Gelmini. Il ministro: "Disinformati"

Cortei in tutta Italia contro la riforma Gelmini. Il ministro: "Disinformati"
3

"Nel pubblico impiego non si possono licenziare  le persone. Chi parla di 87 mila tagli non precisa che oggi gli occupati nella scuola sono 1,3 milioni, che potrebbero salire a 1,4 milioni. Chi protesta ci dica dove trovare i soldi per occupare altre 100 mila persone nella scuola".

"AUMENTARE IL NUMERO DEGLI INSEGNANTI E' INUTILE" - Lo afferma il  ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, intervenendo a "Panorama del Giorno", su Canale 5.  "La Finanziaria - sottolinea la Gelmini - prevede che i risparmi effettuati vengano reinvestiti in edilizia scolastica, nelle premialità e nell’aggiornamento per gli insegnanti. Credo sia inutile aumentare il numero degli insegnanti per poi dare loro stipendi da fame". 

"IL MAESTRO UNICO C'E' IN TUTTA EUROPA" - Il ministro poi torna a difendere la scelta del maestro unico, che   però definisce "maestro prevalente". "Noi crediamo - spiega la   Gelmini - che il bambino a 6-7 anni abbia bisogno non di tre maestri, ma di un unico maestro che rappresenti una guida, un punto di riferimento. In tutta Europa c'è il maestro prevalente,   che può essere affiancato da un altro insegnante per la lingua straniera, quella dei moduli è un’invenzione tutta italiana". 

"SI' ALLE CLASSI PER STRANIERI" - "Non è un problema di razzismo, ma un problema didattico. La scuola oggi non riesce ad assolvere al meglio alla   funzione di integrare gli alunni immigrati che non conoscono  'italiano". Così il ministro parla della mozione della Lega Nord sulle classi di inserimento per gli alunni immigrati.  "Io sostengo che molti classi rallentano l’apprendimento dei   ragazzi stranieri perchè non ci sono corsi specifici di lingua italiana - sottolinea la Gelmini -. E’ giusto investire risorse perchè questi bambini possano conoscere la lingua italiana e   integrarsi al meglio". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberto De Pietri

    24 Ottobre @ 14.11

    Ora il DECRETO-LEGGE 1 settembre 2008, n. 137 - Disposizioni urgenti in materia di istruzione e università riporta all'Articolo 4 (in forma testuale). Insegnante unico nella scuola primaria 1. Nell'ambito degli obiettivi di contenimento di cui all'articolo 64 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 [7], convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, nei regolamenti di cui al relativo comma 4 è ulteriormente previsto che le istituzioni scolastiche costituiscono classi affidate ad un unico insegnante e funzionanti con orario di ventiquattro ore settimanali. Nei regolamenti si tiene comunque conto delle esigenze, correlate alla domanda delle famiglie, di una più ampia articolazione del tempo-scuola. 2. Con apposita sequenza contrattuale e a valere sulle risorse di cui all'articolo 64, comma 9, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, è definito il trattamento economico dovuto per le ore di insegnamento aggiuntive rispetto all'orario d'obbligo di insegnamento stabilito dalle vigenti disposizioni contrattuali. QUINDI: Il tempo pieno ed il modulo a 32 ore sono cosi' finiti e forse sostituiti dal doposcuola. Non vi e' riportato, come dice tanta stampa e tanti politici che mentono sapendo di mentire, un maestro prevalente ma UN UNICO MAESTRO. Poi forse, dove ci sono i soldi, attivita' di doposcuola e altre figure didattiche. Ma questa e' un altra cosa. Altre figure didattiche gia' ci sono: Il Padre, la Madre, il Nonno l'insegnante di Tennis ecc... ecc.. Ma questo e' un altra cosa. QUESTA PROSPETTIVA MI RIEMPI DI ORRORE.

    Rispondi

  • laura

    17 Ottobre @ 14.51

    Ma avete idea di cosa significhi per un bambino trovarsi per cinque ore al giorno in un'aula dove non capisce una parola di ciò che dicono gli altri? E' giusto dargli la possibilità di avere prima le basi..

    Rispondi

  • davide

    17 Ottobre @ 12.36

    io sono pienamente daccordo con il ministro Gelmini al 100% e su tutti i punti. La gente che protesta è solo perchè fino ad oggi ha guadagnato soldi anche se non c'era bisogno di loro. E questi soldi che li paga??? i cittadini con le tasse!!! gli studenti protestano solo perche non hanno voglia di fare lezione, lo abbiamo fatto tutti!! io sono dalla parte del MInistro anche sulle classi per stranieri.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il terrore e la città bloccata: il video di un parmigiano a Londra

LONDRA

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni

Lealtrenotizie

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

1commento

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

TAXI

A Parma niente sciopero: attività regolare

CROCETTA

Via Emilia Ovest, cinese 25enne investita. Non è in pericolo

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Fiere di Parma

Al via MecSpe, cuore del salone l'Industria 4.0

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

3commenti

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

13commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

2commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

tg parma

Formaggio contraffatto: 27 indagati, l'inchiesta coinvolge Tizzano e Torrile Video

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

Anversa

Belgio: auto tenta di schiantarsi sulla folla

2commenti

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

lega pro

Parma, Lucarelli: "Crediamo nella B". Domani ritiro anticipato Video

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano