14°

28°

Italia-Mondo

Il governo: alcol, giovanissimi a rischio

Il governo: alcol, giovanissimi a rischio
Ricevi gratis le news
3

Allarme alcol anche per i giovanissimi. Nella fascia di età tra gli 11 e i 15 anni, un ragazzo su cinque è un consumatore di alcol a rischio. Ad affermarlo  è  il sottosegretario alla Salute Eugenia Roccella, durante la prima conferenza nazionale sull'alcol promossa dal ministero del Welfare.

Roccella fornisce i dati del fenomeno legato all’abuso di alcol in Italia: dati, sottolinea, che delineano una situazione preoccupante. Complessivamente sono infatti oltre 740mila i minori tra 11 e 17 anni classificabili come consumatori a rischio: 470 mila ragazzi e 270 mila ragazze. Più in generale, rileva il sottosegretario, «in Italia ci sono oltre 9 milioni di individui di età superiore agli 11 anni che consumano alcol secondo modalità a rischio; si tratta di 6.719.665 maschi e 2.117.182 femmine, pari al 26,4% e al 7,8%, rispettivamente, della popolazione italiana». Al momento, ricorda Roccella, sono oltre 61mila i giovani alcol-dipendenti in carico ai servizi socio sanitari. 

A giudizio di Roccella «va colmato il vuoto che c'è nel nostro Paese sul divieto di vendita, e non soltanto di somministrazione, degli alcolici ai minori. Bisogna riprendere in mano il provvedimento, troppo in fretta cancellato, che – ha concluso il sottosegretario – limitava l’offerta di alcolici nelle discoteche. Bisogna considerare l’opportunità di estenderlo anche ad altri locali». Roccella ha infine sottolineato la necessità di «chiedere ai produttori e agli esercenti un di più di collaborazione e responsabilità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mary

    21 Ottobre @ 11.27

    Beh adesso stai a vedere che è tutta dei genitori diciamo che i giovani d'oggi hanno tutto e quindi sono annoiati e insoddisfatti, ma l'avere tutto non è colpa soltanto dei genitori è piuttosto colpa della società, perchè lo si sa tutti se non sei alla moda o non segui gli altri sei fuori, sei out. Non diamo la croce sempre addosso ai genitori, penso che fare il genitori (io non ho figli, quindi non sono parte in causa ma sono al di sopra delle parti) sia il"mestiere" più faticoso e complesso che ci sia. E poi non dimentichiamoci che oggi purtroppo i genitori debbono lavorare in 2, perchè se no alla fine del mese non ci si arriva.

    Rispondi

  • Iena

    21 Ottobre @ 10.16

    Scusate, ma continuo a non capire perchè non riusciamo a guardare il resto del mondo...Nei paesi anglofoni l'alcool è vietato sino alla maggior età, negli USA sino a 21 anni...il risultato è che dal giorno dopo il compleanno si rivoltano sottosopra una sera si e quella dopo anche!! Io, come per le droghe leggere, responsabilizzerei i giovani senza porre dei divieti, che si sa portano alla voglia di trasgredirli. Legalizzerei entrambi dai 16 anni, salvo poi fare in modo che chi sbaglia se ne assuma la responsabilità. Quanti soldi risparmierebbe lo stato, e quanti discorsi inutili verrebbero meno...Magari la mia è un'idea stramba, ma sicuramente il modo per risolvere i problemi è agire in modo diverso da quanto fatto finora, un nuovo proibizionismo porterebbe i soliti problemi che da mezzo secolo affliggono la società giovanile.

    Rispondi

  • valeria82

    20 Ottobre @ 19.51

    Io credo che il problema, non siano i divieti. Credo si debba riflettere, sul perchè ragazzi così giovani si avvicinano all'alcool. Io vieterei le discoteche ai minori di 18 anni, è triste uscire la sera e trovare tanti ragazzini, di età conpresa tra i 15 e i 17 anni, attaccati al bancone del bar con birre e coktal di qualsiasi genere in mano. Hanno paura di confrontarsi con persone molto più grandi e si rifugiano dietro l'alcool, l'ebrezza da coraggio. Gli adulti devono fare gli adulti, i ragazzi i ragazzi, quindi occorrono genitori maturi e non degli eterni addolescenti. Non diamo la colpa ai ragazzi, che non hanno strumenti, ma obblighiamo i genitori ad assumersi la responsabilità dei loro figli. AIUTARE E NON PUNIRE

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti