fornovo

I ragazzi del Gadda: non avrete il nostro odio

I ragazzi del Gadda:  non avrete il nostro odio
Ricevi gratis le news
0

La scuola si interroga dopo i fatti di Parigi. È accaduto all’Istituto Gadda di Fornovo, dove i rappresentanti di istituto, Luna El Maataoui e Gianluca Prisco, hanno organizzato un’assemblea straordinaria. Un momento di riflessione e di dialogo per confrontarsi e capire meglio cosa sta accadendo, analizzando il punto di vista storico e religioso, grazie anche agli ospiti invitati per l’occasione.
«Da subito – spiegano i rappresentanti – abbiamo capito che non sarebbe stato per niente facile. Nonostante ciò, ci sentivamo in dovere di parlarne soprattutto nella nostra scuola in cui è presente una forte diversità culturale. Insieme abbiamo deciso che volevamo far capire che Islam e Isis non sono sinonimi. Volevamo che attraverso il dialogo i ragazzi capissero che non dovevamo lasciarci intimorire e che restare uniti era possibile e doveroso. “Non avrete il nostro odio”, così abbiamo deciso di intitolare l’assemblea – proseguono gli studenti – e abbiamo invitato don Enzo Salati, parroco di Felegara, Mohamed Amin Attarki e Adel El Moudden a rappresentare la comunità musulmana. Grazie ai nostri ospiti abbiamo capito cos’è l’Islam e cos’è l’Isis e soprattutto che Cristianesimo e Islam non sono in contrapposizione. Non avrete il nostro odio né la nostra paura: è questo il messaggio che volevamo lasciare».
«Nella situazione attuale, così come in tanti “ieri” della storia – ha osservato le dirigente Margherita Rabaglia –, a fare la differenza saranno gli uomini gusti. Ci piace usare questo termine, che come istituto abbiamo imparato a conoscere nella persona di Pellegrino Riccardi, il pretore di Fornovo che a suo rischio personale salvò famiglie ebree dalla deportazione nazista. Per essere giusti – ha proseguito la dirigente – servono ragioni che alimentino un coraggio più forte della paura. E a Parigi questo coraggio ce l’hanno avuto in tanti, nell’aiutare e soccorrere altre persone».
Rispetto e reciprocità sono state le parole chiave usate dai rappresentanti religiosi. «Tra i giovani noi possiamo e dobbiamo seminare concetti di pace e di amicizia – ha detto don Salati – a cominciare dai ragazzi delle elementari quando vengono all’oratorio e nello stesso tempo dobbiamo pretendere il rispetto per le nostre idee e la nostra espressione religiosa. Dipende poi da colui che cammina, come dice una iscrizione a Parigi nei pressi della Torre Eiffel, essere “tomba o tesoro”, cioè affogare i sani principi oppure conservarli e diffonderli come fossero un prezioso tesoro. Questo è un traguardo per raggiungere il quale occorre anche l’aiuto della propria famiglia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS