-2°

LANGHIRANO

«Poste, la chiusura di Pastorello contro la legge»

«Poste, la chiusura di Pastorello  va contro la legge»
2

Il sindaco di Langhirano diffida Poste italiane a chiudere l’ufficio di Pastorello: «è una scelta che non rispetta i criteri di legge, dimostrate il contrario». È l’ultima mossa per scongiurare la cancellazione dell’ufficio postale nella frazione di Pastorello, che fa parte di un ampio piano di chiusure, ed è fissata per il prossimo 7 settembre.
Il sindaco Giordano Bricoli ha inviato una raccomandata ai vertici di Poste italiane, con la richiesta di dimostrare che i criteri di distribuzione dei punti di accesso alla rete postale pubblica siano stati rispettati. La lettera è inviata anche al prefetto di Parma, al sottosegratario del ministero dello sviluppo economico, all’assessorato regionale al bilancio e ai rappresentanti dell’Anci, l’associazione dei Comuni.
«Innanzitutto ho l’obbligo di ribadire che, sino ad ora, le Amministrazioni locali in provincia di Parma non hanno mai avuto modo di accedere a un effettivo tavolo di confronto con Poste italiane. In merito alla prevista soppressione dello sportello postale – scrive il sindaco - non possono, infatti, considerarsi momenti di effettivo confronto l’incontro e la comunicazione indicati da Poste italiane. L'azienda, infatti, si è limitata a dare comunicazione di decisioni già assunte, senza consentire alcuna interlocuzione o comunque un confronto sulle rilevanti tematiche di tipo sociale connesse alla scelta aziendale».
«Premesso questo – prosegue Bricoli - non posso esimermi dall’osservare che la decisione di procedere alla chiusura di uno sportello postale deve essere conforme ai criteri indicati dal D.M. 7 ottobre 2008 (decreto ministeriale del ministero dello sviluppo economico) e alla delibera AGCOM n.342. Dalla verifica predisposta dall’ufficio anagrafe/tecnico per l’ufficio di Pastorello, la distanza percorsa dai residenti per raggiungere l’ufficio postale più vicino è pari a km 7 e la percentuale della popolazione coperta è pari al 95,20% pertanto non corrisponde alla fascia di prossimità prevista dal D.M. e dalla delibera Agcom. Sulla base di queste valutazioni si ribadisce la richiesta di indicare i criteri applicati per la chiusura o la razionalizzazione dell’orario per l’ufficio postale e a trasmettere entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento della presente una nota di dettaglio. In mancanza di questa indicazione, la proposta di chiusura non sarà in alcun modo avvallata dal Comune di Langhirano che rappresento e che, anzi, sin da ora si riserva di intraprendere ogni più opportuna iniziativa, anche in sede giurisdizionale, per la migliore tutela degli interessi della comunità locale. Non può sfuggire infatti che è la popolazione la vera vittima di un piano di riorganizzazione/razionalizzazione che non tiene in alcun contro il valore sociale del presidio territoriale sino ad oggi garantito da codesta società valore sacrificato al fine di perseguire meri interessi finanziari e di massimizzazione dei profitti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Andrea

    27 Agosto @ 12.19

    Grande Giordano!

    Rispondi

  • Giorgio

    26 Agosto @ 23.13

    Vista l'efficienza,la cordialità,la disponibilità e l'attaccamento al dovere che si riscontra nella Sede di Langhirano, è assolutamente superfluo tenere aperti altri Uffici. Giorgio Ossimprandi

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

7commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto