12°

23°

Provincia

Persi 2.182 posti di lavoro nel 2014

Persi 2.182 posti di lavoro nel 2014

Foto d'archivio

Ricevi gratis le news
2

Nel 2014 in provincia di Parma sono stati persi 2.182 posti di lavoro. Di questi, 1.654 sono nell'area urbana di Parma (che comprende anche i comuni della "cintura"). 
Lo dice un rapporto dell'Osservatorio sul mercato del lavoro, presentato oggi. 

Dice un comunicato della Provincia: 

E’ stato presentato stamattina in Piazza della Pace a sindaci, rappresentanti sindacali e di categoria, Università e istituti superiori, enti ed esperti di formazione il rapporto Il mercato del lavoro in provincia di Parma nel 2014 per Sistema locale del lavoro e Centro per l’impiego – Approfondimenti in chiave territoriale del rapporto annuale – Dati al 31 dicembre 2014 redatto dall’Osservatorio sul Mercato del Lavoro della Provincia di Parma. 

“Si tratta di un nuovo servizio per i Comuni e per gli attori economici – ha spiegato Andrea Censi Delegato provinciale alla Statistica - Il dato che più colpisce è che il 74,3% della popolazione in età lavorativa sia concentrata nella vasta area metropolitana del capoluogo, che comprende numerosi Comuni della cintura urbana a nord e a sud, e costituisce così un’area di mercato del lavoro omogenea e integrata. A questo risultato hanno contribuito la recente crescita demografica, il potenziamento della rete viaria, il continuo miglioramento delle condizioni di viabilità, la presenza di infrastrutture immateriali e di un terziario molto sviluppato. E questo rappresenta un fattore di successo perché significa che i ¾ degli abitanti del Parmense vive e lavora nella stessa area e ha accesso alle stesse opportunità di lavoro”. 

“Dal punto di vista socio- economico, va sottolineato che non ci sono comuni puramente dormitorio, come in altre aree del Paese, ed è più facile che altrove trovar lavoro se lo si perde, grazie ad una maggiore omogeneità produttiva – afferma il Delegato provinciale al Lavoro e Formazione professionale Maurizio Vescovi – Questo scenario ha conseguenze positive anche sull’incidenza della disoccupazione, che non registra grandi divari territoriali: non vi sono zone in cui la crisi economica abbia prodotto maggiori sofferenze, ma c’è una certa uniformità statistica. Insomma, l’integrazione del mercato del lavoro ha minimizzato l’impatto della crisi in termini di squilibri territoriali. Resta da vedere se questo vantaggio del nostro territorio potrà venire conservato anche nei prossimi anni, con l’attuale drastica diminuzione delle risorse per la viabilità provinciale e per la programmazione territoriale e dei servizi per il lavoro: che effetto farà su questo scenario l’abolizione delle Province?”. 

Il rapporto, illustrato da Pier Giacomo Ghirardini e Monica Pellinghelli dell’OML, ha sistematicamente ricostruito nuove informazioni occupazionali per i quattro mercati del lavoro sub-provinciali che l’Istat ha individuato come Sistemi Locali del Lavoro (SLL): Parma, Fidenza, Langhirano e Borgo Val di Taro. Un SLL risulta dall’aggregazione di più comuni in un area territoriale che concentra al suo interno attività produttive e servizi in quantità tali da offrire opportunità di lavoro e residenziali alla maggior parte della popolazione che vi è insediata.

Le stesse informazioni sono fornite per i bacini di utenza dei quattro Centri per l’impiego provinciali, che gravitano intorno agli stessi capoluoghi e buona parte di questi risultati viene dettagliata per tutti i Comuni della Provincia di Parma.

I dati riguardano i movimenti di lavoro dipendente (assunzioni, cessazioni dei rapporti di lavoro, saldi assunzioni-cessazioni e posizioni di lavoro dipendente), gli addetti alle unità locali delle imprese di industria e servizi, i patti di servizio stipulati dai Centri per l’impiego a favore di cittadini disoccupati o precariamente occupati.

Da un punto di vista congiunturale, oggi il rapporto fornisce una mappa territoriale precisa dell’impatto della crisi. Nel 2014, infatti, si sono persi 2.182 rapporti di lavoro alle dipendenze in Provincia di Parma: 1.654 nel SLL di Parma, 292 nel SLL di Fidenza, 157 nel SLL di Borgo Val di Taro e 79 nel SLL di Langhirano. Domani si spera che possa documentare una mappa della ripresa. Vi è però già oggi un elemento positivo: gli squilibri territoriali non si misurano in termini di divari nei tassi di disoccupazione, o nell’incidenza dell’utenza dei servizi per il lavoro, ma in termini di maggiori o minori insediamenti di attività produttive nell’economia di mercato.

Queste nuove statistiche mettono infatti in evidenza quali siano i Comuni parmensi con un più elevato rapporto percentuale fra addetti nell’industria e servizi e popolazione in età lavorativa: Solignano (100,0), Collecchio (93,6), Fontevivo (82,4), Polesine Parmense (74,7), Sala Baganza (73,2), Torrile (69,8), Parma (64,8), Langhirano (64,2), Soragna (62,9) e Fontanellato (58,7).

I Comuni invece con un più elevato rapporto percentuale fra assunzioni e popolazione in età lavorativa sono: Collecchio (34,8), Parma (31,7), Langhirano (29,4), Fontanellato (27,9), Fornovo di Taro (25,7), Fidenza (25,5), Montechiarugolo (22,9), Busseto (22,7), Sissa Trecasali (21,6) e Fontevivo (21,4).  


Video TgParma - Persi oltre 2mila posti ma il manifatturiero tiene

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    07 Maggio @ 17.20

    LA PROPAGANDA DEL RINATO MINCULPOP continua a dire che la crisi è finita ed è cominciata la ripresa , sbrodolando dati di dubbio significato , ma ANDANDO PER LE STRADE IN MEZZO ALLA GENTE , DI QUESTA "RIPRESA" , AL MOMENTO , NON C' E' TRACCIA , anzi..............

    Rispondi

  • federicot

    07 Maggio @ 16.12

    federicot

    Ma che statistiche sono???? A Collecchio ci sono Parmalat e Cedacri totale più di 3000 lavoratori contro 10/11 mila abitanti...per forza che il tasso è alto.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

elettricità

Il guasto è nel campo coltivato: black-out nella zona di Gaione

incidente

86enne in bici urtato da uno scooter in via Baganza: è grave

1commento

annuncio

Parma si candida a capitale italiana della cultura 2020

8commenti

Economia

Banca di Parma entra in Emil Banca

inchiesta

Milioni nascosti al fisco, Zamparini: "Nessuna attività illecita"

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

11commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

2commenti

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

5commenti

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...