-1°

LESIGNANO

Prigionieri delle erbacce a pochi passi dal Municipio

Marciapiedi sconnessi e assenza di illuminazione: i residenti sono esasperati. Disagi in via Don Gennari: il costruttore è fallito senza ultimare i lavori di urbanizzazione

Prigionieri delle erbacce a pochi passi dal Municipio
0
 

In mezzo al nulla, eppure a cento metri dal Comune: così, in una situazione paradossale, si sente un gruppo di cittadini di Lesignano residenti in via don Luigi Gennari, zona a un passo dal centro «ma “rimasta indietro” in quanto a illuminazione, cura dei marciapiedi e del verde». E’ sufficiente percorrere per poche decine di metri la strada che da Lesignano sale verso le colline di Rivalta, per imbattersi sulla sinistra, appena sopra il parco giochi dell’asilo di Lesignano, in quello che avrebbe dovuto essere un nuovo quartiere e che ha invece l’area della terra di nessuno: prati incolti da anni, erbacce e arbusti cresciuti ovunque, anche, per esempio, nel bel mezzo di parcheggi mai utilizzati o di una rotonda ormai inutile.

Il problema è che “terra di nessuno” via don Gennari non la è: infatti, nell’unico lotto abitabile realizzato di quella che è stata, finora, un'urbanizzazione finita male, vivono quattro famiglie. La prima delle famiglie vi abita da settembre 2013, mentre le altre tre sono arrivate rispettivamente a dicembre 2014, luglio 2015 e agosto 2015. «Inoltre, due - spiegano i residenti - non vi è stato alcun miglioramento della situazione o completamento in termini di urbanizzazione, illuminazione e messa in sicurezza. Una situazione creatasi dal momento che la ditta costruttrice a cui il Comune aveva venduto la zona per un’opera di urbanizzazione è successivamente fallita, dopo aver realizzato solo un primo nucleo abitativo: da tre anni ad oggi, non solo i lavori di costruzione, ma anche illuminazione pubblica, cura dei marciapiedi e della strada sono rimaste in “stand by”».

La centrale piazza Marconi, su cui è affacciato il Comune, è a poche decine di metri. Ma non potendo passare attraverso il verde, l’unico modo per raggiungere il centro del paese è quello di percorrere l’intera lottizzazione fino a raggiungere la strada principale. «Ma è impossibile - spiegano i residenti, famiglie con anche bambini piccoli - pensare di fare anche solo una camminata col passeggino su marciapiedi invasi da erbacce o in cui si trovano tombini e allacciamenti per la luce mai ricoperti, soprattutto di sera quando non vi è nemmeno un lampione in tutta la zona».

I pochi rimedi, come il taglio di alcuni arbusti troppo cresciuti o l’aver ricoperto i tombini aperti con assi di legno, sono stati fatti dagli abitanti. I residenti di via don Gennari hanno più volte richiamato l’attenzione dell’Amministrazione su questa situazione, ottenendo un incontro in Comune ed un primo sopralluogo: attendono ancora, però, risposte e soluzioni.

«L’Ufficio tecnico è al lavoro – risponde il primo cittadino Giorgio Cavatorta – per mettere in sicurezza i marciapiedi, posare l’illuminazione e curare la zona incolta: saranno usati i 160 mila euro della fideiussione che avevamo richiesto dall'azienda ora fallita». M. F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Parrocchie in campo contro le povertà

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Epidemia

Legionella: domani la svolta

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Istituto Sanvitale Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

anteprima

Polemica clochard, contro la Chiesa un attacco "strano" Video

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

36commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

11commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

sindacati

Trasporto aereo, differito lo sciopero del 20

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video