19°

lutto

Muore a 23 anni falciato da un'auto

Muore a 23 anni falciato da un'auto
0
 

LESIGNANO

E' morto a 23 anni falciato da un’auto, nel bel mezzo di un nubifragio. Rocco Reverberi, cresciuto a Lesignano, ha smesso di lottare lunedì sera, a meno di 48 ore di distanza dall’incidente avvenuto a Reggio Emilia: erano circa le 20 di sabato quando il giovane, di ritorno dal turno di lavoro al centro commerciale «I Petali», è stato investito da un’auto condotta da un 80enne, mentre sulla città stava imperversando una forte tempesta. A nulla è valso il ricovero d’urgenza nel reparto di rianimazione del Santa Maria Nuova, dove è rimasto in coma diverse ore. Lunedì sera il decesso, con la famiglia che ha autorizzato l’espianto degli organi. Quella di Rocco è una storia particolare, caratterizzata sì da tanta sofferenza (alla nascita dovette affrontare ben tre emorragie cerebrali, dalle quali si riprese miracolosamente dopo i due anni e mezzo) ma anche di tanto amore. L’amore che ha trovato nella famiglia Buti, molto conosciuta a Lesignano, che lo ha allevato sin oltre i suoi vent’anni. Il giovane ultimamente viveva a Reggio insieme alla madre biologica, ma era molto noto in provincia di Parma, in quanto qui aveva frequentato diversi ambienti. In primis il conservatorio Arrigo Boito, dove ha studiato violino e pianoforte, negli anni delle scuole medie. Poi è passato al liceo Marconi, e infine all’Itis. Ma al di là del mondo scolastico aveva fatto parte del mondo scout: era stato infatti in passato un componente del gruppo Parma 8. Era stato affidato alla famiglia Buti nei primissimi mesi di vita, e qui, circondato dall’affetto dei genitori Isabella e Pier Paolo (noto organista) e da quello dei fratelli Maria Cecilia, Maria Diletta, Lorenzo, Sebastiano e Gregorio, ha trovato un ambiente ricco di stimoli che lo ha portato a coltivare tante passioni. Negli ultimi anni, poi, la decisione di riavvicinarsi alla madre naturale e il trasferimento a Reggio, dove aveva trovato un lavoro. I funerali di Rocco Reverberi non sono ancora stati fissati: questa sera si terrà però un rosario alle 21, nella chiesa di Santa Maria del Piano. Come detto, la famiglia ha acconsentito all’espianto degli organi, quasi tutti nelle condizioni di poter essere donati a persone bisognose. I fratelli Buti, sconvolti dall’accaduto, hanno voluto ricordare Rocco con diversi pensieri personali. «Ti abbiamo dato – scrive Gregorio in una sua composizione - pur senza averti generato la vita. La nostra condivisa. Ci hai restituito pur irta di afflizioni la tua in amore e guerra fragile». «Con te ho sperimentato l’accoglienza – aggiunge Maria Diletta - la condivisione e l’amore gratuito». «Sei stato un dono del Signore per tutti noi – scrive Maria Cecilia - ci hai dato forza e coraggio con la tua voglia di vivere». «Ciao Ro – è il pensiero di Sebastiano - questa volta l’hai combinata grossa. Non te la perdono. Io dovevo proteggerti. Accompagnarti. Adesso tocca a te vegliare su di noi». «Grazie per averci dato la possibilità – conclude Lorenzo - la gioia di amarti, cosi piccolo e fragile, cosi grande e fragile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il terrore e la città bloccata: il video di un parmigiano a Londra

LONDRA

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni

Lealtrenotizie

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

2commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

TAXI

A Parma niente sciopero: attività regolare

CROCETTA

Via Emilia Ovest, cinese 25enne investita. Non è in pericolo

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Fiere di Parma

Al via MecSpe, cuore del salone l'Industria 4.0

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

3commenti

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

13commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

2commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

tg parma

Formaggio contraffatto: 27 indagati, l'inchiesta coinvolge Tizzano e Torrile Video

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

Anversa

Belgio: auto tenta di schiantarsi sulla folla

2commenti

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

lega pro

Parma, Lucarelli: "Crediamo nella B". Domani ritiro anticipato Video

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano