18°

letti per voi

Intrighi inglesi in "Il richiamo del cuculo" di Galbraith, pseudonimo della Rowling

Isabella Spagnoli

Isabella Spagnoli

0

 

Il brusio si levava dalla strada come un ronzio di mosche. I fotografi erano ammassati contro le transenne presidiate dalla polizia, i lunghi zoom delle macchine fotografiche puntati, i respiri che si condensavano come vapore. Ogni tanto partivano raffiche improvvise di clic, quando i paparazzi, per ingannare l’attesa, fotografavano la tenda di tela bianca nel bel mezzo della strada, davanti all’ingresso dell’alto palazzo di mattoni rossi e al balcone dell’ultimo piano da cui era caduto il corpo». E’ un buon debutto nel genere «crime», «Il richiamo del cuculo», scritto dalla mamma di Harry Potter, J. K. Rowling, che si nasconde dietro lo pseudonimo di Robert Galbraith. La famosissima autrice che ha tentato di estendere la sua fama oltre il maghetto più famoso del mondo, pubblicando un primo romanzo per adulti intitolato «Il seggio vacante» (che in realtà non si è dimostrato proprio un capolavoro), si riscatta ora con questo romanzo intrigante e ben strutturato ambientato in una Londra fumosa e colma di misteri. Flash, abiti di alta moda, sfilate e mannequin da capogiro fanno da sfondo alle investigazioni di Cormoran Strike, veterano di guerra, ferito nel corpo e nell’anima, pieno di debiti e privo di affetti. La vicenda inizia quando Lula Landry, top model di grande fama, viene trovata sull’asfalto. La stampa e la polizia pensano subito a un suicidio; in realtà, il fratello della vittima crede si sia trattato di un omicidio. Qui entra in scena Strike, detective sbandato, senza clienti e senza soldi, pronto a risolvere la scottante questione. Se la prima metà del romanzo fatica un poco a decollare, la seconda alza di botto il tono coinvolgendo il lettore in un intreccio ottimamente congegnato. Approfondite le descrizioni dei personaggi (l’autrice ha indagato con maestria la psicologia di ognuno di loro), incantevoli le descrizioni di una Londra che si rivela protagonista assoluta della vicenda e, soprattutto, snelli i dialoghi e i numerosi interrogatori che il detective conduce. Figura di spicco è la segretaria interinale di Strike, Robin, vivace e intelligente, che ricorda un poco l’intuitiva ed energica Hermione di Harry Potter. Incalzante, pieno di suspense e di colpi di scena: «Il richiamo del cuculo», giallo elegante, architettato per immagini e parole, funziona e stupisce soprattutto nel finale, che preannuncia un seguito. 
Il richiamo del cuculo
Salani, pag. 547, 16,90
Il brusio si levava dalla strada come un ronzio di mosche. I fotografi erano ammassati contro le transenne presidiate dalla polizia, i lunghi zoom delle macchine fotografiche puntati, i respiri che si condensavano come vapore. Ogni tanto partivano raffiche improvvise di clic, quando i paparazzi, per ingannare l’attesa, fotografavano la tenda di tela bianca nel bel mezzo della strada, davanti all’ingresso dell’alto palazzo di mattoni rossi e al balcone dell’ultimo piano da cui era caduto il corpo». E’ un buon debutto nel genere «crime», «Il richiamo del cuculo», scritto dalla mamma di Harry Potter, J. K. Rowling, che si nasconde dietro lo pseudonimo di Robert Galbraith. La famosissima autrice che ha tentato di estendere la sua fama oltre il maghetto più famoso del mondo, pubblicando un primo romanzo per adulti intitolato «Il seggio vacante» (che in realtà non si è dimostrato proprio un capolavoro), si riscatta ora con questo romanzo intrigante e ben strutturato ambientato in una Londra fumosa e colma di misteri. Flash, abiti di alta moda, sfilate e mannequin da capogiro fanno da sfondo alle investigazioni di Cormoran Strike, veterano di guerra, ferito nel corpo e nell’anima, pieno di debiti e privo di affetti. La vicenda inizia quando Lula Landry, top model di grande fama, viene trovata sull’asfalto. La stampa e la polizia pensano subito a un suicidio; in realtà, il fratello della vittima crede si sia trattato di un omicidio. Qui entra in scena Strike, detective sbandato, senza clienti e senza soldi, pronto a risolvere la scottante questione. Se la prima metà del romanzo fatica un poco a decollare, la seconda alza di botto il tono coinvolgendo il lettore in un intreccio ottimamente congegnato. Approfondite le descrizioni dei personaggi (l’autrice ha indagato con maestria la psicologia di ognuno di loro), incantevoli le descrizioni di una Londra che si rivela protagonista assoluta della vicenda e, soprattutto, snelli i dialoghi e i numerosi interrogatori che il detective conduce. Figura di spicco è la segretaria interinale di Strike, Robin, vivace e intelligente, che ricorda un poco l’intuitiva ed energica Hermione di Harry Potter. Incalzante, pieno di suspense e di colpi di scena: «Il richiamo del cuculo», giallo elegante, architettato per immagini e parole, funziona e stupisce soprattutto nel finale, che preannuncia un seguito.

 

 Il richiamo del cuculoSalani, pag. 547, 16,90

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Il Parma torna alla vittoria: 4-1 a Gubbio. E' al secondo posto in classifica

LEGA PRO

Il Parma vince 4-1 a Gubbio e sale al secondo posto Foto

Gol di Calaiò e Nocciolini; autorete dei padroni di casa e infine gol di Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino

Gubbio-Parma

Il Parma ha capito gli errori commessi: il commento di Pacciani Video

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

6commenti

Dai lettori

"Borgo delle Colonne e piazzale D'Acquisto: parcheggi selvaggi ma niente multe di notte" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

16commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

Collecchio

Ladri incappucciati messi in fuga dai residenti  

1commento

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017