-3°

fiaccadori

Parma di una volta nel libro di Alda Magnani

L'autrice: «Ho scritto dei miei ricordi e di personaggi noti». Isa Guastalla: «E' il ritratto di una città complessa»

Parma di una volta nel libro di Alda Magnani
0

 

Giulia Viviani
Come restituire lo spirito di una città in meno di cento pagine? Lo fa Alda Magnani, con i suoi «Racconti parmigiani» (Edizioni ETS), presentati ieri alla Libreria Fiaccadori dall’autrice stessa, introdotta da Isa Guastalla e con le letture di Stefania Moroni. Nocetana, laureata in lettere, per anni ha insegnato italiano e latino in molti licei cittadini, ultimo prima di andare in pensione, lo scientifico Ulivi, da tempo si dedica alla poesia, con diversi volumi pubblicati e concorsi vinti, e ultimamente anche alla prosa, genere a cui afferiscono questi nuovi racconti, come quelli contenuti nella precedente raccolta, «Racconti nocetani», uscita lo scorso anno. «Ne esce il ritratto di una città complessa - spiega Isa Guastalla - fatta di personaggi veri o verosimili, che intrattengono rapporti e conversazioni dal sapore assolutamente reale». È il clima affettuoso di recupero in cui l’autrice colloca questi suoi personaggi a renderli significativi per la storia di una città, raccontata con semplicità ed essenzialità dall’occhio di un io narrante che dà continuità. 
«Nel libro ci sono io con i miei ricordi - racconta Alda Magnani - quelli accumulati da quando i miei genitori decisero di mandarmi a studiare a Parma. Poi però ci sono anche personaggi noti a tutti come Padre Lino o Barbara Sanseverino, o la «Boia», pronipote del boia di epoca ducale alla quale la gente si rivolgeva per far «segnare» i mali». Poi ci sono i personaggi inventati che però sembrano usciti da una fotografia d’epoca, anziché dalla fantasia di una scrittrice, come le vecchine dell’Oltretorrente che ogni giorno si ritrovano sotto casa per farsi compagnia. Immagini di una Parma che forse non c'è più, ma di cui si conserva lo spirito in posti speciali, come sono senz’altro le pagine dei libri. Il volume «Racconti parmigiani» si può trovare alla Libreria Fiaccadori ed ha una caratteristica che lo rende ancor più prezioso: lo scopo benefico. 
«Il ricavato sarà interamente devoluto alla costruzione di case per i poveri villaggi dell’Uruguay, di cui ho conosciuto la realtà grazie a don Giuseppe Benfenati che ha iniziato un’opera importante negli anni '80, dando abitazioni degne a chi vive ancora sotto tetti di paglia».
Giulia Viviani

 

Come restituire lo spirito di una città in meno di cento pagine? Lo fa Alda Magnani, con i suoi «Racconti parmigiani» (Edizioni ETS), presentati ieri alla Libreria Fiaccadori dall’autrice stessa, introdotta da Isa Guastalla e con le letture di Stefania Moroni. Nocetana, laureata in lettere, per anni ha insegnato italiano e latino in molti licei cittadini, ultimo prima di andare in pensione, lo scientifico Ulivi, da tempo si dedica alla poesia, con diversi volumi pubblicati e concorsi vinti, e ultimamente anche alla prosa, genere a cui afferiscono questi nuovi racconti, come quelli contenuti nella precedente raccolta, «Racconti nocetani», uscita lo scorso anno. «Ne esce il ritratto di una città complessa - spiega Isa Guastalla - fatta di personaggi veri o verosimili, che intrattengono rapporti e conversazioni dal sapore assolutamente reale». È il clima affettuoso di recupero in cui l’autrice colloca questi suoi personaggi a renderli significativi per la storia di una città, raccontata con semplicità ed essenzialità dall’occhio di un io narrante che dà continuità. «Nel libro ci sono io con i miei ricordi - racconta Alda Magnani - quelli accumulati da quando i miei genitori decisero di mandarmi a studiare a Parma. Poi però ci sono anche personaggi noti a tutti come Padre Lino o Barbara Sanseverino, o la «Boia», pronipote del boia di epoca ducale alla quale la gente si rivolgeva per far «segnare» i mali». Poi ci sono i personaggi inventati che però sembrano usciti da una fotografia d’epoca, anziché dalla fantasia di una scrittrice, come le vecchine dell’Oltretorrente che ogni giorno si ritrovano sotto casa per farsi compagnia. Immagini di una Parma che forse non c'è più, ma di cui si conserva lo spirito in posti speciali, come sono senz’altro le pagine dei libri. Il volume «Racconti parmigiani» si può trovare alla Libreria Fiaccadori ed ha una caratteristica che lo rende ancor più prezioso: lo scopo benefico. «Il ricavato sarà interamente devoluto alla costruzione di case per i poveri villaggi dell’Uruguay, di cui ho conosciuto la realtà grazie a don Giuseppe Benfenati che ha iniziato un’opera importante negli anni '80, dando abitazioni degne a chi vive ancora sotto tetti di paglia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Libri e dischi, non si sbaglia mai: la cultura è sotto l’albero

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

Lealtrenotizie

Ladri scatenati in città: un ponte di furti

allarme

Ladri scatenati in città: un ponte di furti

1commento

Torrile

Abusava della cuginetta di 9 anni e della nipote di 13: condannato

5commenti

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

5commenti

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

In piazza garibaldi

Continua "Come una volta", il gran mercato della biodiversità

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

3commenti

Comune

Bilancio: tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

INIZIATIVA EDITORIALE GIA' IN EDICOLA CON LA GAZZETTA

I dodici mesi illustrati

Nel calendario un omaggio alla città fatto di immagini e testi

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

2commenti

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

SERIE A

Roma, accolto il ricorso: tolta la qualifica a Strootman

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

in pillole

Ford Kuga:
il facelift