12°

Libri

Sangue, mistero e seduzione

"Il delitto dell'Immacolata", in libreria da oggi. Domenico Cacopardo narra una storia in cui si mescolano enigmi e sensualità

Libri

Domenico Cacopardo

0

Un romanzo di sensuale accanimento e di violenza quasi commovente ha composto Domenico Cacopardo con «Il delitto dell'Immacolata» ora edito da Marsilio nella collana «Farfalle» che già annovera tre romanzi cacopardiani del ciclo di Agrò. Ma in questo nuovo racconto dove figura ancora Agrò, lo scrittore ha abbandonato la civile insistenza sui termini, le proporzioni e le analisi dei casi delittuosi per concentrarsi interamente sulla storia di Filippo Soliméni detto Lollo e di Immacolata Pianuzza in Barbalonga Chirò, che sono i primi termini di uno scontro sanguinoso dentro il quale sono coinvolti una ventina di personaggi a vario titolo, che escono ed entrano nella vorticosa spirale impressa alla propria vita del Soliméni, un giovane studente perbene, figlio di Onofrio e di Esperia Erbuzza, una madre di buon cuore e di affettuosa apprensione. Cacopardo non esita a trascinarci subito dentro la vicenda, quando comincia a narrarci di Immacolata, la moglie del maestro di violino Gerardo Barbalonga Chirò e «femme d'à coté». Ha così inizio l'avventura di un giovane adescato secondo i più classici metodi da una moglie santarellina ma tutt'altro che ingenua, una donna che ricorda certe famose «eroine» di romanzi d'un tempo, tutte casa e chiesa ma, in fondo, invece, dominante da una sensualità prorompente che ben s'abbina a quella di Filippo, tipica espressione di sospetti, occhiate, furtivi inviti, accenni, piccoli gesti falsamente innocenti come casuali sorrisi di circostanza, in una Messina degli anni Settanta piena di mare, bagni, passeggiate e altre ragazzate piacevoli e divertenti, ma in realtà percorsa da fremiti inquietanti, ambigui e misteriosi. Città d'infelicità, insomma, come l'atmosfera che sentiamo salire verso di noi, fra tragedia e farsa, dai romanzi di Brancati, di Patti, di Joppolo. Ma «Il delitto dell'Immacolata» ha un suo stigma particolare: è il protagonista che racconta, è Filippo, cioè, che parla, si confessa e pensa: e tale deriva individuale costituisce, alla fine, il punto di scontro e di frattura tra il modo di concepire la vita e la vita stessa che, indifferente e assente addirittura, circola attorno ai personaggi. Tutti dotati, come sempre nei romanzi di Cacopardo, da due estremi di comportamento: uno, severo, legale, serio e persino solenne; un altro, invece, scivolante spesso nel sarcasmo, nell'ironia anche involontaria e, nella più atroce banalità: un comportamento senza perdono, senza finzioni, senza pietà. E' lì che s'annida la sensualità e persino la sessualità di Filippo, il suo gusto di possedere Immacolata, Rosalia e Rosaria D'Abramo, Lia e Lisa Malamma, Antonella o Smeralda Patella, mentre sull'altro lato della vicenda scorrono le figure e i profili del capitano Ecce, del penalista Priscianotto, di Pasquale Gulitto allenatore di boxe, e dell'indimenticabile e buffa Adele Piraino Limongi, sostituto procuratore di Messina. Ai suoi personaggi Cacopardo assegna riti, parole, intenzioni e comportamenti ben precisi: ecco il suo romanzo: un libro di presagi, di invitanti, soleggiati e spensierati giorni, ma anche di cupezze e paure improvvise che nel dialogo incessante che regge la narrazione evidenzia sia i nuclei centrali dei delitti, sia quel senso di straniamento, si ipotesi strampalate, di sospetti e di malignità che reggono le investigazioni dei carabinieri e le improvvise dichiarazioni dell'indiziato Filippo per evitare di cadere nella rete, sempre più fitta e pensante, delle indagini.
Cacopardo si muove con straordinaria abilità. La sua lingua s'adatta alle figure che parlano, il suo incisivo uso del dialetto non è fuorviante, ma anzi dà tono alle chiacchiere, ai modi di dire e ai risvolti psicologici di una storia che trabocca di disgrazie o di prigione, ma che alla fine sfocia sia in un grato e commosso ricordo della gioventù a Letojanni, sia in una forma di amara verità disperata e offesa.
Il delitto dell'Immacolata - Marsilio ed., pag. 221, euro 17,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Via Venezia, pensionata scippata

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Calcio

Il Leicester ha esonerato Ranieri

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida