22°

libri

«Ladri - Gli evasori e i politici che li proteggono», saggio di Stefano Livadiotti

Stefano Livadiotti

Stefano Livadiotti

0

 

All’estero talvolta dicono di noi (italiani, s’intende) che il nostro maggiore sport nazionale non è il calcio. Ma l’evasione fiscale. E purtroppo i numeri non possono che far riflettere: su oltre 41 milioni di contribuenti, il 62,89 per cento dichiara meno di 26mila euro, lo 0,1 per cento più di 300mila euro. Eppure, non si può ignorare l’enorme quantità di Suv che girano per le strade del Belpaese (sono 2,7 milioni le auto di lusso; e 600mila le barche nei nostri porti), e nemmeno il fatto che realizziamo il tre per cento del Pil mondiale, pur essendo appena l’uno per cento della popolazione del pianeta. Parte da questi numeri Stefano Livadiotti, firma di punta dell’«Espresso», in un saggio, «Ladri. Gli evasori e i politici che li proteggono», che, statistiche alla mano, non intende fare sconti. A nessuno.
L’inchiesta procede attraverso alcune tappe, che analizzano il rapporto tra «evasori e tartassati», il mondo del sommerso, ma anche il triangolo (pericoloso) tra gli elettori, i loro rappresentanti politici e il fisco. Alcuni dati sono noti: i lavoratori dipendenti sono la categoria più numerosa fra i contribuenti. Ma il fatto anomale è che essi, pur guadagnando in media più degli autonomi, dispongono di un patrimonio pari alla metà di quello posseduto da questi ultimi. «Il gioco – spiega l’autore – è, tutto sommato, abbastanza semplice: non far risultare tutti i ricavi e gonfiare i costi, mostrando così un margine tassabile ridotto all’osso». Al di là delle trecento banche dati che potrebbero essere di aiuto al riguardo, si stima che i contribuenti italiani a rischio siano cinque milioni, mentre i controlli non superano mediamente quota 200mila. Servirebbero, dunque, più verifiche; e, secondo l’autore, sarebbe fondamentale anche limitare ulteriormente l’uso del contante, oltre che realizzare una seria riforma del catasto. Ma qui entra in gioco la politica e Livadiotti non risparmia dure critiche alle politiche berlusconiane in materia (condoni e scudi fiscali compresi). Senza dimenticare il peso di alcune lobby. Più in generale, quello che emerge dall’analisi dell’evoluzione politica degli ultimi decenni, è il fatto che se in Italia il fattore etico-religioso ha condizionato per lungo tempo il voto, a partire dagli anni Novanta l’elemento decisivo per le scelte degli elettore è costituito dall’appartenenza sociale. Alzi la mano, ad esempio, chi non ha sentito evocare, almeno una volta, in campagna elettorale (e non solo) il cosiddetto «popolo delle partite iva». Al termine di un’analisi arricchita da una bibliografia e da un utile indice dei nomi, l’autore non rinuncia a un approfondimento sul rapporto con il fisco dei nostri parlamentari. Emergono così aliquote agevolate, diarie esentasse e altri dati che non produrranno effetti benefici sulla salute dei lettori-elettori. Basti sapere che, tenuto conto di indennità e rimborsi vari, «la retribuzione complessiva di chi siede alla Camera in rappresentanza del popolo italiano è sottoposta a un’aliquota media Irpef del 18,7 per cento». E allora non si può davvero non concordare con quell’affermazione attribuita a De Gaulle e citata dall’autore in apertura del libro: «L’Italia non è un paese povero, ma un povero paese».
Ladri - Gli evasori e i politici che li proteggono
Bompiani, pag. 239,16,50

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

4commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon