Libri

Quando il Duce era socialista

"Il compagno Mussolini", saggio di Nicholas Farrel e Giancarlo Mazzuca

Quando il Duce era socialista

Benito Mussolini

0

Sulla figura di Benito Mussolini sono stati versati – e continuano a essere versati – fiumi d’inchiostro. Ma l’attenzione è fissata sul profilo del duce e sui tragici fatti del Ventennio. Molto meno interesse pare suscitare invece l’irrequieta vita del capo del Fascismo fino al 1919. Ora due giornalisti di lungo corso, Nicholas Farrel e Giancarlo Mazzuca, offrono un ritratto a tutto tondo della prima parte dell’esistenza del duce, in un saggio che chiarisce fin dal titolo la tesi di fondo: «Il compagno Mussolini». Socialista nell’anima, dentro o fuori dal partito, egli professò la sua «fede» anche nei momenti più drammatici. Come quando, il 24 novembre 1914, sul punto di essere espulso, secondo le cronache, dichiarò, anzi urlò: «Strappatemi pure se volete la tessera che ho sempre amata, ma io rimarrò sempre socialista». E questa solenne promessa diventa un elemento fondante della rivoluzione fascista, che, in definitiva, gli autori leggono in continuità con l’esperienza precedente, giudicando un «nonsenso», il giudizio che vuole «Mussolini e il Fascismo come creature della borghesia», in quanto egli transitò dal socialismo internazionalista al socialismo nazionalista.
Ben al di là di una lettura strettamente politica della parabola di Mussolini, Farrel e Mazzuca ci consegnano un ritratto attento a tutte le fasi della giovinezza del futuro duce, oltre che delle sue umanissime debolezze. Nella prefazione, Vittorio Feltri sottolinea come, grazie anche a diversi documenti inediti, gli autori riescano a sfatare alcuni luoghi comuni, tra cui l’antisemitismo del duce. La narrazione cala subito il lettore nel microcosmo di Predappio, centro che tuttora rivendica la normalità, ma che storicamente non può non rimanere legato a quel 29 luglio 1883, giorno in cui venne alla luce Mussolini.
E così ripercorriamo, a partire dalle sue origini familiari, le vicende di un ragazzo che si dimostrò, fin da subito, ribelle e turbolento. Diventa maestro, ma non ama l’insegnamento: preferirà di gran lunga il giornalismo (e proprio in questo ambito, a partire soprattutto dai giudizi di De Felice, gli sono state riconosciute notevoli qualità). Ha molte amanti, crea scandali, è sempre a corto di soldi e se ne lamenta. A causa soprattutto di una tresca amorosa con la moglie di un soldato, non gli viene rinnovato il contratto dal comune di Gualtieri. E così parte per la Svizzera «a tentare la fortuna».
Tappa dopo tappa, tra vita pubblica e vita familiare, si delinea così l’identità di un uomo che ama l’avventura e ha la politica nel sangue. Gli autori descrivono bene la temperie sociale della Romagna di quel periodo, gli scontri tra Socialisti e Repubblicani e le divisioni tra riformisti e massimalisti all’interno del Partito Socialista. Tra gli incontri che segnano la sua vita, spicca quello con la sua «unica maestra politica»: l’intellettuale socialista Angelica Balabanoff.
La svolta avviene dopo la fondazione del «Popolo d’Italia» e la sua posizione interventista nella Grande Guerra, che porta all’espulsione dal partito, alla dura esperienza bellica e al percorso verso la fondazione dei «Fasci di combattimento».
Il saggio, che presenta anche una ricca appendice di documenti, restituisce il profilo di un uomo che ha lungamente cercato la sua strada. E, alla fine, l’ha tragicamente trovata.
Il compagno Mussolini - Nicholas Farrel e Giancarlo Mazzuca, Rubbettino, pag. 350, euro 19,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Lega Pro

Oggi Parma-Bassano

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery