-2°

libri

Inno alla Bassa, tra stelle, cuoche e sapori

Una guida utile per orientarsi tra ristoranti e osterie e per conoscere i nostri salumi celebri nel mondo

Inno alla Bassa, tra stelle, cuoche   e sapori
Ricevi gratis le news
0

Pochi fronzoli e nessun giro di parole, nella Bassa si va dritti al sodo. A cominciare dal titolo, nel caso di un libro dedicato a un «itinerario gastronomico lungo le rive del Po»: “La migliore cucina del mondo”, senza se e senza ma. Giuseppe Tomasetti e Chichibio non hanno dubbi, al riguardo. Troppo affezionato alle proprie radici uno, troppo appassionato della cucina e dei prodotti di questo spicchio del Parmense (i salumi sopra a tutti) l’altro.
E‘ un inno alla Bassa e alla gioia che sa regalare, questa agile guida. Utile per orientarsi tra ristoranti e osterie e per conoscere i salumi celebri nel mondo. Dal nobile re culatello alla più plebea, ma buonissima lo stesso, cicciolata. Un prezioso ripasso per chi già sa come i norcini sanno trasformare magicamente le carni del maiale e per chi non ha mai sentito nominare la filzetta, o non sa che la mariola non esiste solo in versione da cuocere.
E' un libro di due innamorati della Bassa che punta a fare innamorare tanti lettori. Parmigiani e non, italiani e stranieri. Distribuito con Amazon in versione ebook per Kindle e in brossura (ma si trova anche in varie librerie di Parma e nelle sedi di Pro loco della Bassa; info: 340/7078652), è scritto in italiano e in inglese (e corredato da bellissime foto di Marco Buzzoni) proprio perché punta a un pubblico internazionale, che magari confonde culatello e fiocchetto, non ha mai sentito un calice di fortana e sicuramente non sa impugnare a modo una scodella (per i poco esperti: si usa il pollice sotto, a sostegno, e l'indice a gancio sul bordo).​

Tomasetti è un vulcano di idee: parla come Dan Peterson nonostante sia nato a Roccabianca: è giustificato, essendo partito per l’America quando era un bambino piccolo. Ha poi fatto l’avvocato tra Washington, Londra e Milano ed è infine tornato nella Bassa. Ha continuato a coltivare il culto del buon cibo e del buon vino, allenato per anni, e si è messo a produrre vino: lambrusco in varie declinazioni (compreso un metodo classico) e merlot da barbatelle francesi, perché quando ha fatto analizzare il terreno intorno a casa si è sentito rispondere «sicuro che sia in provincia di Parma? Sembra terreno di Bordeaux».
Chichibio è una firma arcinota ai lettori della Gazzetta (da vent’anni è il nostro critico gastronomico, rispettato e temuto da cuochi e ristoratori) e ai gourmet del Bel Paese: ha collaborato con la “Guida ai ristoranti” dell’Espresso e con vari giornali, ha tenuto una rubrica per RadioUno Rai e scritto saggi per libri sul cibo e sulla cucina.
Va da sé che un viaggio nella cucina della Bassa non può che partire da un omaggio alla leggenda di Cantarelli, il primo ristorante italiano a conquistare una stella Michelin e, per tanti anni, l’unico ad avere due stelle. Ancora oggi, 35 anni dopo la chiusura, «continua a essere il “sole” attorno al quale molti ristoranti sono sorti e continuano a operare». Se Peppino era l’impareggiabile oste del ristorante di Samboseto, la moglie Mirella era la regina della cucina. Caratteristica – una donna ai fornelli – che ancora oggi è quasi una regola, nella Bassa. In controtendenza con il resto del mondo, dove il cuoco molto più spesso è un uomo.
Ventidue sono i locali segnalati da Chichibio: non ci sono voti, ma “dritte” sui piatti più riusciti che il critico consiglia di ordinare e indicazioni sul conto finale. Si va da posti chic come l’Antica Corte Pallavicina a Polesine e da “classici” intramontabili come l’Hostaria da Ivan di Fontanelle, a trattorie alla buona come “La vecchia baracca” sull’argine di Polesine e a botteghe caratteristiche come la Salsamenteria Baratta di Busseto. In mezzo, ristoranti e trattorie (e anche due pasticcerie) per tutti i palati e tutte le tasche. Senza voti, perché si è scelto di non fare critica, ma piuttosto di segnalare posti dove vale la pena di andare.
Il capitolo sui salumi è una guida nella guida. Si spiega come “nasce” un culatello e come va “trattato” prima di affettarlo, e poi caratteristiche e pregi di fiocco e spalla cruda e cotta, di coppa e gola, di lardo e cicciolata. Nel capitolo sul salame si spiega come i diversi tipi di preparazione (e soprattutto di spessore del budello) rappresentino un calendario ideale per un buongustaio della Bassa: dallo strolghino, che si mangia due-tre settimane dopo essere stato insaccato, alla filzetta, pronta dopo 40 giorni, proseguendo con cresponi e cresponetti, salami gentili e, infine, la mariola, che in una cantina giusta può durare anche fino a dicembre. Tutte queste versioni hanno un denominatore comune, garantiscono Tomasetti e Chichibio: «Il salame è una delle, in vero non molto numerose, ricette della felicità».
La migliore cucina del mondo
di Giuseppe Tomasetti e Chichibio,
pag. 52, 9,85 (ebook 4,67)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande