gazzettascuola

Al Toschi si fa cinema prove di lavoro sul set

Al Toschi si fa cinema prove di lavoro sul set

Toschi

0

Forse qualcuno di loro scriverà il futuro del cinema. Intanto, si confrontano con quello del passato e del presente raccontato da Francesco Barilli in «Poltrone rosse. Parma e il cinema»: registi, attori, scenografi, critici che, partendo dalla nostra città, hanno fatto la storia della settima arte. Gli studenti degli indirizzi audiovisivi-multimedia e scenografia gremiscono l'aula magna del liceo artistico «Toschi» per la proiezione del documentario, con Barilli, in veste di regista, lo scenografo Lorenzo Baraldi, il docente di Storia del cinema all’Università e co-autore Michele Guerra, il preside Roberto Pettenati.
«C'è stato un percorso nel cinema e nella fotografia - dice Francesca di 4a A audiovisivi -, ci sono regole che dobbiamo conoscere». «Magari per riproporle in modo personale», conferma Mattia, di 3a. Studiano la teoria e fanno tanta pratica, in questo indirizzo che, a Parma, ha come riferimento il cinema, ma anche televisione, fotografia, pubblicità. Michele Gennari, docente di discipline audiovisive e di laboratorio di audiovisivi spiega: «Approfondiamo il linguaggio cinematografico in tutte le sue fasi: dall’idea creativa, scrittura della sceneggiatura e pianificazione delle riprese, alle riprese, al montaggio video». In un vero e proprio mini studio nel distaccamento di viale Caprera, con telecamere, macchine fotografiche, green screen per effetti speciali, carrello per riprese in movimento, attrezzature luci e postazioni per il montaggio. La parte teorica va dalla alfabetizzazione sulle regole base delle tecniche audiovisive alla storia del cinema. Simone, Giorgia, Giulia e Greta, di 5a, i primi che affronteranno la maturità dopo la riforma del 2010, sono entusiasti: «Se entri nell'audiovisivo, non esci più. Non lo vivi come scuola, diventa la tua vita quotidiana e ti servono tanta curiosità e preparazione culturale ampia».
Prima della riforma che ha introdotto l’indirizzo, c'era la sperimentazione «Discipline dello spettacolo» con cinema, teatro, musica. Dove era confluita anche scenotecnica, ora indirizzo scenografia. «I ragazzi realizzano scene per cinema, teatro, televisione, mostre temporanee e permanenti. Hanno tre materie: discipline progettuali scenografiche, discipline geometriche e scenotecniche, e laboratorio, dove creano i modelli», dice Marco Bennicelli, coordinatore di scenografia e docente di discipline progettuali e geometriche. Per realizzare vere scenografie gli studenti hanno, tra le altre, la possibilità di uno stage di un mese al Teatro Regio, in convenzione con la scuola dal 2007. Nel laboratorio in strada Sant’Anna e in teatro si occupano un po’ di tutto: sartoria, trucco e parrucco, tecniche di palcoscenico, direzione di scene, attrezzeria, contribuendo a far nascere da zero la scenografia. Perché dietro le quinte è tutta un’altra cosa, per l’esperienza di Elena e Salvatore, di 4a A, reduci dalla messa in scena dell’«Elisir d’amore», ci si sente davvero nel mondo del lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti