Stranieri

Razzismo, quando i calciatori diventano modelli positivi

Liceo Bertolucci, incontro contro le discriminazioni. Gobbi: "Quella volta che a Treviso ci colorammo la faccia di nero"

Razzismo, quando i calciatori diventano modelli positivi
0

Sul piano squisitamente tecnico, non è detto che si siano resi protagonisti di imprese memorabili. Ma anche nella lunga e travagliata (come purtroppo vediamo in questi giorni, molto tristi, per i tifosi) storia del Parma, ci sono calciatori o allenatori che hanno indossato con fierezza i colori crociati e che meritano di essere ricordati perché espressione di un positivo esempio di integrazione fra culture diverse.
A (ri)scoprire questi personaggi saranno i 29 studenti della classe IªS – indirizzo sportivo – del Liceo Bertolucci, nell’ambito del progetto nazionale «Il CalciaStorie – Storie di integrazione dal profondo del calcio», promosso da Uisp e Lega calcio Serie A. Consultando vecchi articoli di giornale e altro materiale di archivio, ma anche raccogliendo le testimonianze di sportivi ed appassionati, i ragazzi (coordinati dai docenti Mauro Bernardi e Cecilia Paini) proveranno così a raccontare la vicenda umana di un protagonista della storia calcistica locale. Per dire no al razzismo e ad ogni altra forma di discriminazione.
Testimonial dell’iniziativa, presentata all’Itis Da Vinci, il difensore del Parma Massimo Gobbi. «Nel 2001 giocavo a Treviso – ha ricordato -: un mio compagno di squadra, il nigeriano Omolade, venne preso di mira dai nostri stessi tifosi per il suo colore della pelle. Insieme ad altri due grandi ex del Parma, Fausto Pizzi e Lorenzo Minotti, che giocavano con noi, decidemmo di entrare tutti in campo, la domenica successiva, con il volto dipinto di nero: fu un segnale forte. Sono passati tanti anni, ma negli stadi si continuano purtroppo a sentire cori e insulti razzisti: è una cosa davvero triste». All’incontro, moderato dal giornalista della Gazzetta di Parma Sandro Piovani, era presente anche il direttore del Guerin Sportivo, Matteo Marani, autore del volume dedicato a Arpad Weisz, tecnico del Bologna negli anni ‘30 che, insieme ai suoi familiari, venne deportato ad Auschwitz, dove morì. Una storia che ha ispirato il progetto. «Vogliamo che il calcio diventi il mezzo per affrontare con i giovani un tema di grande attualità, come l’accettazione delle differenze» ha spiegato Carlo Balestri, responsabile internazionale Uisp, al fianco di Aluisi Tosolini, preside del Liceo Bertolucci. Con loro Marco Brunelli, direttore generale della Lega Serie A. «Se devo pensare alla multiculturalità, l’accostamento allo sport è naturale – ha detto Brunelli -: nella massima serie militano calciatori di 50 nazionalità differenti ed il campionato viene trasmesso in 200 paesi. In qualunque categoria, al ragazzo che entra in uno spogliatoio non viene chiesto che lingua parla o la sua fede religiosa, ma se gioca con gli altri e quale contributo può dare alla squadra: è questa l’immagine più pulita ed autentica del calcio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)